Acquisto dell’auto: il 96% lo fa dopo aver consultato il web

Acquisto dell’auto: il 96% lo fa dopo aver consultato il web

Il reperimento di informazioni in Rete supporta la decisione finale

Acquisto auto consultazione del web - Non c'è (quasi) acquirente di auto che non abbia cercato informazioni sul web in merito alla vettura da comprare prima di arrivare alla decisione finale. A rivelarlo è l'indagine Gearshift 2016 che conferma come il processo d'acquisto di una nuova auto non possa più fare a meno della Rete.
Acquisto dell’auto: il 96% lo fa dopo aver consultato il web

Ci sono cose per le quali l’utilizzo del web è diventato ormai indispensabile per tutti. Tra queste c’è anche la raccolta delle informazioni prima di comprare una nuova auto. Ben il 96% di chi si appresta ad acquistare un’auto naviga in Rete per reperire informazioni: è questo il dato che emerge dalla ricerca Gearshift 2016 realizzata da Google e commissionata da Kantar TNS.

Quasi la totalità del campione intervistato per l’indagine ha affermato che la scelta finale sull’acquisto è condizionata da recensioni, opinioni, news e video trovati sul web. L’incidenza della Rete sulla decisione finale è maggiore tra i più giovani come spiega Angelo Liverani, Head of Automotive Brands di Google Italia: “Comprare un’auto è sempre un’attività dalla forte carica emozionale ma, a differenza che in passato, questa carica viene in gran parte consumata su web e video online dove, soprattutto i Millennials, formano la loro decisione di acquisto“.

Dall’indagine Gearshift 2016 emerge inoltre una competenza digitale superiore alla media da parte dei consumatori automotive. Quest’ultimi infatti, nella quasi totalità dei casi, decidono che auto comprare dopo aver visto dei video su YouTube, che contribuisco in maniera importante al reperimento complessivo di informazioni.

Nello specifico la ricerca rileva che due intervistati su tre fanno le loro ricerche web in merito alle auto da dispositivi mobili, sfruttando il tempo libero. Sul momento del reperimento di informazioni sul web l’indagine dice che il 31% lo fa mentre è impegnato in un’altra attività; il 44% durante il percorso casa-lavoro o durante un’attesa e il 22% dopo aver ricevuto un suggerimento da parte di un’altra persona.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati