WP_Post Object ( [ID] => 286818 [post_author] => 24 [post_date] => 2016-07-13 12:11:48 [post_date_gmt] => 2016-07-13 10:11:48 [post_content] => Nel quartier generale di Jaguar Land Rover è partita la fase di sperimentazione di una serie di veicoli dotati di tecnologie di comunicazione auto-auto e auto-infrastrutture necessarie a rendere concreta la possibilità della guida autonoma, ma non solo. L’obiettivo del costruttore britannico è di rendere operativo entro il 2020 una flotta di 100 veicoli destinata allo sviluppo di numerose tecnologie CAV (Connected and Autonomous Vehicle). Il primo esemplare di veicolo sperimentale viaggerà, nel corso di quest’anno, su un nuovo circuito di prova lungo 65 chilometri, oltre che su strade urbane ed extraurbane, nei pressi di Coventry e Solihull. Jaguar punta ad arrivare il prima possibile ad avere veicoli in grado di garantire la massima sicurezza nelle loro manovre autonome in strada. Tony Harper, Head of Research di Jaguar Land Rover, dichiara: "Le nostre tecnologie connesse ed automatizzate potrebbero contribuire a migliorare i flussi di traffico, diminuire gli ingorghi e ridurre la possibilità di incidenti. Miglioreremo anche l'esperienza di guida, consentendo ai guidatori di scegliere il grado di assistenza desiderata. Nel traffico, ad esempio, chi guida potrebbe preferire un’assistenza autonoma, durante un percorso stressante o noioso. Allo stesso tempo, anche se il pilota entusiasta prenderà il comando del mezzo per godere in pieno del viaggio, le nuove tecnologie che stiamo creando lavoreranno in background per contribuire alla sicurezza di guida. Siccome la vigilanza del veicolo intelligente è sempre attiva e non corre il rischio di distrazioni, potrebbe guidare il pilota negli attraversamenti dei cantieri stradali, prevenendo possibili incidenti. Se amate la guida, immaginate di essere avvertiti di un pericolo ancora invisibile, dietro una curva cieca: che si tratti di una macchina parcheggiata male o di un'ambulanza in arrivo, potreste rallentare, superare l’ostacolo senza problemi e continuare il viaggio". JLR_OverheadClearance_Assist_Image_130716_05 Nell'ampia gamma di tecnologie sperimentate da Jaguar Land Rover c’è la Roadwork Assist che impiega un videocamera stereo anteriore per generare un’immagine tridimensionale della strada e grazie a un software riconosce coni di segnalazione e transenne, indicando il percorso ideale da mantenere anche di fronte a percorsi complessi. Altro dispositivo è il Safe Pullaway, un sistema di assistenza che attraverso una videocamera stereo controlla l’area di fronte al veicolo, garantendo la giusta distanza di sicurezza, ed aziona automaticamente il freno in caso di pericolo di collisione. La tecnologia Over The Horizon Warning sfrutta invece dispositivi in grado di trasmettere dati rilevanti da veicolo a veicolo utilizzando segnali radio. In questo modo si punta a rendere la guida più sicura, grazie alla possibilità di prevenire ingorghi e incidenti, sia che la vettura guidi autonomamente o che sia il conducente umano a guidarla. Legata a questo sistema c’è l’Emergency Vehicle Warning che consentirebbe a veicoli di emergenza connessi (ambulanze, polizia, vigili del fuoco) di comunicare con gli altri veicoli su strada e “annunciare” il loro arrivo agli automobilisti che riceverebbero a bordo un segnale visivo dettagliato dell’arrivo di un mezzo d’emergenza prima ancora che ne possano sentire il suono della sirena o vedere i lampeggianti in azione. [post_title] => Jaguar Land Rover, via alla sperimentazione dell'auto a guida autonoma e connessa [VIDEO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => jaguar-land-rover-via-alla-sperimentazione-dellauto-a-guida-autonoma-e-connessa-video [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-07-13 12:14:22 [post_modified_gmt] => 2016-07-13 10:14:22 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=286818 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Jaguar Land Rover, via alla sperimentazione dell’auto a guida autonoma e connessa [VIDEO]

Tecnologie per una guida più sicura

Jaguar Land Rover - Jaguar Land Rover sta sperimentando una serie di nuove tecnologie per sviluppare veicoli autonomi e connessi, in grado di comunicare tra loro e con le infrastrutture.
Jaguar Land Rover, via alla sperimentazione dell’auto a guida autonoma e connessa [VIDEO]

Nel quartier generale di Jaguar Land Rover è partita la fase di sperimentazione di una serie di veicoli dotati di tecnologie di comunicazione auto-auto e auto-infrastrutture necessarie a rendere concreta la possibilità della guida autonoma, ma non solo. L’obiettivo del costruttore britannico è di rendere operativo entro il 2020 una flotta di 100 veicoli destinata allo sviluppo di numerose tecnologie CAV (Connected and Autonomous Vehicle).

Il primo esemplare di veicolo sperimentale viaggerà, nel corso di quest’anno, su un nuovo circuito di prova lungo 65 chilometri, oltre che su strade urbane ed extraurbane, nei pressi di Coventry e Solihull. Jaguar punta ad arrivare il prima possibile ad avere veicoli in grado di garantire la massima sicurezza nelle loro manovre autonome in strada.

Tony Harper, Head of Research di Jaguar Land Rover, dichiara: “Le nostre tecnologie connesse ed automatizzate potrebbero contribuire a migliorare i flussi di traffico, diminuire gli ingorghi e ridurre la possibilità di incidenti. Miglioreremo anche l’esperienza di guida, consentendo ai guidatori di scegliere il grado di assistenza desiderata. Nel traffico, ad esempio, chi guida potrebbe preferire un’assistenza autonoma, durante un percorso stressante o noioso. Allo stesso tempo, anche se il pilota entusiasta prenderà il comando del mezzo per godere in pieno del viaggio, le nuove tecnologie che stiamo creando lavoreranno in background per contribuire alla sicurezza di guida. Siccome la vigilanza del veicolo intelligente è sempre attiva e non corre il rischio di distrazioni, potrebbe guidare il pilota negli attraversamenti dei cantieri stradali, prevenendo possibili incidenti. Se amate la guida, immaginate di essere avvertiti di un pericolo ancora invisibile, dietro una curva cieca: che si tratti di una macchina parcheggiata male o di un’ambulanza in arrivo, potreste rallentare, superare l’ostacolo senza problemi e continuare il viaggio”.

JLR_OverheadClearance_Assist_Image_130716_05

Nell’ampia gamma di tecnologie sperimentate da Jaguar Land Rover c’è la Roadwork Assist che impiega un videocamera stereo anteriore per generare un’immagine tridimensionale della strada e grazie a un software riconosce coni di segnalazione e transenne, indicando il percorso ideale da mantenere anche di fronte a percorsi complessi.

Altro dispositivo è il Safe Pullaway, un sistema di assistenza che attraverso una videocamera stereo controlla l’area di fronte al veicolo, garantendo la giusta distanza di sicurezza, ed aziona automaticamente il freno in caso di pericolo di collisione.

La tecnologia Over The Horizon Warning sfrutta invece dispositivi in grado di trasmettere dati rilevanti da veicolo a veicolo utilizzando segnali radio. In questo modo si punta a rendere la guida più sicura, grazie alla possibilità di prevenire ingorghi e incidenti, sia che la vettura guidi autonomamente o che sia il conducente umano a guidarla.

Legata a questo sistema c’è l’Emergency Vehicle Warning che consentirebbe a veicoli di emergenza connessi (ambulanze, polizia, vigili del fuoco) di comunicare con gli altri veicoli su strada e “annunciare” il loro arrivo agli automobilisti che riceverebbero a bordo un segnale visivo dettagliato dell’arrivo di un mezzo d’emergenza prima ancora che ne possano sentire il suono della sirena o vedere i lampeggianti in azione.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati