Stefano Accorsi e la Peugeot 308 Mi16: da pilota nello schermo a pilota nella realtà

Stefano Accorsi e la Peugeot 308 Mi16: da pilota nello schermo a pilota nella realtà

Dopo il film "Veloce come il vento" il famoso attore sempre più affascinato dalla velocità

Una giornata di test in pista con la prestazionale Peugeot 308 Mi16, per scoprire l'esperienza della pista poi, per il futuro, chissà...
Stefano Accorsi e la Peugeot 308 Mi16: da pilota nello schermo a pilota nella realtà

(Milano, 27 luglio 2016) – Il noto attore italiano Stefano Accorsi ha svolto una proficua giornata di test presso l’autodromo Tazio Nuvolari a Cervesina (PV).
Accorsi è salito al volante di una Peugeot 308 Mi16 Gti, staccando tempi interessanti. La giornata di test si è svolta senza il minimo impedimento e Stefano ha migliorato in maniera costante i tempi sul giro con il passare delle ore, nonostante il caldo torrido e gli oltre 50 gradi all’interno dell’abitacolo.
Per nulla intimorito, né tantomeno affaticato, Accorsi ha seguito alla perfezione ogni indicazione fornitagli dal team ed ha cominciato ad apprendere i difficili grafici della telemetria e dell’acquisizione dati, coadiuvato anche dai camera car nella vettura.
Al termine della giornata in pista, Stefano Accorsi ha così commentato: “Sono entusiasta. L’adrenalina che ti trasmette una vettura da gara è ineguagliabile. Il film ‘Veloce come il vento’ ha innescato in qualche modo una passione sopita, quella della velocità. Posso solo immaginare cosa voglia dire essere in griglia di partenza in gara, dove si arriva in 40 vetture alla prima staccata. Mi piacerebbe cominciare ad allenarmi per poter guidare una vettura Turismo in competizione. Magari al fianco di Massimo Arduini! (4 volte campione italiano nella categoria Turismo)”.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati