WP_Post Object ( [ID] => 299519 [post_author] => 51 [post_date] => 2016-08-25 11:13:27 [post_date_gmt] => 2016-08-25 09:13:27 [post_content] => Land Rover Discovery 5 - L'ultima volta che abbiamo visto la nuova generazione del Suv britannico è stata in occasione dei test drive svolti al Nurburgring di cui vi avevamo riportato in un nostro articolo. In quell'occasione però non era possibile scorgere bene le nuove forme del modello in esame per via delle pesanti camuffature che lo caratterizzavano. Oggi invece vi proponiamo nuove foto spia del Suv storico di Land Rover prive di evidenti coperture e "sporcato" solo da alcuni adesivi. Come già anticipato precedentemente, il design del nuovo Discovery si ispira a quello del più compatto Discovery Sport: dunque niente più linee squadrate ma forme decisamente più morbide e smussate negli angoli che proiettano il nuovo modello nel nuovo family feeling firmato Land Rover. A prima vista si possono notare il parabrezza meno sfuggente di quello del "fratello minore" e il tetto che sembra poggiato sul vetro anteriore così come sui modelli di alta gamma del marchio. Inoltre nella vista di profilo si può vedere come lo sbalzo anteriore sia decisamente più corto di quello del Discovery Sport, contrariamente allo sbalzo posteriore che invece è decisamente più lungo. Non solo: anche il cofano motore è abbastanza più pronunciato e pare guadagnare una decina di centimetri. Al di là dell'aspetto puramente estetico, la nuova generazione del Discovery si distinguerà per essere sempre all'avanguardia tecnologica e per essere in grado di fornire prestazioni estremamente valide sia in strada che in fuoristrada. Sappiamo che il nuovo Suv di Land Rover adotterà la nuova piattaforma in alluminio già portata al debutto dalla versione Sport: grazie all'utilizzo di questo materiale nobile il Discovery 5 potrà contare su un risparmio di peso di circa 100 kg rispetto alla versione uscente a tutto vantaggio della rigidità e delle prestazioni. Sul fronte motoristico è invece previsto anche l'utilizzo degli ultimi propulsori 2.0 della famiglia Ingenium in grado di garantire, grazie anche al cambio ad 8 rapporti, un'ottima fluidità di marcia, buone prestazioni ed una decisa riduzione dei consumi. Probabilmente ci sarà spazio anche per una versione ibrida dotata di un motore elettrico utile nella marcia cittadina e che permetterà un'autonomia totalmente elettrica di circa 20 km. Una delle novità nascoste sotto le forme del nuovo Discovery potrebbe essere rappresentata da una sorta di telecamera laser che potrebbe "leggere" il terreno al di sotto della vettura in modo tale da adattare automaticamente la risposta delle sospensioni a seconda del tipo di strada percorsa. In tal senso il Discovery 5 potrebbe ulteriormente spostare in alto le già valide prestazioni fuoristradistiche della versione attuale e per cui il modello è diventato famoso negli anni. Grazie a questa tecnologia innovativa ed all'ultra collaudato Terrain Response, la nuova generazione di Discovery potrebbe ancora una volta rappresentare il top sull'utilizzo in strada ed in off road. Non solo: con la nuova versione potrebbero debuttare anche nuovi elementi di design interno come un grande display centrale da cui poter gestire tutto l'infotainment e sistemi innovativi come la "Remote Drive" utile per parcheggiare la vettura dall'esterno in luoghi dove altrimenti sarebbe difficile entrare e poi scendere aprendo gli sportelli. La quinta generazione di Discovery potrebbe essere presentata al prossimo Salone di Parigi di ottobre per poi essere commercializzata subito dopo su scala mondiale dove verrà venduta unicamente col nome di Discovery anche nei paesi (soprattutto negli Stati Uniti) dove fino ad oggi è stata proposta col nome di LR4.   [post_title] => Land Rover: il nuovo Discovery esce allo scoperto [FOTO SPIA] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => land-rover-il-nuovo-discovery-esce-allo-scoperto-foto-spia [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-08-25 11:18:27 [post_modified_gmt] => 2016-08-25 09:18:27 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=299519 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Land Rover: il nuovo Discovery esce allo scoperto [FOTO SPIA]

Design tutto nuovo e tecnologia sempre al top

Land Rover Discovery 5 – L’ultima volta che abbiamo visto la nuova generazione del Suv britannico è stata in occasione dei test drive svolti al Nurburgring di cui vi avevamo riportato in un nostro articolo. In quell’occasione però non era possibile scorgere bene le nuove forme del modello in esame per via delle pesanti camuffature che lo caratterizzavano. Oggi invece vi proponiamo nuove foto spia del Suv storico di Land Rover prive di evidenti coperture e “sporcato” solo da alcuni adesivi.

Come già anticipato precedentemente, il design del nuovo Discovery si ispira a quello del più compatto Discovery Sport: dunque niente più linee squadrate ma forme decisamente più morbide e smussate negli angoli che proiettano il nuovo modello nel nuovo family feeling firmato Land Rover. A prima vista si possono notare il parabrezza meno sfuggente di quello del “fratello minore” e il tetto che sembra poggiato sul vetro anteriore così come sui modelli di alta gamma del marchio.

Inoltre nella vista di profilo si può vedere come lo sbalzo anteriore sia decisamente più corto di quello del Discovery Sport, contrariamente allo sbalzo posteriore che invece è decisamente più lungo. Non solo: anche il cofano motore è abbastanza più pronunciato e pare guadagnare una decina di centimetri.

Al di là dell’aspetto puramente estetico, la nuova generazione del Discovery si distinguerà per essere sempre all’avanguardia tecnologica e per essere in grado di fornire prestazioni estremamente valide sia in strada che in fuoristrada. Sappiamo che il nuovo Suv di Land Rover adotterà la nuova piattaforma in alluminio già portata al debutto dalla versione Sport: grazie all’utilizzo di questo materiale nobile il Discovery 5 potrà contare su un risparmio di peso di circa 100 kg rispetto alla versione uscente a tutto vantaggio della rigidità e delle prestazioni.

Sul fronte motoristico è invece previsto anche l’utilizzo degli ultimi propulsori 2.0 della famiglia Ingenium in grado di garantire, grazie anche al cambio ad 8 rapporti, un’ottima fluidità di marcia, buone prestazioni ed una decisa riduzione dei consumi. Probabilmente ci sarà spazio anche per una versione ibrida dotata di un motore elettrico utile nella marcia cittadina e che permetterà un’autonomia totalmente elettrica di circa 20 km.

Una delle novità nascoste sotto le forme del nuovo Discovery potrebbe essere rappresentata da una sorta di telecamera laser che potrebbe “leggere” il terreno al di sotto della vettura in modo tale da adattare automaticamente la risposta delle sospensioni a seconda del tipo di strada percorsa. In tal senso il Discovery 5 potrebbe ulteriormente spostare in alto le già valide prestazioni fuoristradistiche della versione attuale e per cui il modello è diventato famoso negli anni.

Grazie a questa tecnologia innovativa ed all’ultra collaudato Terrain Response, la nuova generazione di Discovery potrebbe ancora una volta rappresentare il top sull’utilizzo in strada ed in off road. Non solo: con la nuova versione potrebbero debuttare anche nuovi elementi di design interno come un grande display centrale da cui poter gestire tutto l’infotainment e sistemi innovativi come la “Remote Drive” utile per parcheggiare la vettura dall’esterno in luoghi dove altrimenti sarebbe difficile entrare e poi scendere aprendo gli sportelli.

La quinta generazione di Discovery potrebbe essere presentata al prossimo Salone di Parigi di ottobre per poi essere commercializzata subito dopo su scala mondiale dove verrà venduta unicamente col nome di Discovery anche nei paesi (soprattutto negli Stati Uniti) dove fino ad oggi è stata proposta col nome di LR4.

 

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati