BMW: torna la Serie 8?

Data per certa nel 2019/2020 in sostituzione della Serie 6

La BMW avrebbe deciso di puntare a competere contro la Mercedes (in particolare contro la Classe S) con la futura ed ipotetica seconda generazione della Serie 8, che andrebbe a sostituire l’attuale terza generazione della Serie 6 (F12 e F13) in produzione dal 2011. Non si tratterebbe certo di una novità per la coupè di fascia alta della casa bavarese, in quanto venne prodotta dal 1989 al 1999 (E31) in più di 30.000 esemplari (ottenendo un discreto successo), chiamata a sostituire la prima generazione della Serie 6 (E24) ed a sua volta sostituita dalla seconda generazione di quest’ultima (E63). Ora la storia potrebbe ripetersi.

Secondo BMW Blog, pare che il modello abbia già ricevuto le sigle G14 e G15 ed andrà a sostituire sia la coupè sia la cabrio della Serie 6, probabilmente negli anni 2019 o 2020. Sarà basata sulla nuova piattaforma Clar; i propulsori 4.0 biturbo V8 da 650 CV ed un altro, più piccolo, composto dal 3.0 sei cilindri in linea da 450 CV potrebbero fare al caso della futura coupè, senza dimenticarsi di un’unità ibrida plug-in.

La vettura potrebbe riprendere parte del design proposto sulla Pininfarina Gran Lusso Coupè, la concept presentata nel 2013 durante il Concorso d’Eleganza di Villa d’Este e realizzata in collaborazione con l’omonima azienda torinese. Dotata di un abitacolo particolarmente arretrato con il passo lungo, possiede degli interni dotati di quattro posti e munita di inserti in legno; sotto al cofano il V12 dalla cilindrata non divulgata.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati