Audi: forgiate 200 R8 GT3 [FOTO]

Il lungo cammino delle LMS dal 2009 ad oggi

L'Audi festeggia la produzione di 200 R8 in versione GT3 dal 2009 ad oggi. Dalla prima LMS, all'evoluzione LMS Ultra del 2012 fino all'attuale LMS, che ha debuttato lo scorso anno ed è basata sulla seconda generazione della stradale.

Nel 2009 l’Audi lanciò la R8 LMS GT3, derivata dalla stradale e mettendola a disposizione dei team clienti nella maggior parte dei campionati che ammetteva tale categoria. Lo sviluppo iniziò all’inizio dell’anno prima (2008) in collaborazione con il preparatore ABT Sportsline e collaudata dai piloti Frank Biela, Frank Stippler e Christian Abt, volti noti dei quattro anelli. Dotata di un motore 5.2 V10 da 500 CV circa, la vettura corse già nello stesso anno alla 24 Ore del Nurburgring in classe SP9 GT3, classificandosi prima di classe e seconda assoluta davanti alla Porsche con il team ABT.

Dopo i vari successi dall’instaurazione del programma GT3, nel 2012 la vettura subì degli aggiornamenti drastici dagli ingegneri Quattro GmbH e, con l’utilizzo di materiali innovativi, perse ulteriore peso accostandogli la sigla Ultra, divenendo ufficialmente: Audi R8 LMS Ultra. Il motore fu portato a 570 CV; fu un successo anche quest’ultima che, soprattutto con i team semiufficiali come WRT e Phoenix Racing, riuscì a vincere alle 24 Ore del Nurburgring (vinta anche nel 2014) e Spa (vinte anche nel 2014) oltre alla 12 Ore di Bathurst.

A Monza, nel maggio 2014, in contemporanea con i test della R18 e-tron quattro LMP1 che preparava la 24 Ore di Le Mans, una GT scese in pista con livrea camuffata, non era altro che la R8 GT3 di seconda generazione del modello stradale (ancora non in commercio) che avrebbe debuttato l’anno dopo. La vettura montò dei nuovi fanali, sia anteriori sia posteriori, oltre a delle nuove forme ed una nuova ala posteriore. I test continuarono fino al 2015 quando disputò la sua prima gara (sempre con i team semiufficiali WRT e Phoenix Racing) nel campionato tedesco VLN nel marzo 2015 (gara venuta alla cronaca per il backflip della Nissan GT-R che oltrepassò le reti di protezione, causando la morte di uno spettatore) e successivamente nel Blancpain Endurance Series a Monza e 24 Ore del Nurburgring, trionfando al debutto. Da quest’anno, oltre ai team semiufficiali, anche i team privati hanno iniziato ad utilizzare la nuova vettura, rimpiazzandola con quella precedente o passando al marchio di Ingolstadt.

In tutto sono stati costuiti 136 esemplari tra R8 LMS e LMS Ultra e 64 esemplari dell’attuale R8 LMS. L’ultimo costruito nella base di Neckarsulm è stato consegnato al team Land Motorsport per competere nel campionato tedesco ADAC GT Masters.

Il prossimo impegno di massa per le R8 LMS GT3 è datato 30-31 luglio con la 24 Ore di Spa.

Foto | Audi Sport

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati