Alfa Romeo Giulia: i vari lati di una visione sportiva [VIDEO]

Alfa Romeo Giulia: i vari lati di una visione sportiva [VIDEO]

Tanta grinta nell'aspetto e nella meccanica

Alfa Romeo Giulia – La casa diffonde dei video in cui sono presenti alcuni dei creatori della nuova berlina, che illustrano specifici concetti della Giulia
Alfa Romeo Giulia: i vari lati di una visione sportiva [VIDEO]

Catturare l’attenzione non solo dell’occhio ma soprattutto del cuore degli appassionati del marchio e di ogni potenziale nuovo interessato. Emerge questo osservando i filmati dedicati ai creatori della nuova Alfa Romeo Giulia, che spiegano i concetti nevralgici nello sviluppo nuova berlina del Biscione.

“Uno degli aspetti principali di questi esterni” sottolinea subito Scott Krugger, Responsabile nell’area EMEA del Design di Alfa Romeo e Jeep, parlando della Giulia, “sta nel fatto che costituiscono una combinazione di forma e funzione.” Non solo la definizione di bellezza, ma anche la necessità di rendere lo stile durevole nel tempo oltre alla sua “funzionalità prestazionale” rappresentano ciò che ha spinto gli esperti a dare questa forma alla nuova vettura del marchio lombardo. La linea è caratterizzata da dettagli studiati per incrementare carico aerodinamico e supportare il raffreddamento del propulsore. Designer e ingegneri, dunque, hanno lavorato strettamente per cucire attorno al guidatore una vettura che trasmetta una carattere energico e sensazioni di pura sportività, ma senza compromettere il comfort complessivo. Un carattere che diventa ancora più pronunciato nel caso della versione Quadrifoglio, dotata del noto e potente V6 da 2.9 litri Bi-Turbo da 510 cavalli e capace di farle raggiungere i 307 km/h di velocità massima.

Altrettanto interessanti gli spunti offerti dal Responsabile del Design Esterno di Alfa Romeo nell’area EMEA, Alessandro Maccolini, che mette in evidenza subito la novità della nuovo pianale Giorgio, che ripropone una guida a trazione posteriore. Una base che supporta un “aspetto dinamico” subito visibile. “La vettura ha uno sbalzo anteriore molto ridotto” sottolinea ancora Alessandro Maccolini, “questo è importante perché, soprattutto quando abbiamo dovuto sviluppare lo stile, abbiamo cercato di adeguare questa necessità tecnica, a quella che era l’esigenza di garantire comunque una forma dinamica all’anteriore della vettura.” Il cofano appare lungo, il montante anteriore “affonda nel cofano” e “questo garantisce delle ottime proporzioni sul frontale della vettura.” Il passo pronunciato agevola l’abitabilità, e anche la coda ha un andamento regolare verso la zona posteriore, dando l’idea di una coupé. Elaborata anche la zona retrostante, studiata sempre in considerazione delle necessità aerodinamiche dell’auto. Il risultato di una “pulizia di un oggetto prettamente tecnico”, evidenzia ancora il Responsabile del Design Esterno di Alfa Romeo.

Un’ulteriore prospettiva è quella indicata da Peter Jansen, Head of User Experience nel settore Design nell’area EMEA, che porta l’attenzione sulle interfacce digitale e la disposizione dei vari elementi legati alla sportività della nuova Giulia. Uno stile degli elementi “coerente” con la ricerca funzionale e il dinamismo espresso da questo progetto.

Video: Alfa Romeo

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati