Kia GT: presto un’intera gamma di modelli sportivi

I primi ad essere presentati saranno la Optima e la Rio

Dopo esser stato nominato in vari segmenti il marchio qualitativamente migliore (come abbiamo scritto qualche giorno fa nel nostro articolo), Kia ha deciso di puntare anche su una maggiore sportività per i propri modelli. Al riguardo il costruttore coreano ha rivelato che presto offrirà delle varianti di alcuni suoi modelli maggiormente improntati alle prestazioni.

Ad esempio oggi Kia offre già la sua Pro Cee’d in versione GT in ossequio al suo slogan “Lo sport nell’anima” per puntare ad un pubblico sempre più desideroso di sportività. Partendo da questa base, Albert Biermann, capo dello sviluppo delle nuove Kia sportive, ha rivelato che presto ci sarà una vera e propria gamma distribuita globalmente e costituita da modelli GT che saranno destinati a clienti Kia che vogliono un pizzico di sportività in più dietro il volante.

Il primo nuovo modello ad essere lanciato sarà la Optima GT, una berlina dotata di un motore turbocompresso 2.0 quattro cilindri da circa 240 cv e caratterizzata da accorgimenti più sportivi in grado di garantire un maggior piacere di guida in modo tale da differenziarla dagli altri modelli standard. Dopo il lancio della Optima GT, sarà la volta della Kia Rio GT che nella nuova versione sportiva sarà chiamata a controbattere l’offensiva della Ford Fiesta ST.

Al di là delle versioni GT della Optima e della Rio che sono già state deliberate, attualmente Kia è ancora indecisa se brandizzare anche la sua Sportage con l’allestimento GT: probabilmente la decisione sarà presa solo dopo aver fatto un business plan dedicato al proprio Suv.

Per dar vita alla sua serie di modelli sportivi, Kia naturalmente potrà attingere alla tecnologia già prevista dalla cugina Hyundai per i suoi modelli più prestazionali identificati dal marchio “N”. In tal modo Kia potrà offrire modelli nuovi e più sportivi ai propri clienti desiderosi di godere di maggiori emozioni al volante sulle strade di tutti i giorni.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati