Lotus: dopo due decenni verranno pubblicati i profitti

Lotus: dopo due decenni verranno pubblicati i profitti

Migliorano le vendite con un occhio di riguardo al futuro

Lotus: dopo due decenni verranno pubblicati i profitti

Dopo due decenni, la Lotus pubblicherà i propri profitti. Il CEO Jean-Marc Gales, accasatosi nel 2014, ha disposto un piano triennale per riportare reddito alla casa britannica. In un’intervista ad Autonews, l’Amministratore Delegato ha spiegato: “Siamo in costante miglioramento ed ora arriva il grande biennio redditizio 2016-2017.”

Gales stima che nel biennio verranno vendute dalle 2.200 a 2.300 vetture, grazie al beneficio delle vendite nel mercato statunitense dov’è stata lanciata la Evora nel maggio scorso, accumulando 250 ordini. Nel mese di maggio del 2017, invece, sarà la volta della Evora in versione roadster, utile ad incrementare maggiormente le vendite negli USA.

Riguardo alla prossima architettura che verrà adoperata per la costruzione di nuovi modelli, Gales risponde che ce ne sarà una nuova specificando, però, che quella attuale proseguirà ancora per diversi anni dopo continui aggiornamenti. Nel 2020, invece, ci sarà spazio alla terza generazione Elise, annunciata dal CEO in persona e dopo la comparsa della concept car al Salone di Parigi 2010 otterrà una nuova forma e motori più potenti, mantenendo la stessa filosofia degli anni scorsi, iniziando dal telaio in alluminio che debuttò 20 anni fa.

Sempre in chiave futura, la casa potrebbe sfondare il muro dei SUV, presentando un concept anche se per ora non è stata presa nessuna decisione. La stima lo vorrebbe sul mercato nel 2019 con la costruzione a Guangzhou, in Cina.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati