WP_Post Object ( [ID] => 306442 [post_author] => 55 [post_date] => 2016-09-08 11:07:33 [post_date_gmt] => 2016-09-08 09:07:33 [post_content] => Dopo la foto leaked di qualche giorno fa, pubblicata originariamente da un giornale spagnolo, siamo volati in Germania alla sede europea di Hyundai ed abbiamo avuto l’occasione di toccare con mano quella che sarà la vettura media del segmento C del costruttore coreano. Si tratta di una anteprima mondiale, visto che sarà presentata al grande pubblico solamente tra una ventina di giorni, durante il salone internazionale dell’auto di Parigi. hyundai_i30_anteprima_01 La Hyundai i30 New Generation punta ad essere un’auto per tutti i cui punti di forza risiedono nelle innovazioni tecniche e nelle funzionalità tecnologiche messe a disposizione del guidatore. Grazie al un design fluido, ma sportivo ed alle motorizzazioni per tutte le esigenze, compresa una versione sportiva “N”, che arriverà nel corso del 2017, sarà un competitor agguerrito nel duro segmento C. Hyundai i30 New Generation, gli esterni hyundai_i30_anteprima_05 Ad un primo sguardo colpisce immediatamente la griglia anteriore che domina la scena del frontale. Questo dettaglio, incastonato in una cornice cromata che prende il nome di “Cascading Grille”, lo avevamo già visto nella piccola i10 e sarà il vero segno distintivo delle future Hyundai per gli anni a venire. hyundai_i30_anteprima_03 I tre proiettori anteriori sono a LED e fungono sia da abbaglianti che da anabbaglianti. L’utilizzo di questa specifica tecnologia, implementata anche per le luci diurne verticali, garantisce un minore consumo di energia e nel contempo assicura una maggiore durata del gruppo ottico rispetto ai fari allo xeno. Nelle prese d’aria laterali troviamo i due fendinebbia anteriori che risultano quasi nascosti. hyundai_i30_anteprima_02 Il posteriore, scolpito e dal carattere deciso, conferisce un preciso impatto visivo che saprà distinguersi nel segmento. La vista di lato evidenzia il cofano anteriore più lungo del solito e lo spoiler posteriore, per un design grintoso, ma dalle linee armoniose. Appare immediato il basso impatto aerodinamico della vettura con un Cx di solo 0.30. La versione presentata alla stampa era dotata di cerchi da 17 pollici a 10 raggi, ma si potranno scegliere anche quelli da 16 oppure dei più modesti cerchi da 15 in acciaio. Gli interni della Hyundai i30 New Generation hyundai_i30_anteprima_07 Entrando nell’abitacolo appare evidente l’importante lavoro di restyling fatto dai coreani e l’intera vettura si sviluppa ora su di una linea orizzontale. Nella parte centrale è posizionato l’importante display da 8” (optional) che integra tutte le funzioni multimediali e che può dialogare con i dispositivi mobili grazie ai sistemi Apple Carplay e Android Auto. Se non desiderate acquistare questo accessorio potrete beneficiare del più piccolo display da 5” che comunque integra la telecamera posteriore, il sistema Bluetooth e la funzione My Music. hyundai_i30_anteprima_04 Una volta trovata la posizione di guida ideale grazie all’azionamento elettrico del sedile si possono attuare i comandi della climatizzazione che sono posti nella zona centrale. Il volante a tre razze, riscaldabile, è uno strumento multifunzione che integra i principali comandi del veicolo. Il tetto panoramico (anch’esso opzionale) amplia le dimensioni interne che sembrano oggettivamente abbondanti. Da menzionare il comodo sistema di ricarica wireless, compatibile con lo standard Qi, che si affianca alla classica presa USB. Il bagagliaio offre una capacità di carico pari a 395 litri e può arrivare a 1.301 con i sedili posteriori abbassati. Motorizzazioni hyundai_i30_anteprima_08 Le motorizzazioni della nuova Hyundai i30 sono in linea con le promesse di essere un’auto per tutti e partono dai 95 cavalli della versione diesel per arrivare ai 140 della versione benzina. Proprio quest’ultimo propulsore, il 1.4 T-GDI, rappresenta una vera novità per i coreani che sono stati in grado di concepire un blocco leggero e performante in grado di erogare 140 cavalli fruibili sin dai bassi giri, grazie ad un sapiente posizionamento della turbina che ora è integrata nel collettore di scarico. Questo motore sarà commercializzato sia con cambio manuale 6 rapporti che con l’efficiente 7DCT con doppia frizione a secco, di recente introduzione, che promette consumi ridotti del 20% rispetto ad una tradizionale cambio a 6 rapporti. Sempre in tema di propulsori a benzina si può optare per il piccolo tre cilindri T-GDI da 1.0l di cilindrata e 120 cavalli oppure per il classico 1.4 litri MPI da 100 cavalli che invece ha quattro cilindri. Nel caso del tre cilindri si potrà optare solo per la trasmissione manuale. Per quanto riguarda i motori diesel Hyundai offre tre diversi livelli di potenza partendo dalla versione “standard” con 95 cavalli, passando per una versione intermedia da 110 cavalli, per giungere poi alla più potente versione da 136 cavalli con coppia massima di 275 Nm. Le ultime due versioni possono essere abbinate sia al cambio tradizionale 6 marce, sia alla versione 7DCT. Sicurezza hyundai_i30_anteprima_06 Le tematiche della sicurezza, attiva e passiva, vengono affrontate con estrema serietà del costruttore coreano tanto che questa vettura è equipaggiata con funzioni in linea con i più elevati standard europei.  Frenata di emergenza autonoma con allarme di collisione, Cruise control adattivo, rilevatore dell’angolo cieco, avviso di possibili urti posteriori (grazie ad una telecamera con visione a 180 gradi), assistenza al mantenimento della corsia, informazione dei limiti di velocità con lettura della segnaletica (anche orizzontale) e gestione dei fari abbaglianti. Tra le novità assolute della gamma Hyundai c’è sicuramente da menzionare il Driver Attention Alert che, mediante l’analisi costante dei diversi parametri di guida,  suggerisce al pilota il momento opportuno per fare una pausa di riposo. Per quanto riguarda la sicurezza passiva vi sono sette airbag montati di serie: due frontali, quattro laterali e un’ulteriore airbag per le ginocchia del guidatore che si aziona in caso di urto frontale. Il prezzo non è ancora stato definito e sarà ordinabile presumibilmente da dicembre 2016, con consegna i primi mesi di gennaio 2017. [post_title] => Nuova Hyundai i30, il nostro racconto dell'anteprima mondiale [PRIMA VISIONE] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => nuova-hyundai-i30-il-nostro-racconto-dellanteprima-mondiale-prima-visione [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-09-08 11:07:33 [post_modified_gmt] => 2016-09-08 09:07:33 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=306442 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Nuova Hyundai i30, il nostro racconto dell’anteprima mondiale [PRIMA VISIONE]

Dopo la foto leaked di qualche giorno fa, pubblicata originariamente da un giornale spagnolo, siamo volati in Germania alla sede europea di Hyundai ed abbiamo avuto l’occasione di toccare con mano quella che sarà la vettura media del segmento C del costruttore coreano. Si tratta di una anteprima mondiale, visto che sarà presentata al grande pubblico solamente tra una ventina di giorni, durante il salone internazionale dell’auto di Parigi.

hyundai_i30_anteprima_01

La Hyundai i30 New Generation punta ad essere un’auto per tutti i cui punti di forza risiedono nelle innovazioni tecniche e nelle funzionalità tecnologiche messe a disposizione del guidatore. Grazie al un design fluido, ma sportivo ed alle motorizzazioni per tutte le esigenze, compresa una versione sportiva “N”, che arriverà nel corso del 2017, sarà un competitor agguerrito nel duro segmento C.

Hyundai i30 New Generation, gli esterni
hyundai_i30_anteprima_05

Ad un primo sguardo colpisce immediatamente la griglia anteriore che domina la scena del frontale. Questo dettaglio, incastonato in una cornice cromata che prende il nome di “Cascading Grille”, lo avevamo già visto nella piccola i10 e sarà il vero segno distintivo delle future Hyundai per gli anni a venire.

hyundai_i30_anteprima_03

I tre proiettori anteriori sono a LED e fungono sia da abbaglianti che da anabbaglianti. L’utilizzo di questa specifica tecnologia, implementata anche per le luci diurne verticali, garantisce un minore consumo di energia e nel contempo assicura una maggiore durata del gruppo ottico rispetto ai fari allo xeno. Nelle prese d’aria laterali troviamo i due fendinebbia anteriori che risultano quasi nascosti.

hyundai_i30_anteprima_02

Il posteriore, scolpito e dal carattere deciso, conferisce un preciso impatto visivo che saprà distinguersi nel segmento.

La vista di lato evidenzia il cofano anteriore più lungo del solito e lo spoiler posteriore, per un design grintoso, ma dalle linee armoniose. Appare immediato il basso impatto aerodinamico della vettura con un Cx di solo 0.30. La versione presentata alla stampa era dotata di cerchi da 17 pollici a 10 raggi, ma si potranno scegliere anche quelli da 16 oppure dei più modesti cerchi da 15 in acciaio.

Gli interni della Hyundai i30 New Generation
hyundai_i30_anteprima_07

Entrando nell’abitacolo appare evidente l’importante lavoro di restyling fatto dai coreani e l’intera vettura si sviluppa ora su di una linea orizzontale. Nella parte centrale è posizionato l’importante display da 8” (optional) che integra tutte le funzioni multimediali e che può dialogare con i dispositivi mobili grazie ai sistemi Apple Carplay e Android Auto. Se non desiderate acquistare questo accessorio potrete beneficiare del più piccolo display da 5” che comunque integra la telecamera posteriore, il sistema Bluetooth e la funzione My Music.

hyundai_i30_anteprima_04

Una volta trovata la posizione di guida ideale grazie all’azionamento elettrico del sedile si possono attuare i comandi della climatizzazione che sono posti nella zona centrale. Il volante a tre razze, riscaldabile, è uno strumento multifunzione che integra i principali comandi del veicolo. Il tetto panoramico (anch’esso opzionale) amplia le dimensioni interne che sembrano oggettivamente abbondanti. Da menzionare il comodo sistema di ricarica wireless, compatibile con lo standard Qi, che si affianca alla classica presa USB.

Il bagagliaio offre una capacità di carico pari a 395 litri e può arrivare a 1.301 con i sedili posteriori abbassati.

Motorizzazioni
hyundai_i30_anteprima_08

Le motorizzazioni della nuova Hyundai i30 sono in linea con le promesse di essere un’auto per tutti e partono dai 95 cavalli della versione diesel per arrivare ai 140 della versione benzina. Proprio quest’ultimo propulsore, il 1.4 T-GDI, rappresenta una vera novità per i coreani che sono stati in grado di concepire un blocco leggero e performante in grado di erogare 140 cavalli fruibili sin dai bassi giri, grazie ad un sapiente posizionamento della turbina che ora è integrata nel collettore di scarico.

Questo motore sarà commercializzato sia con cambio manuale 6 rapporti che con l’efficiente 7DCT con doppia frizione a secco, di recente introduzione, che promette consumi ridotti del 20% rispetto ad una tradizionale cambio a 6 rapporti.

Sempre in tema di propulsori a benzina si può optare per il piccolo tre cilindri T-GDI da 1.0l di cilindrata e 120 cavalli oppure per il classico 1.4 litri MPI da 100 cavalli che invece ha quattro cilindri. Nel caso del tre cilindri si potrà optare solo per la trasmissione manuale.

Per quanto riguarda i motori diesel Hyundai offre tre diversi livelli di potenza partendo dalla versione “standard” con 95 cavalli, passando per una versione intermedia da 110 cavalli, per giungere poi alla più potente versione da 136 cavalli con coppia massima di 275 Nm. Le ultime due versioni possono essere abbinate sia al cambio tradizionale 6 marce, sia alla versione 7DCT.

Sicurezza
hyundai_i30_anteprima_06

Le tematiche della sicurezza, attiva e passiva, vengono affrontate con estrema serietà del costruttore coreano tanto che questa vettura è equipaggiata con funzioni in linea con i più elevati standard europei.  Frenata di emergenza autonoma con allarme di collisione, Cruise control adattivo, rilevatore dell’angolo cieco, avviso di possibili urti posteriori (grazie ad una telecamera con visione a 180 gradi), assistenza al mantenimento della corsia, informazione dei limiti di velocità con lettura della segnaletica (anche orizzontale) e gestione dei fari abbaglianti. Tra le novità assolute della gamma Hyundai c’è sicuramente da menzionare il Driver Attention Alert che, mediante l’analisi costante dei diversi parametri di guida,  suggerisce al pilota il momento opportuno per fare una pausa di riposo.

Per quanto riguarda la sicurezza passiva vi sono sette airbag montati di serie: due frontali, quattro laterali e un’ulteriore airbag per le ginocchia del guidatore che si aziona in caso di urto frontale.

Il prezzo non è ancora stato definito e sarà ordinabile presumibilmente da dicembre 2016, con consegna i primi mesi di gennaio 2017.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati