Nissan ha presentato il primo prototipo al mondo Fuel Cell ad Ossido Solido

La propulsione è elettrica e generata da bio-etanolo

Nissan, dopo aver lanciato sul mercato la Leaf, la vettura a zero emissioni più venduta al mondo, ha continuato ad impegnarsi nello sviluppo di veicoli ecosostenibili e ha così presentato oggi in Brasile il primo prototipo al mondo del veicolo Fuel-Cell ad Ossido Solido (Solid Oxide Fuel-Cell – SOFC) con propulsione elettrica generata da bio-etanolo. Nello specifico si tratta di un veicolo commerciale leggero (un e-NV200) che utilizza diverse tipologie di carburanti, quali appunto etanolo e gas naturale, per produrre elettricità ad alto rendimento. Il concept in esame infatti utilizza etanolo al 100% per caricare una batteria da 24 kWh che consente un’autonomia di oltre 600 Km.

Si tratta di un grande passo in avanti nello sviluppo di veicoli a basso impatto ambientale anche perchè carburanti bio-etanolo utilizzati dal prototipo Fuel-Cell possono essere ricavati soprattutto dalla canna da zucchero o dai cereali che sono di gran lunga disponibili nelle nazioni del Nord e Sud America. Grazie dunque all’ampia disponibilità di etanolo, il sistema proposto da Nissan non è limitato dalle infrastrutture di ricarica esistenti e per questo sarebbe alquanto facile la sua introduzione nel mercato. Il risultato finale raggiunto, grazie all’utilizzo di etanolo al 100% o acqua mescolata ad etanolo, è dunque un sistema di alimentazione pulito, ad alto rendimento e facile da rifornire.

Oltremodo il sistema del Fuel-Cell offre anche un’accelerazione vivace e una guida silenziosa al pari di un veicolo elettrico, bassi costi di esercizio ed inoltre vanta l’autonomia di un normale veicolo con motore a benzina. Il Presidente e Amministratore Delegato di Nissan, Carlos Ghosn ha dichiarato: “e-Bio Fuel-Cell offre un sistema di trasporto ecologico e crea opportunità per la produzione di energia nella regione, supportando allo stesso tempo, le infrastrutture esistenti. In futuro, e-Bio Fuel-Cell diventerà ancora più ecologica. L’acqua mescolata all’etanolo è più facile e sicura da maneggiare rispetto alla maggior parte degli altri carburanti. Poiché non è necessario creare nuove infrastrutture, ha un enorme potenziale per la crescita del mercato”.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. orazio adolfo bacci

    5 agosto 2016 at 17:27

    In apparenza siamo sulla buona strada per l’auto elettrica,le possibilità carburante/motore si stanno moltiplicando in maniera,quasi inesauribile,una novità al giorno quasi.

Articoli correlati

Auto

Nissan Juke: prodotto il milionesimo esemplare

Nissan Juke è il quarto modello per volumi realizzato nello stabilimento di Sunderland nel Regno Unito
Nel 2006 il Qashqai segnò l’inizio della leadership di Nissan nel mercato dei crossover. Leadership che ebbe un ulteriore impulso