WP_Post Object ( [ID] => 289969 [post_author] => 36 [post_date] => 2016-07-20 13:45:48 [post_date_gmt] => 2016-07-20 11:45:48 [post_content] => La convergenza su molteplici livelli darà slancio a nuove opportunità di business per le case automobilistiche, le aziende tecnologiche e i fornitori di mobilità, secondo Intelligent Mobility, l’evento di Frost & Sullivan per gli operatori di questo settore. Gli esperti si sono trovati d’accordo sul fatto che il settore della mobilità sta affrontando una profonda trasformazione con la convergenza di guida automatica, connettività ed elettrificazione. Allo stesso modo, la linea di confine tra trasporto pubblico e privato è sempre più sfumata ora che i clienti stanno dando sempre più la preferenza a soluzioni multi-modali rese possibili dalla tecnologia. La sessione di apertura sulle macro tendenze ha visto la partecipazione di case automobilistiche, futuristi e decisori nell’ambito delle politiche pubbliche per discutere delle tendenze future e del loro impatto sulla mobilità. In futuro, le aziende tecnologiche che offrono soluzioni per la guida automatica si troveranno a competere con le case automobilistiche tradizionali. Ciò porterà a una rivoluzione nel settore e si prevede che il mercato crescerà fino a quota 60 miliardi di dollari nel 2030. Si prevede che l’80% delle principali case automobilistiche finalizzerà la propria roadmap per le tecnologie di automazione entro quest’anno. Il ritmo con cui si sviluppano i servizi connessi, le soluzioni con sensori e altri servizi simili fa supporre che sarà possibile raggiungere la piena funzionalità autonoma entro il prossimo decennio. Durante le sessioni sul futuro della connettività e sui modelli di business autonomi, le principali case automobilistiche hanno svelato che la convergenza consentirà al settore di rispondere pienamente alle sfide che la mobilità affronta oggi, dato che l’inquinamento e gli incidenti la rendono una questione sia politica che sociale, che va oltre le esigenze dei clienti. Nella discussione sui nuovi modelli di business per la mobilità, quattro delle più importanti case automobilistiche hanno confrontato i rispettivi approcci alla mobilità condivisa. Hanno offerto un ampio spettro di opzioni che vanno da car sharing, ride sharing e servizi di trasporto a chiamata (“ride hailing”) fino a soluzioni su richiesta (“demand responsive”) e parcheggi intelligenti. I modelli di business analizzati hanno fornito la base per passare alle sessioni successive, che si sono sviluppate intorno all’argomento della mobilità aziendale del futuro e delle soluzioni di trasporto integrato: affrontano sfide simili e scelgono soluzioni modulari paragonabili. In futuro, la gestione della flotta diventerà più integrata e includerà non solo i veicoli aziendali, ma sempre più il car sharing e altri elementi del mix della mobilità. Pertanto, una gestione integrata della flotta sarà complementare alle soluzioni integrate per la mobilità, dato che entrambe puntano ad un’unica piattaforma che dia accesso a tutti i servizi e prodotti. [post_title] => La mobilità sta cambiando con la convergenza di guida automatica, connettività ed elettrificazione [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => la-mobilita-sta-cambiando-con-la-convergenza-di-guida-automatica-connettivita-ed-elettrificazione [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-07-20 13:45:48 [post_modified_gmt] => 2016-07-20 11:45:48 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=289969 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 1 [filter] => raw [post_category] => 0 )

La mobilità sta cambiando con la convergenza di guida automatica, connettività ed elettrificazione

A dirlo è l'Intelligent Mobility, l’evento di Frost & Sullivan per gli operatori del settore

Auto del futuro - L’evento Intelligent Mobility di Frost & Sullivan identifica le opportunità di crescita che nascono dalla convergenza come argomento chiave del settore automobilistico
La mobilità sta cambiando con la convergenza di guida automatica, connettività ed elettrificazione

La convergenza su molteplici livelli darà slancio a nuove opportunità di business per le case automobilistiche, le aziende tecnologiche e i fornitori di mobilità, secondo Intelligent Mobility, l’evento di Frost & Sullivan per gli operatori di questo settore. Gli esperti si sono trovati d’accordo sul fatto che il settore della mobilità sta affrontando una profonda trasformazione con la convergenza di guida automatica, connettività ed elettrificazione. Allo stesso modo, la linea di confine tra trasporto pubblico e privato è sempre più sfumata ora che i clienti stanno dando sempre più la preferenza a soluzioni multi-modali rese possibili dalla tecnologia.

La sessione di apertura sulle macro tendenze ha visto la partecipazione di case automobilistiche, futuristi e decisori nell’ambito delle politiche pubbliche per discutere delle tendenze future e del loro impatto sulla mobilità. In futuro, le aziende tecnologiche che offrono soluzioni per la guida automatica si troveranno a competere con le case automobilistiche tradizionali. Ciò porterà a una rivoluzione nel settore e si prevede che il mercato crescerà fino a quota 60 miliardi di dollari nel 2030. Si prevede che l’80% delle principali case automobilistiche finalizzerà la propria roadmap per le tecnologie di automazione entro quest’anno. Il ritmo con cui si sviluppano i servizi connessi, le soluzioni con sensori e altri servizi simili fa supporre che sarà possibile raggiungere la piena funzionalità autonoma entro il prossimo decennio. Durante le sessioni sul futuro della connettività e sui modelli di business autonomi, le principali case automobilistiche hanno svelato che la convergenza consentirà al settore di rispondere pienamente alle sfide che la mobilità affronta oggi, dato che l’inquinamento e gli incidenti la rendono una questione sia politica che sociale, che va oltre le esigenze dei clienti.

Nella discussione sui nuovi modelli di business per la mobilità, quattro delle più importanti case automobilistiche hanno confrontato i rispettivi approcci alla mobilità condivisa. Hanno offerto un ampio spettro di opzioni che vanno da car sharing, ride sharing e servizi di trasporto a chiamata (“ride hailing”) fino a soluzioni su richiesta (“demand responsive”) e parcheggi intelligenti. I modelli di business analizzati hanno fornito la base per passare alle sessioni successive, che si sono sviluppate intorno all’argomento della mobilità aziendale del futuro e delle soluzioni di trasporto integrato: affrontano sfide simili e scelgono soluzioni modulari paragonabili. In futuro, la gestione della flotta diventerà più integrata e includerà non solo i veicoli aziendali, ma sempre più il car sharing e altri elementi del mix della mobilità. Pertanto, una gestione integrata della flotta sarà complementare alle soluzioni integrate per la mobilità, dato che entrambe puntano ad un’unica piattaforma che dia accesso a tutti i servizi e prodotti.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Eventi

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. maurizio

    20 Luglio 2016 at 16:41

    Non dimentichiamo il buono che si è fatto in passato in Italia

Articoli correlati