Skoda Octavia: si festeggiano i 20 anni del modello [FOTO]

Lanciata nel 1996, venduti oltre 5 milioni di esemplari

Skoda Octavia - Il modello compie 20 anni. Lanciato nel 1996 e suddiviso in tre generazioni (la terza in commercio dal 2013), oltre 5 milioni di esemplari sono stati venduti tra berlina e station wagon, diventando il cuore della casa boema nel corso degli anni. Da sottolineare anche le partecipazioni al Campionato Europeo Turismo (ETCC) e Mondiale Rally (WRC).

E’ il 3 settembre 1996. Nella fabbrica di Mlada Boleslav in Repubblica Ceca, inizia ufficialmente la produzione della prima generazione Skoda Octavia, la Typ 1U. La commercializzazione partirà pochi mesi più avanti e fu utilizzata per la maggior parte come vettura taxi, specialmente nel Regno Unito (dove arrivò nel 1998) ma anche come veicolo per la polizia.

Le versioni erano GL, GLX, Comfort, Elegance e RS, quest’ultima la più sportiva che compare tutt’ora. Molto simile alle vetture del Gruppo VW, con la plancia in stile Audi A3 e diverse componenti ereditate dalla Casa di Wolfsburg, i primi motori a disposizione furono i benzina 1.6 da 75 e 102 CV ed il 1.8 da 125 CV. Sul fronte diesel solo il 1.9 da 90 CV; l’opzione 4×4 fu disponibile con il modello motorizzato 1.8 turbo da 150 CV. Nel 2000 ci un breve lifting durante il quale migliorò la qualità dei materiali, le componenti meccaniche oltre all’introduzione di nuovi motori. Da sottolineare anche le presenze nell’ambito delle competizione e nello specifico nell’European Touring Car Championship, FIA World Rally Championship e FIA 2-Litre World Rally Cup.

La seconda generazione (Typ 1Z) fu lanciata nel 2004 e venne realizzata sulla piattaforma PQ35, appartenuta come sempre al Gruppo Volkswagen. I cambiamenti apportati riguardavano l’estetica, con una nuova griglia e dei nuovi fanali mentre la parte riservata ai propulsori vide l’approdo del 1.4 MPI da 75 CV, 1.6 8v da 100 CV ed il 1.6 FSI da 115 CV (rimasto fino al 2008 assieme al 2.0 FSI da 150 CV). I diesel, invece: 1.9 da 104 CV ed i due 2.0 rispettivamente da 134 e 138 CV.

Come avvenne per la prima generazione, anche la seconda subì un restyling che venne presentato al Salone di Parigi 2008 e commercializzato l’anno seguente con modifiche estetiche, interne, oltre a nuove motorizzazioni e soprattutto con l’ingresso del DSG a sette rapporti.

All’inizio del 2013 c’è stato l’avvento della terza generazione (Typ 5E), sviluppata sulla piattaforma Mqb (già in uso su Audi A3 e Volkswagen Golf), è spinta dai benzina 1.2, 1.4, 1.6, 1.8 e 2.0, tutti TSI (sovralimentati) eccetto l’aspirato 1.6. Riguardo ai diesel, solo il 1.6 ed il 2.0. L’estetica ottiene un nuovo design, compresa l’introduzione dei nuovi gruppi ottici oltre alla griglia; da sottolineare l’ampia abitabilità e l’enorme capacità del bagagliaio.

Nel mese di settembre dello stesso anno (2013) viene rilasciata la versione RS, disponibile sia con le carrozzerie berlina e station wagon, entrambe godono dei 2.0 benzina e diesel, rispettivamente da 220 e 184 CV.

Ricordiamo che nel novembre del 2010 viene prodotto l’ultimo esemplare della prima generazione, con all’attivo 970.000 berline e 470.000 station wagon vendute. Tra il 2004 ed il 2013 sono stati prodotti più di 1.6 milioni di esemplari della seconda generazione, di cui 900.000 station wagon. L’Octavia è considerato il cuore del marchio della casa boema con più di 5 milioni di unità che hanno lasciato le fabbrica di Mlada Boleslav, oltre a quelle in Russia, Kazakistan, India e Cina.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati