Audi: 40° anniversario del 5 cilindri [FOTO]

Introdotto nel 1976 debuttò sulla 100 5E. Adoperato anche nel Mondiale Rally e nell'IMSA GT

Il motore 5 cilindri Audi compie 40 anni. Introdotto nel 1976 sulla 100 5E, venne adoperato per circa 20 anni, incluso nelle competizioni del Mondiale Rally e dell'IMSA GT Championship, con le varie tipologie di cilindrate e potenze, fino al 1997. Dopo 12 anni, nel 2009 è tornato ad equipaggiare le vetture dei Quattro Anelli e, nello specifico, la Audi TT RS dotata del 2.5 TFSI.

Il motore 5 cilindri Audi compie ufficialmente 40 anni. Un simbolo che ha contribuito e che contribuisce tutt’ora a distinguere la Casa dei Quattro Anelli di Ingolstadt, portandola ai livelli più alti del panorama stradale che sull’asfalto delle competizioni, oltre a fornire efficienza e massima tecnologia.

Introdotto nel 1976, la prima vettura a godere di tale propulsore fu una variante benzina della seconda generazione della Audi 100 (C2), la 100 5E, dalla cilindrata di 2.1cc da 136 CV dotato di un sistema ad iniezione elettronica e successivamente venne trasferito sulla Audi 80 dotata del 2.0 diesel aspirato da 70 CV. Nel 1978 avviene il primo accoppiamento con il turbo sulla Audi 200 da 170 cv e 265 Nm di coppia mentre nel 1980 arrivò l’Audi quattro dotata della trazione integrale.

La quattro corse anche nel Mondiale Rally, debuttando nel 1981, vincendo il titolo costruttori nel 1982 e 1984, rispettivamente con la quattro (Gruppo 4) dotata di una potenza di 350 CV e la quattro S1 E2 (Gruppo B) con la potenza suddivisa negli step da 500, 540 ed infine 600 CV. Per ottenere l’omologazione al Gruppo B, venne realizzata, in 220 esemplari, la Audi Sport quattro da 306 CV e dotata sempre della trazione integrale.

Nel 1989, con l’impegno nella serie nordamericana IMSA GT Championship tramite Audi America nella classe IMSA GTO, il modello 90 quattro dotato il 2.2 sovralimentato da più di 700 CV venne spremuto al massimo delle sue potenzialità, contribuendo al raggiungimento del terzo posto nel campionato piloti con il veterano Hans-Joachim Stuck. Rimanendo sempre nello stesso anno (1989) e tornando in ambito stradale, le vetture dotate di tale propulsore continuarono la loro attività fino al 1997 con il 2.5 della Audi 100. Il 5 cilindri rimase in attività fino al 1997 con la Audi 100 TDI, quando la casa optò per i nuovi V6.

Il ritorno. Dopo più di 10 anni (12 per l’esattezza), nel 2009 il 5 cilindri tornò in scena, equipaggiando la Audi TT RS con il 2.5 TFSI ad iniezione diretta da 340 CV, proponendolo anche per la RS 3. Dal 2010 è eletto Engine of the Year.

Attualmente tale unità è in fase di sviluppo sulla Audi RS3 Sedan (prevista nel 2018) e dotata di circa 400 CV.

Nuova Volkswagen Golf 8 ibrida Da 179 € al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati