WP_Post Object ( [ID] => 319845 [post_author] => 40 [post_date] => 2016-10-02 18:12:16 [post_date_gmt] => 2016-10-02 16:12:16 [post_content] => Attimi di storia, immagini di epoche e vetture che compongono la leggenda di Maranello, arricchiscono il video introduttivo della nuova Ferrari LaFerrari Aperta, condotta da un pilota d'eccezione: Sebastian Vettel. Si passa dalla quiete al fragore in un istante, mentre scorrono prospettive che abbinano tecnologia e design. L'auto scorre su strada e pista, specchiandosi con modelli dalla suggestiva bellezza e forza espressiva, sino a fascinosi esemplari di Formula 1, nello specifico la 312 T4, vittoriosa con il sudafricano Jody Scheckter nel 1979 e guidata anche dal leggendario Gilles Villeneuve che offrì un notevole contributo in quella stagione, e la pluri-vittoriosa F2004 guidata dal sette volte campione del mondo Michael Schumacher. LaFerrari Aperta rappresenta la variante scoperta della recente hypercar di Maranello, caratterizzata da un corpo aerodinamico, filante e muscoloso ricco di dettali, sfoghi, ali e soluzioni ricercate da punto di vista stilistico come i fari allungati che seguono l'andamento profilato e acuminato del frontale e tecnologiche che esaltano anche gli stessi interni della vettura, oltre che una potenza elevatissima. La differenza essenziale con la coupé risiede nella parte alta, sull'abitacolo, coperto da una soluzione in tela o in alternativa in fibra di carbonio, da quanto segnalato. La spinta è offerta sempre da una esaltante architettura ibrida, composta da un voluminoso e prestazionale V12 6.3 litri da 800 cavalli a cui sommare i 120 kW dell’unità elettrica, che consentono di ottenere 963 cavalli e 900 Nm di coppia totale, portando la vettura da 0 a 100 in meno di 3 secondi e oltre i 350 chilometri orari di velocità massima. Una vettura di pregio per omaggiare nel migliore dei modi i 70 anni della casa modenese. Video: Ferrari [post_title] => Ferrari LaFerrari Aperta: la nuova rivale del vento [VIDEO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => ferrari-laferrari-aperta-la-nuova-rivale-del-vento-video [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-10-02 18:12:16 [post_modified_gmt] => 2016-10-02 16:12:16 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=319845 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Ferrari LaFerrari Aperta: la nuova rivale del vento [VIDEO]

A tetto scoperto spinti da 963 cavalli

Ferrari LaFerrari Aperta - La casa modenese propone un video che mette in evidenza le qualità stilistiche e stradali della nuova variante scoperta della sua hypercar
Ferrari LaFerrari Aperta: la nuova rivale del vento [VIDEO]

Attimi di storia, immagini di epoche e vetture che compongono la leggenda di Maranello, arricchiscono il video introduttivo della nuova Ferrari LaFerrari Aperta, condotta da un pilota d’eccezione: Sebastian Vettel.

Si passa dalla quiete al fragore in un istante, mentre scorrono prospettive che abbinano tecnologia e design. L’auto scorre su strada e pista, specchiandosi con modelli dalla suggestiva bellezza e forza espressiva, sino a fascinosi esemplari di Formula 1, nello specifico la 312 T4, vittoriosa con il sudafricano Jody Scheckter nel 1979 e guidata anche dal leggendario Gilles Villeneuve che offrì un notevole contributo in quella stagione, e la pluri-vittoriosa F2004 guidata dal sette volte campione del mondo Michael Schumacher.

LaFerrari Aperta rappresenta la variante scoperta della recente hypercar di Maranello, caratterizzata da un corpo aerodinamico, filante e muscoloso ricco di dettali, sfoghi, ali e soluzioni ricercate da punto di vista stilistico come i fari allungati che seguono l’andamento profilato e acuminato del frontale e tecnologiche che esaltano anche gli stessi interni della vettura, oltre che una potenza elevatissima. La differenza essenziale con la coupé risiede nella parte alta, sull’abitacolo, coperto da una soluzione in tela o in alternativa in fibra di carbonio, da quanto segnalato.
La spinta è offerta sempre da una esaltante architettura ibrida, composta da un voluminoso e prestazionale V12 6.3 litri da 800 cavalli a cui sommare i 120 kW dell’unità elettrica, che consentono di ottenere 963 cavalli e 900 Nm di coppia totale, portando la vettura da 0 a 100 in meno di 3 secondi e oltre i 350 chilometri orari di velocità massima. Una vettura di pregio per omaggiare nel migliore dei modi i 70 anni della casa modenese.

Video: Ferrari

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati