WP_Post Object ( [ID] => 310975 [post_author] => 51 [post_date] => 2016-09-19 16:03:16 [post_date_gmt] => 2016-09-19 14:03:16 [post_content] => BMW Serie 8 - Ne avevamo anticipato il ritorno già un mese fa in un nostro articolo quando secondo alcune indiscrezioni BMW avrebbe indicato la nascita del nuovo modello dando vita alle inedite sigle interne G14 e G15 che sarebbero poi andate ad identificare le nuove versioni Coupè e Cabrio della rinnovata generazione di Serie 8. Già questa indiscrezione porterebbe in sé una bella novità, ossia la nascita di una versione cabrio che nella prima generazione di Serie 8, commercializzata dal 1989 al 1999 in circa 30.000 esemplari, non era stata contemplata. Non solo: oltre ai codici interni di progetto, G14 e G15, il costruttore bavarese, come preannunciato in un altro nostro articolo, avrebbe anche registrato i nomi di ogni singolo modello previsto per la nuova Serie 8. Ad oggi, infatti, BMW avrebbe già registrato i nomi 825, 830, 835, 845, 850 oltre ad M850 ed M8. Quest'ultimo nome, come da nomenclatura BMW, andrebbe ad identificare la versione top di gamma del nuovo modello che "prenderebbe il posto" di quella che sarebbe dovuta essere la M8 della precedente generazione di Serie 8 che però purtroppo rimase un semplice prototipo mai messo in commercio. Le foto presenti nella nostra galleria mostrano per la prima volta quelle che potrebbero essere le forme della nuova nata in casa BMW a distanza di ben 17 anni dall'ultima Serie 8. L'esemplare fotografato evidenzia un corpo vettura con un design che richiama tantissimo quello proposto sulla Pininfarina Gran Lusso Coupè, la concept presentata nel 2013 in occasione del Concorso d’Eleganza di Villa d’Este patrocinato dal gruppo BMW. La Gran Lusso Coupè proponeva un design all'avanguardia e metteva in evidenza un passo lungo e quattro posti comodi sulla falsariga delle caratteristiche proprie della prima generazione della Serie 8. Allo stato attuale non sappiamo quando la nuova BMW Serie 8 potrà essere presentata: probabilmente possiamo supporre che la nuova gamma potrà essere lanciata entro il 2019 a 20 anni esatti dalla fine della commercializzazione della prima generazione della Serie 8. Sicuramente da parte di BMW c'è l'interesse di entrare quanto prima in un segmento di mercato che attualmente sarebbe scoperto: difatti allo stato attuale quello delle coupè/cabrio sportive e lussuose sarebbe esclusivamente appannaggio delle Mercedes Classe S Coupè e Cabrio. Tra l'altro proprio questo segmento sarebbe particolarmente remunerativo a livello economico: ad esempio la stessa Mercedes sulla Classe S Coupè e Cabrio avrebbe un margine su ogni autovettura venduta di circa il 14%, vale a dire almeno il 5% in più della media dei segmenti di lusso. [post_title] => Nuova BMW Serie 8: è davvero lei? [FOTO SPIA] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => nuova-bmw-serie-8-e-davvero-lei-foto-spia [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-09-19 16:42:46 [post_modified_gmt] => 2016-09-19 14:42:46 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=310975 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 1 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Nuova BMW Serie 8: è davvero lei? [FOTO SPIA]

La seconda generazione arriverebbe nell'arco di un paio di anni

BMW Serie 8 – Ne avevamo anticipato il ritorno già un mese fa in un nostro articolo quando secondo alcune indiscrezioni BMW avrebbe indicato la nascita del nuovo modello dando vita alle inedite sigle interne G14 e G15 che sarebbero poi andate ad identificare le nuove versioni Coupè e Cabrio della rinnovata generazione di Serie 8. Già questa indiscrezione porterebbe in sé una bella novità, ossia la nascita di una versione cabrio che nella prima generazione di Serie 8, commercializzata dal 1989 al 1999 in circa 30.000 esemplari, non era stata contemplata.

Non solo: oltre ai codici interni di progetto, G14 e G15, il costruttore bavarese, come preannunciato in un altro nostro articolo, avrebbe anche registrato i nomi di ogni singolo modello previsto per la nuova Serie 8. Ad oggi, infatti, BMW avrebbe già registrato i nomi 825, 830, 835, 845, 850 oltre ad M850 ed M8. Quest’ultimo nome, come da nomenclatura BMW, andrebbe ad identificare la versione top di gamma del nuovo modello che “prenderebbe il posto” di quella che sarebbe dovuta essere la M8 della precedente generazione di Serie 8 che però purtroppo rimase un semplice prototipo mai messo in commercio.

Le foto presenti nella nostra galleria mostrano per la prima volta quelle che potrebbero essere le forme della nuova nata in casa BMW a distanza di ben 17 anni dall’ultima Serie 8. L’esemplare fotografato evidenzia un corpo vettura con un design che richiama tantissimo quello proposto sulla Pininfarina Gran Lusso Coupè, la concept presentata nel 2013 in occasione del Concorso d’Eleganza di Villa d’Este patrocinato dal gruppo BMW. La Gran Lusso Coupè proponeva un design all’avanguardia e metteva in evidenza un passo lungo e quattro posti comodi sulla falsariga delle caratteristiche proprie della prima generazione della Serie 8.

Allo stato attuale non sappiamo quando la nuova BMW Serie 8 potrà essere presentata: probabilmente possiamo supporre che la nuova gamma potrà essere lanciata entro il 2019 a 20 anni esatti dalla fine della commercializzazione della prima generazione della Serie 8. Sicuramente da parte di BMW c’è l’interesse di entrare quanto prima in un segmento di mercato che attualmente sarebbe scoperto: difatti allo stato attuale quello delle coupè/cabrio sportive e lussuose sarebbe esclusivamente appannaggio delle Mercedes Classe S Coupè e Cabrio. Tra l’altro proprio questo segmento sarebbe particolarmente remunerativo a livello economico: ad esempio la stessa Mercedes sulla Classe S Coupè e Cabrio avrebbe un margine su ogni autovettura venduta di circa il 14%, vale a dire almeno il 5% in più della media dei segmenti di lusso.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. me stesso

    19 Settembre 2016 at 16:37

    Nel 2019 saranno 20 da quando è uscita di produzione, e 30 anni da quando è entrata in produzione.

Articoli correlati