Peugeot 106 Rallye: percorrere le strade toscane con gli occhi del Leone [FOTO]

Peugeot 106 Rallye: percorrere le strade toscane con gli occhi del Leone [FOTO]

Motore 1.3 da 98 cavalli

Peugeot 106 Rallye – Sulle strade che convergono tra le province di Siena, Firenze e Pisa, a bordo della piccola storica pepata del marchio francese
Peugeot 106 Rallye: percorrere le strade toscane con gli occhi del Leone [FOTO]

Gli alberi svettano attorno spiegando i loro rami come vele, alla ricerca di un corposo vento estivo che sovrasta nel cielo azzurro. La luminosità della vegetazione, macchiata a tratti di tinte gialle e marroni simili a creta, incanta lo sguardo, mentre il ritmo risulta sempre più incalzante in misura alle tonalità emesse dalla Peugeot 106 Rallye.

Peugeot-106-Rallye-evento-Galerie-Peugeot-2016_05

Spediti, ma sempre nei limiti, si aprono scorci che invitano ad andare lontano, tra balle di fieno, colline verdeggianti e una distesa di campi e coltivazioni che sembra non finire mai. Si parte e si torna a San Gimignano, alla Galerie Peugeot, in questo viaggio vitale tra la storia e il presente, arricchito da sensazioni di guida romantiche.
Si torna a pigiare la frizione, a scandire la marcia orchestrandola con la leva del cambio meccanico, che fa percepire gli innesti. Un gorgoglio iniziale e il cuore pulsa di passione, mentre i cinque rapporti attendono l’innesto, il ciak, l’azione, dopo le dovute regolazioni, la cintura di sicurezza dalla focosa tinta rossa già inserita, le luci accese e quello sguardo tipico da cacciatore di emozioni votato all’esplorazione.

Peugeot-106-Rallye-evento-Galerie-Peugeot-2016_01

Forse dei 98 cavalli del generoso motore quattro cilindri 1.3 (1.294cc per la precisione), con doppia valvola per cilindro e lubrificazione olio/acqua a otto fogli, qualcuno sarà andato perso, dato che dal debutto datato1993 ne sono passati di anni, ma le pulsazioni sono vigorose al pari della voce che fuoriesce dallo scarico e che sembra trascinarti indietro nel tempo, raccontandoti come era la guida di un tempo, quando l’elettronica era ancora troppo giovane per diventare altamente funzionale e imperante. Una storia ben scandita anche dal libro dedicato alla 106 firmato da Daniele Bellucci, che trasmette dal 2007 la propria passione per la casa di Sochaux alla Galerie Peugeot di San Gimignano. Uno dei volumi della sua “Guida all’identificazione” che affronta nel dettaglio ogni sfumatura dei modelli e degli aspetti peculiari più rilevanti del marchio francese, segnalando la 106 come una: “Figlia dell’economia di scala”.Una piccola-grande realtà sviluppata in diverse versioni e con un’anima sportiva innata e sbocciata nella sua massima espressione stradale grazie a questa versione Rallye, protagonista anche sui campi di gara.

Peugeot-106-Rallye-evento-Galerie-Peugeot-2016_09

Le forme sono compatte, il volante offre le sensazioni di guida di un go-kart, l’agilità appare quella di un felino nell’impostare ogni curva o schivare le asperità, restando sempre attaccati al suolo; insomma qualsiasi aspetto è percepito con semplicità e il modo di guidare torna ad essere “immersivo”. Sembra una nuotata nei ricordi e la fronte, imperlata leggermente sotto la visiera, riceve a tratti un rinfrancante soffio di vento, mentre le orecchie ascoltano i leggeri ruggiti di questo “leoncino” francese dall’animo Rallye che rispondono all’echeggiare delle cicale nascoste tra gli arbusti. Si può solo continuare a guidare e gustare il momento.

Foto: Peugeot Italia

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati