Guida autonoma, ACI: “Fondamentali i test in pista”

Guida autonoma, ACI: “Fondamentali i test in pista”

Il presidente Sticchi Damiani: "L'ACI è pronto a fare la sua parte"

Guida autonoma - I vertici dell'ACI ribadiscono l'importanza della sperimentazione in pista delle tecnologie a guida autonoma prima che queste possano essere testa sulle strade.
Guida autonoma, ACI: “Fondamentali i test in pista”

La tecnologia a guida autonoma è una strada ormai segnata per la mobilità automobilistica dei prossimi anni, lo sa bene anche l’ACI che sottolinea l’importanza di portare avanti i test per la sperimentazione in pista, prima di poter dar il via libera alle prove in strada.

A tal proposito il presidente dell’Automobile Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani, ha dichiarato: “L’auto a guida autonoma non è il futuro: è il presente. Un presente per il quale scienza, tecnologia e industria sono già pronte, mentre cultura, diritto e società non lo sono ancora. Occorre colmare, al più presto, questo gap. Prima di rendere queste auto parte del complesso sistema mobilità nel quale tutti ci muoviamo, occorre avere la certezza che questo genere di tecnologie sia error free e che la loro diffusione rappresenti un vantaggio e non un rischio. Fondamentale è quindi verificare l’affidabilità delle auto a guida autonoma, prima di avviare la sperimentazione su strada“.

Sulla stessa lunghezza d’onda sono le parole di Marco Mauri, Direttore innovazione e sviluppo di ACI Global: “C’è solo un modo per fare ciò che chiede Sticchi Damiani: testare le auto a guida autonoma in pista. Solo la pista, infatti, è in grado di unire la scientificità dei test in laboratorio alla possibilità di riprodurre le condizioni standard della mobilità stradale”. Per Mauri i test di laboratorio non sono sufficienti, perché “nessun laboratorio sarà mai in grado di riprodurre le mille variabili che caratterizzano la mobilità su strada“. Occorre, dunque, “individuare spazi capaci di unire al rigore scientifico dei laboratori la complessità e la problematicità dell’ecosistema mobilità, eliminandone allo stesso tempo gli aspetti di rischio“.

L’ACI – ha concluso il presidente Sticchi Damiani – è pronto a fare la sua parte, mettendo a disposizione il suo know-how, le piste e i Centri di Guida Sicura di propria gestione: Monza, Vallelunga, Lainate e Magione“.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati