WP_Post Object ( [ID] => 285339 [post_author] => 52 [post_date] => 2016-07-08 14:26:29 [post_date_gmt] => 2016-07-08 12:26:29 [post_content] => Dopo la presentazione della Concept FT-1 al Salone di Detroit 2014, il ritorno della Supra potrebbe essere vicino come già annunciato due anni fa. La vettura pare che avrà la stessa linea della Concept presentata a Detroit. La piattaforma è sviluppata grazie ad un accordo con la BMW, condividendo alcune componenti della Z4. Il risultato sarà una carrozzeria con dimensioni maggiorate. La Supra si posizionerà al di sopra della coupè GT86 (recentemente annunciata la commercializzazione della versione restyling che avrà luogo dal 1 agosto in Giappone) e monterà un motore derivato dalla BMW a trazione posteriore. La parte ibrida sarà formata da due motori elettrici collocati sull'asse anteriore e posteriore, proprio come avviene sulla TS050 Hybrid LMP1 che disputa il FIA WEC, in cui Toyota prenderà parte dell'esperienza e tecnologia sviluppata dal 2012 nel medesimo campionato. Le unità elettriche accumuleranno l'energia durante la fase di frenata che a sua volta verrà immagazzinata su una batteria agli ioni di litio, come avviene sulla LMP1. Il peso previsto sarà meno di 1400 kg, tutto questo grazie ai metodi di risparmio BMW. La presentazione della nuova Supra avverrà nel corso di quest'anno mentre il debutto sul mercato è fissato nel 2017 il che avverrebbe dopo quindici anni dal ritiro sul mercato dell'ultima generazione. [post_title] => Toyota Supra: condividerà parte delle componenti BMW [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => toyota-supra-condividera-parte-delle-componenti-bmw [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-07-08 14:26:29 [post_modified_gmt] => 2016-07-08 12:26:29 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=285339 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Toyota Supra: condividerà parte delle componenti BMW

La parte ibrida deriverà dalla TS050 Hybrid LMP1

Toyota Supra - Dopo anni di assenza sul mercato è arrivato il momento di rispolverare il glorioso modello. La Concept FT-1 presentata a Detroit due anni fa potrebbe assomigliare alla futura coupè che manca dal 2002. La piattaforma ed il motore saranno derivati dalla BMW, mentre la parte ibrida dalla TS050 Hybrid LMP1, in cui Toyota prenderà gran parte dell'esperienza raccolta dal 2012 ad oggi nel FIA WEC.

Dopo la presentazione della Concept FT-1 al Salone di Detroit 2014, il ritorno della Supra potrebbe essere vicino come già annunciato due anni fa. La vettura pare che avrà la stessa linea della Concept presentata a Detroit. La piattaforma è sviluppata grazie ad un accordo con la BMW, condividendo alcune componenti della Z4. Il risultato sarà una carrozzeria con dimensioni maggiorate.

La Supra si posizionerà al di sopra della coupè GT86 (recentemente annunciata la commercializzazione della versione restyling che avrà luogo dal 1 agosto in Giappone) e monterà un motore derivato dalla BMW a trazione posteriore. La parte ibrida sarà formata da due motori elettrici collocati sull’asse anteriore e posteriore, proprio come avviene sulla TS050 Hybrid LMP1 che disputa il FIA WEC, in cui Toyota prenderà parte dell’esperienza e tecnologia sviluppata dal 2012 nel medesimo campionato. Le unità elettriche accumuleranno l’energia durante la fase di frenata che a sua volta verrà immagazzinata su una batteria agli ioni di litio, come avviene sulla LMP1.

Il peso previsto sarà meno di 1400 kg, tutto questo grazie ai metodi di risparmio BMW. La presentazione della nuova Supra avverrà nel corso di quest’anno mentre il debutto sul mercato è fissato nel 2017 il che avverrebbe dopo quindici anni dal ritiro sul mercato dell’ultima generazione.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati