WP_Post Object ( [ID] => 305764 [post_author] => 52 [post_date] => 2016-09-07 10:31:53 [post_date_gmt] => 2016-09-07 08:31:53 [post_content] => Dopo mesi di avvistamenti con i muletti sempre soggetti a camuffamenti intensi, tra test su strada e nel Centro Sperimentale di Balocco, l'Alfa Romeo Stelvio debutterà ufficialmente al Salone di Los Angeles (in programma dal 18 al 27 novembre) come confermato dalla stessa casa milanese. Dopo la concept Kamal, che venne presentata al Salone di Ginevra 2003, finalmente arriverà il primo Sport Utility Vehicle del Biscione, che sarà pronto a stupire la folla californiana e mondiale. Lo Stelvio rappresenta un altro step per Alfa Romeo che, dopo la Giulia (presentata ad Arese nel maggio 2015), avrà il compito di consolidarsi con il rilancio del marchio iniziato con la berlina e sarà fondamentale per raggiungere la quota delle 400.000 vendite entro il 2018, quota prefissata da Sergio Marchionne. Con la Giulia condividerà molteplici componenti, tra cui la piattaforma e la meccanica, oltre alla dinamicità della guida. Lo stesso gli interni (recentemente intravisti tramite una foto spia) che saranno simili alla berlina con un design pulito. Dovrebbe essere spinto dal 2.0 benzina da potenze di 200 e 280 CV e dal diesel 2.2 da 150 e 180 CV, oltre ad essere munito del cambio manuale a sei rapporti o dell'automatico ad otto e della trazione posteriore o integrale. Infine, papabile la variante sportiva QV composta dalla stessa unità della Giulia, nonchè di derivazione Ferrari: il 2.9 biturbo V6 da 510 CV. Sarà acquistabile a partire dal mese di febbraio 2017. Rendering: rmcardesign.com [post_title] => Alfa Romeo Stelvio: confermato il debutto al Salone di Los Angeles [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => alfa-romeo-stelvio-confermato-il-debutto-al-salone-di-los-angeles [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-09-07 10:33:03 [post_modified_gmt] => 2016-09-07 08:33:03 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=305764 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Alfa Romeo Stelvio: confermato il debutto al Salone di Los Angeles

Piattaforma e meccanica derivate dalla Giulia. Acquistabile da febbraio 2017

Alfa Romeo Giulia - Il debutto del primo SUV della casa milanese avverrà al Salone di Los Angeles (in programma dal 18 al 27 novembre) e sarà disponibile nelle concessionarie a partire dal mese di febbraio 2017.

Dopo mesi di avvistamenti con i muletti sempre soggetti a camuffamenti intensi, tra test su strada e nel Centro Sperimentale di Balocco, l’Alfa Romeo Stelvio debutterà ufficialmente al Salone di Los Angeles (in programma dal 18 al 27 novembre) come confermato dalla stessa casa milanese. Dopo la concept Kamal, che venne presentata al Salone di Ginevra 2003, finalmente arriverà il primo Sport Utility Vehicle del Biscione, che sarà pronto a stupire la folla californiana e mondiale.

Lo Stelvio rappresenta un altro step per Alfa Romeo che, dopo la Giulia (presentata ad Arese nel maggio 2015), avrà il compito di consolidarsi con il rilancio del marchio iniziato con la berlina e sarà fondamentale per raggiungere la quota delle 400.000 vendite entro il 2018, quota prefissata da Sergio Marchionne.

Con la Giulia condividerà molteplici componenti, tra cui la piattaforma e la meccanica, oltre alla dinamicità della guida. Lo stesso gli interni (recentemente intravisti tramite una foto spia) che saranno simili alla berlina con un design pulito. Dovrebbe essere spinto dal 2.0 benzina da potenze di 200 e 280 CV e dal diesel 2.2 da 150 e 180 CV, oltre ad essere munito del cambio manuale a sei rapporti o dell’automatico ad otto e della trazione posteriore o integrale. Infine, papabile la variante sportiva QV composta dalla stessa unità della Giulia, nonchè di derivazione Ferrari: il 2.9 biturbo V6 da 510 CV.

Sarà acquistabile a partire dal mese di febbraio 2017.

Rendering: rmcardesign.com

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati