Porsche Mission E: il debutto entro il 2020

Tanti i punti di forza della nuova supercar elettrica

Porsche Mission E – Per il costruttore di Zuffenhausen Mission “E” vuol dire guardare al futuro delle automobili elettriche come una vera e propria sfida da accettare e da vincere. D’altronde le chiare intenzioni di casa Porsche furono già svelate durante la scorsa edizione del Salone di Francoforte di Settembre in cui venne svelata la concept denominata appunto Mission E. Stando alle dichiarazioni ufficiali rilasciate in quell’occasione, Porsche affermò di credere tantissimo ad un futuro prossimo costituito soltanto da auto elettriche e per questo presentò la Mission E, un prototipo che ci diede un assaggio di come sarebbero state le future “cavalline di Stoccarda”.

Per sviluppare il progetto Mission E, Porsche ha dichiarato lo scorso fine settimana di aver provveduto al reclutamento di ben 1.400 professionisti per dar vita concretamente al suo progetto di elettrificazione entro il 2020. Sebbene Porsche non abbia già dichiarato nello specifico le caratteristiche della sua futura Mission E, possiamo anticipare quelli che dovrebbero essere i punti di forza della nuova supercar elettrica. Ad esempio la propulsione della Mission E sarà totalmente elettrica grazie a due motori capaci di sviluppare circa 600 cv che permetteranno un’accelerazione 0-100 km/h in soli 3,5 secondi ed una velocità massima di 250 km/h oltre ad un’autonomia di più di 500 km.

Per garantire queste performances, la Mission E si avvarrà di un pacco batterie agli ioni di litio distribuite lungo tutto il pianale ed immerse nel sottoscocca in modo tale da permettere una distribuzione ottimale dei pesi. Le batterie saranno ricaricate attraverso un’apposita unità di ricarica da 800 volt da tenere in garage e creata specificatamente per la Mission E grazie alla quale l’80% dell’autonomia complessiva sarà disponibile già dopo soli 15 minuti. Inoltre la Mission E potrà essere ricaricata anche presso una normale stazione di ricarica utilizzando il classico cavo.

La Mission E sarà caratterizzata da una linea estremamente aerodinamica e sarà dotata di quattro porte e quattro posti in un corpo vettura lungo 4,85 metri, largo 1.99 metri ed alto 1.30 metri. La Missione E porterà al debutto anche soluzioni inedite come la retrocamera che sostituirà gli specchietti retrovisori e mostrerà le immagini nella parte bassa del parabrezza. L’avanzata tecnologia caratterizzerà anche l’abitacolo della Mission E con optional futuristici come il dispositivo eye-tracking ossia una telecamera in grado di capire precisamente dove il guidatore sta guardando sul cruscotto e di conseguenza quali funzionalità desidera usufruire: così facendo il sistema pre attiva automaticamente la funzionalità richiesta ed al guidatore non resta che confermare la scelta semplicemente schiacciando un pulsante sullo sterzo per dare l’ok definitivo.

Offerta Volkswagen ID.3 100% Elettrica da 299€ al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati