WP_Post Object ( [ID] => 318599 [post_author] => 51 [post_date] => 2016-09-29 18:43:29 [post_date_gmt] => 2016-09-29 16:43:29 [post_content] => Opel Ampera-e - E' proprio il caso di dirlo: allo stand 501 del Salone di Parigi 2016 la compatta della casa del fulmine ha dato la scossa al mercato delle elettriche! Gioco di parole a parte, grazie alla Ampera-e, la Opel probabilmente rivoluzionerà la mobilità elettrica grazie ad una super autonomia a prova di ansia da ricarica. In base allo standard utilizzato per confrontare l’autonomia di percorrenza fra i veicoli denominato NEDC (acronimo inglese di Nuovo Ciclo di Guida Europeo), le stime della casa costruttrice tedesca fanno sapere che la nuova compatta elettrica è riuscita a raggiungere un'autonomia di più di 500 km, un risultato ancora più soddisfacente di quello già ottimo dichiarato qualche settimana fa di circa 400 km. Bagno di folla e world premiere assolutamente di primissimo livello dunque per la Ampera-e che di fatto andrebbe ad annullare una delle difficoltà maggiori che frena l'acquisto di un'auto elettrica: l'autonomia non sarebbe più un problema e di certo un risultato del genere invoglierebbe chiunque a passare all'elettrico. Dopo tutto è quello che si augura Karl-Thomas Neumann, CEO di Opel, che afferma: "La Ampera-e mostra chiaramente quale sarà la strada che intraprenderemo nel futuro prossimo. L'autonomia raggiunta dalla nostra compatta è la dimostrazione che la mobilità elettrica sia ampiamente sfruttabile per l'utilizzo di ogni giorno. L'Ampera-e non non vuole essere un modello ecologico di lusso, un gadget o semplicemente una ‘seconda auto’, ma una vettura elettrica che grazie alle prestazioni di cui è capace possa andar bene per un utilizzo quotidiano. Non di meno la nostra compatta è anche divertente da guidare".  In effetti, grazie al motore elettrico da 204 cv e dal pacco batterie composto da 288 ioni di litio con una capacità di 60 kWh, la Ampera-e scatta da 0 a 50 km/h in appena 3,2 secondi e accelera da 80 a 120 km/h in soli 4,5 secondi. Prestazioni di tutto rispetto unite anche all'autonomia record di 500 km, quasi il doppio rispetto a quella offerta dalla BMW i3 che nella versione equipaggiata con batteria opzionale large da 33 kWh, può arrivare ad una percorrenza di 300 chilometri. Inoltre al di là delle prestazioni e dell'autonomia, la nuova Ampera-e garantisce anche un'abitabilità che non teme confronti: grazie alla disposizione sotto il pianale del pacco batterie, la compatta elettrica di casa Opel assicura spazio e comfort in abbondanza anche per cinque persone. [post_title] => La Opel Ampera-e elettrizza il Salone di Parigi 2016 [FOTO LIVE] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => la-opel-ampera-e-elettrizza-il-salone-di-parigi-2016-foto-live [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-09-29 18:51:08 [post_modified_gmt] => 2016-09-29 16:51:08 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=318599 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

La Opel Ampera-e elettrizza il Salone di Parigi 2016 [FOTO LIVE]

Autonomia di oltre 500 km nel ciclo NEDC

Opel Ampera-e – E’ proprio il caso di dirlo: allo stand 501 del Salone di Parigi 2016 la compatta della casa del fulmine ha dato la scossa al mercato delle elettriche! Gioco di parole a parte, grazie alla Ampera-e, la Opel probabilmente rivoluzionerà la mobilità elettrica grazie ad una super autonomia a prova di ansia da ricarica. In base allo standard utilizzato per confrontare l’autonomia di percorrenza fra i veicoli denominato NEDC (acronimo inglese di Nuovo Ciclo di Guida Europeo), le stime della casa costruttrice tedesca fanno sapere che la nuova compatta elettrica è riuscita a raggiungere un’autonomia di più di 500 km, un risultato ancora più soddisfacente di quello già ottimo dichiarato qualche settimana fa di circa 400 km.

Bagno di folla e world premiere assolutamente di primissimo livello dunque per la Ampera-e che di fatto andrebbe ad annullare una delle difficoltà maggiori che frena l’acquisto di un’auto elettrica: l’autonomia non sarebbe più un problema e di certo un risultato del genere invoglierebbe chiunque a passare all’elettrico. Dopo tutto è quello che si augura Karl-Thomas Neumann, CEO di Opel, che afferma: “La Ampera-e mostra chiaramente quale sarà la strada che intraprenderemo nel futuro prossimo. L’autonomia raggiunta dalla nostra compatta è la dimostrazione che la mobilità elettrica sia ampiamente sfruttabile per l’utilizzo di ogni giorno. L’Ampera-e non non vuole essere un modello ecologico di lusso, un gadget o semplicemente una ‘seconda auto’, ma una vettura elettrica che grazie alle prestazioni di cui è capace possa andar bene per un utilizzo quotidiano. Non di meno la nostra compatta è anche divertente da guidare“. 

In effetti, grazie al motore elettrico da 204 cv e dal pacco batterie composto da 288 ioni di litio con una capacità di 60 kWh, la Ampera-e scatta da 0 a 50 km/h in appena 3,2 secondi e accelera da 80 a 120 km/h in soli 4,5 secondi. Prestazioni di tutto rispetto unite anche all’autonomia record di 500 km, quasi il doppio rispetto a quella offerta dalla BMW i3 che nella versione equipaggiata con batteria opzionale large da 33 kWh, può arrivare ad una percorrenza di 300 chilometri. Inoltre al di là delle prestazioni e dell’autonomia, la nuova Ampera-e garantisce anche un’abitabilità che non teme confronti: grazie alla disposizione sotto il pianale del pacco batterie, la compatta elettrica di casa Opel assicura spazio e comfort in abbondanza anche per cinque persone.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati