WP_Post Object ( [ID] => 308123 [post_author] => 40 [post_date] => 2016-09-14 13:01:07 [post_date_gmt] => 2016-09-14 11:01:07 [post_content] => La veste mimetica è concentrata nella zona frontale, all'altezza di griglia, gruppi ottici anteriori e paraurti, per il resto le forme appaiono visibili così come l'impostazione da wagon e i voluminosi terminali si scarico che suggeriscono possa trattarsi di una versione R. Un esemplare in fase di valutazione del cosiddetto Facelift della Volkswagen Golf è stato sorpreso su strada, in attesa del debutto. Considerando le foto giunte in redazione, l'aggiornamento sarebbe dunque concentrato solo nella zona anteriore e non si esclude che un ulteriore ritocco possa essere compiuto anche sui fari, per arricchirli con un rivisto disegno LED, che riesce a rendere ancora più distintivo il motivo luminoso. Le coperture localizzate sul paraurti frontale suggeriscono una nuova impostazione, con prese d'aria probabilmente rimodellate assieme a una ricollocazione delle luci fendinebbia. Notando il resto del modello, non si riscontrano differenze dall'attuale, a parte la citata zona anteriore,+ e i quattro terminali visibili nella zona posteriore, che segnalano la maggiore sportività del modello. Le motorizzazioni resterebbero immutate, secondo le ipotesi. Unità diesel da 1.6 e 2.0 litri Diesel TDI e propulsori benzina da 1.0 litro e 1.4. Tra gli aspetti segnalati, la dotazione potrebbe prevedere raffinati dispositivi opzionali tra i quali un sistema di controllo gestuale applicato al sistema infotainment, in base ai rumors. Nel caso della più grintosa GTI si attende un aspetto arricchito da componenti che accentuino la visione oltre a un doppio terminale, e probabili ritocchi di tipo estetico. La versione aggiornata potrebbe essere introdotta a marzo, comunque piuttosto in anticipo rispetto alla vociferata nuova generazione MK8, che sarebbe mostrata nel 2018. [post_title] => Volkswagen Golf Facelift: immortalato un esemplare in fase di sviluppo [FOTO SPIA] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => volkswagen-golf-facelift-immortalato-un-esemplare-in-fase-di-sviluppo-foto-spia [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-09-14 13:01:07 [post_modified_gmt] => 2016-09-14 11:01:07 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=308123 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Volkswagen Golf Facelift: immortalato un esemplare in fase di sviluppo [FOTO SPIA]

Ritocchi sulla zona frontale

Volkswagen Golf Facelift – Fotografato un esemplare Variant e nella probabile versione R dell'atteso aggiornamento stilistico, prima che venga introdotta la prossima generazione della hatchback tedesca

La veste mimetica è concentrata nella zona frontale, all’altezza di griglia, gruppi ottici anteriori e paraurti, per il resto le forme appaiono visibili così come l’impostazione da wagon e i voluminosi terminali si scarico che suggeriscono possa trattarsi di una versione R. Un esemplare in fase di valutazione del cosiddetto Facelift della Volkswagen Golf è stato sorpreso su strada, in attesa del debutto.

Considerando le foto giunte in redazione, l’aggiornamento sarebbe dunque concentrato solo nella zona anteriore e non si esclude che un ulteriore ritocco possa essere compiuto anche sui fari, per arricchirli con un rivisto disegno LED, che riesce a rendere ancora più distintivo il motivo luminoso. Le coperture localizzate sul paraurti frontale suggeriscono una nuova impostazione, con prese d’aria probabilmente rimodellate assieme a una ricollocazione delle luci fendinebbia. Notando il resto del modello, non si riscontrano differenze dall’attuale, a parte la citata zona anteriore,+ e i quattro terminali visibili nella zona posteriore, che segnalano la maggiore sportività del modello.

Le motorizzazioni resterebbero immutate, secondo le ipotesi. Unità diesel da 1.6 e 2.0 litri Diesel TDI e propulsori benzina da 1.0 litro e 1.4. Tra gli aspetti segnalati, la dotazione potrebbe prevedere raffinati dispositivi opzionali tra i quali un sistema di controllo gestuale applicato al sistema infotainment, in base ai rumors. Nel caso della più grintosa GTI si attende un aspetto arricchito da componenti che accentuino la visione oltre a un doppio terminale, e probabili ritocchi di tipo estetico. La versione aggiornata potrebbe essere introdotta a marzo, comunque piuttosto in anticipo rispetto alla vociferata nuova generazione MK8, che sarebbe mostrata nel 2018.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati