Ferrari Land al PortAventura Park, c’è la data di apertura: 7 aprile 2017

Tutto pronto per il parco tematico dedicato al Cavallino Rampante

Ferrari Land - Dal 7 aprile 2017 Ferrari Land, il parco divertimenti che celebra la passione per la Rossa, aprirà le porte ai visitatori che saranno accolti da attrazioni da record, su tutte l'acceleratore verticale più alto e più veloce d'Europa.
Ferrari Land al PortAventura Park, c’è la data di apertura: 7 aprile 2017

Gli appassionati del Cavallino Rampante possono iniziare a fare il conto alla rovescia. Il 7 aprile 2017 è il giorno dell’apertura di Ferrari Land, come annunciato dal PortAventura World Parks & Resort, la grande struttura che lo ospita all’interno del noto parco divertimenti situato a sud di Barcellona.

Il Ferrari Land, che occuperà un’area di 60.000 metri quadri dedicati al divertimento per gli amanti della “Rossa” di tutte le età, è stato realizzato dal team di PortAventura Parks & Resort lavorando a stretto contatto con la Casa di Maranello per ricreare al meglio la “passione Ferrari”.

Tra le principali attrazioni del parco tematico del Cavallino ci sarà l’acceleratore verticale che stabilisce due nuovi record: sarà il più alto (112 metri) e il più veloce (0-180 km/h in 5 secondi) d’Europa. Inoltre ci saranno anche un tracciato che coprirà oltre 500 metri, 2 torri bounce-back alte più di 55 metri, simulatori di F1 per adulti e bambini e la possibilità di effettuare velocissimi pit-stop con in Formula 1.

La realizzazione del Ferrari Land è costata circa 100 milioni di euro e punta a far diventare il parco di PortAventura una destinazione turistica di maggiore rilevanza internazionale. Secondo le stime di PortAventura World Parks & Resort, Ferrari Land attirerà 5 milioni di visitatori all’anno.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati