WP_Post Object ( [ID] => 307900 [post_author] => 51 [post_date] => 2016-09-13 14:06:26 [post_date_gmt] => 2016-09-13 12:06:26 [post_content] => Opel Ampera-e - La nuova compatta elettrica del "fulmine" avrà il suo bagno di folla durante il prossimo Salone di Parigi (1-16 ottobre) presso il padiglione 5-2 Stand 501. L’inedita elettrica del costruttore di Rüsselsheim si presenterà alla rassegna francese come la migliore elettrica nel suo segmento di appartenenza potendo contare su un’autonomia da record. La compatta Opel difatti, grazie ai dieci moduli della sua batteria composta da ben 288 ioni di litio ed alla capacità di 60 kWh, è riuscita ad ottenere nel Nuovo Ciclo di Guida Europeo (NEDC, lo standard attualmente utilizzato per confrontare l’autonomia di percorrenza fra i veicoli) un’autonomia di più di 400 km. Il risultato ottenuto consente alla nuova Ampera-e di battere agevolmente i maggiori antagonisti del segmento ad alimentazione elettrica che nel NEDC hanno ottenuto risultati meno performanti: ad esempio, la BMW i3, seppure nella versione equipaggiata con batteria opzionale large da 33 kWh, può garantire una percorrenza di 300 chilometri, la Nissan Leaf arriva a 250 chilometri, la Renault Zoe a 240 chilometri e la VW e-Golf a 190. In pratica la Ampera-e riesce a garantire un’autonomia maggiore del 25% rispetto alla sua concorrente più prossima. A onor del vero l’autonomia nell’uso quotidiano della nuova Ampera-e si discosta dai valori NEDC visto che nella realtà l’autonomia viene influenzata da fattori come le caratteristiche del fondo stradale, le condizioni atmosferiche, lo stile di guida o il carico trasportato. Tuttavia, la compatta di Opel  è assolutamente in grado di percorrere oltre 300 km in normali condizioni di utilizzo quotidiano godendo comunque di un’ottima autonomia anche in riferimento alle antagonista citate in precedenza. Non a caso il CEO di Opel , Thomas Neumann, ha dichiarato che: “Con Ampera-e porteremo sul mercato un’automobile elettrica adatta a un utilizzo quotidiano. L’auto garantisce un’ampia autonomia e sarà commercializzata a partire dalla primavera del prossimo anno. Opel Ampera-e non vuole essere un modello ecologico di lusso, un gadget o semplicemente una ‘seconda auto’. Opel sta dimostrando che la mobilità elettrica è accessibile anche a un pubblico più vasto grazie a una tecnologia avanzatissima ed in questo senso la Opel sta favorendo la democratizzazione dell’auto elettrica”. [post_title] => Nuova Opel Ampera-e: record di autonomia tra le auto elettriche [FOTO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => nuova-opel-ampera-e-record-di-autonomia-tra-le-elettriche [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-09-13 16:29:03 [post_modified_gmt] => 2016-09-13 14:29:03 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=307900 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Nuova Opel Ampera-e: record di autonomia tra le auto elettriche [FOTO]

Nel ciclo NEDC è arrivata ad oltre 400 km

Opel Ampera-e – La nuova compatta elettrica del “fulmine” avrà il suo bagno di folla durante il prossimo Salone di Parigi (1-16 ottobre) presso il padiglione 5-2 Stand 501. L’inedita elettrica del costruttore di Rüsselsheim si presenterà alla rassegna francese come la migliore elettrica nel suo segmento di appartenenza potendo contare su un’autonomia da record. La compatta Opel difatti, grazie ai dieci moduli della sua batteria composta da ben 288 ioni di litio ed alla capacità di 60 kWh, è riuscita ad ottenere nel Nuovo Ciclo di Guida Europeo (NEDC, lo standard attualmente utilizzato per confrontare l’autonomia di percorrenza fra i veicoli) un’autonomia di più di 400 km.

Il risultato ottenuto consente alla nuova Ampera-e di battere agevolmente i maggiori antagonisti del segmento ad alimentazione elettrica che nel NEDC hanno ottenuto risultati meno performanti: ad esempio, la BMW i3, seppure nella versione equipaggiata con batteria opzionale large da 33 kWh, può garantire una percorrenza di 300 chilometri, la Nissan Leaf arriva a 250 chilometri, la Renault Zoe a 240 chilometri e la VW e-Golf a 190. In pratica la Ampera-e riesce a garantire un’autonomia maggiore del 25% rispetto alla sua concorrente più prossima.

A onor del vero l’autonomia nell’uso quotidiano della nuova Ampera-e si discosta dai valori NEDC visto che nella realtà l’autonomia viene influenzata da fattori come le caratteristiche del fondo stradale, le condizioni atmosferiche, lo stile di guida o il carico trasportato. Tuttavia, la compatta di Opel  è assolutamente in grado di percorrere oltre 300 km in normali condizioni di utilizzo quotidiano godendo comunque di un’ottima autonomia anche in riferimento alle antagonista citate in precedenza.

Non a caso il CEO di Opel , Thomas Neumann, ha dichiarato che: “Con Ampera-e porteremo sul mercato un’automobile elettrica adatta a un utilizzo quotidiano. L’auto garantisce un’ampia autonomia e sarà commercializzata a partire dalla primavera del prossimo anno. Opel Ampera-e non vuole essere un modello ecologico di lusso, un gadget o semplicemente una ‘seconda auto’. Opel sta dimostrando che la mobilità elettrica è accessibile anche a un pubblico più vasto grazie a una tecnologia avanzatissima ed in questo senso la Opel sta favorendo la democratizzazione dell’auto elettrica”.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati