Audi Quattro, all’asta l’esemplare appartenuto a Nigel Mansell [FOTO]

Prima europea di serie a trazione integrale

Derivata dal mondo rally, l'Audi Quattro divenne una vera icona del suo tempo. Prima europea di serie a trazione integrale, questo esemplare venne acquistato nel 1984 dallo stesso Nigel Mansell, che all'epoca correva in Formula 1 per la Lotus. È stata venduta all'asta lo scorso 30 luglio per circa 31.500 €

I memorabilia dei grandi campioni dello sport sono sempre stati una merce a dir poco preziosa per i collezionisti. Figuriamoci se parliamo di qualcosa che, obiettivamente, per il solo fatto di essere appartenuta ad un pilota di Formula 1 diventa un attestato di qualità e di importanza storica nel suo settore. Ecco perché qualsiasi appassionato dovrebbe essere molto interessato all’Audi Quattro appartenuta a Nigel Mansell. Peccato solamente che sia stata già venduta lo scorso 30 luglio per 26.438 sterline (poco meno 31.500 € al cambio attuale).

Anche se non siete riusciti a partecipare a quest’asta, sicuramente non potrete non apprezzare la galleria fotografica dedicata a questa ad una vettura che venne lanciata nel 1980 e viene ricordata da tutti in quanto prima auto europea di serie a trazione integrale. Si tratta di una vettura pensata partendo principalmente dalle vetture da rally, in quanto solamente un anno prima la FIA aveva autorizzato le quattro ruote motrici sulle macchine da gara, anche se in realtà altre vetture prima di lei avevano adottato questa soluzione. Questi modelli, però, erano per lo più artigianali o appartenenti a case giapponesi. Audi fu la prima a scegliere questa soluzione nel Vecchio Continente e l’Audi Quattro divenne una vera icona del suo tempo.

Come detto, però, questo esemplare in particolare ha una storia unica: ha avuto cinque proprietari in 32 anni (da qualche giorno saliti a sei) e il 13 giugno 1984 venne acquistata niente meno che da Nigel Mansell. All’epoca il pilota inglese non aveva ancora conquistato il Mondiale, che arriverà nel 1992, e correva per la Lotus. Come noto, Mansell era originario dell’Isola di Man e proprio i documenti della macchina, forniti dall’amministrazione della piccola isola, confermano il passaggio di proprietà della vettura tra le mani dell’ex pilota di Ferrari e Williams. L’auto purtroppo non è più originale al 100%, essendo dovuta passare sotto un pesante restauro a metà anni ’90 in seguito ad un furto, ma rimane comunque un’auto dal grande valore, dotata di un motore cinque cilindri da 2.144 cc da 200 CV di potenza e 289 Nm di coppia. Gli interni sono invece ancora quelli originali e il contachilometri segnava circa 116.000 miglia, quindi più di 180.000 km. Siamo sicuri, però, che il nuovo proprietario saprà aggiungerne ancora molti a questo conto.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto Storiche

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati