WP_Post Object ( [ID] => 322694 [post_author] => 51 [post_date] => 2016-10-12 13:52:07 [post_date_gmt] => 2016-10-12 11:52:07 [post_content] => DS Automobiles - Il marchio premium del gruppo PSA prenderà parte all'edizione 2016 di "Auto e Moto d'Epoca" che si terrà dal 20 al 23 ottobre prossimi a Padova. DS Automobiles porterà all'importante rassegna padovana tutta la sua eleganza, la raffinatezza, l’attenzione ai dettagli, la tecnologia e l’innovazione che lo contraddistingue fin dalla nascita della DS 19 del 1955, un’icona mondiale del lusso alla francese. Non a caso lo stile unico del suo design esterno, opera dello scultore varesino Flaminio Bertoni, unito alla funzionalità ed al confort degli interni e all’avanguardia nella tecnologia, sono ancora oggi un esempio per i creatori di auto di lusso. DS Automobiles sarà presente ad Auto e Moto d'Epoca 2016 con l'attuale ammiraglia DS 5 e con ben due DS classiche, una DS 19 del 1959 ed una DS Prestige Pallas del 1966. La DS 5 che verrà portata a Padova incarna alla perfezione tutte le caratteristiche delle DS di oggi e di domani: stile innovativo, silhouette unica, design interno ed esterno fuori dal comune, raffinatezza anche nel più piccolo dettaglio come ad esempio i sedili lavorati “a cinturino d’orologio”, posto di guida in stile cockpit studiato attorno al conducente e scelte tecnologiche "high tech"come il Touch Pad 7” a colori per gestire tutto il sistema di infotainment della vettura. La DS 5 si presenterà a Padova con un colore della carrozzeria Blu Zaffiro ed interni in pelle Club semi-anilina Cuoio. A livello tecnico, la DS 5 portata a Padova sarà dotata di una motorizzazione Hybrid abbinata alla trazione integrale 4x4: questa combinazione permette sensazioni di guida energizzanti grazie ai 200 cv a disposizione, guida elettrica nei percorsi urbani, consumi ed emissioni molto bassi. La DS 19 del 1959 che DS Automobiles porterà ad Auto e Moto d'Epoca è un esemplare caratterizzato da un’ardita combinazione cromatica: la carrozzeria di colore Rouge Esterel è abbinata ad un tetto Aubergine e cerchi di colore azzurro, mentre gli interni sono di color verde acqua. Nello specifico si tratta di una dimostrazione concreta delle molteplici possibilità di personalizzazione offerte dalla DS19 fin dall’inizio della sua commercializzazione. Il particolare punto di rosso della vettura deve il suo nome allo stilista Jacques Esterel, l’eclettico protagonista della moda francese degli anni ‘50 e ‘60 che vestì, tra le altre, anche Brigitte Bardot. La DS 19 del 1959 mette in evidenza la DS nella sua forma classica: quella uscita dalla matita dello scultore varesino Flaminio Bertoni. Aerodinamica, elegante e funzionale, la DS19 fu incoronata “opera d’arte industriale” dalla Triennale di Milano del 1957. Nello specifico il motore è un quattro cilindri 1.911 cc a corsa lunga con camere di scoppio emisferiche e valvole a V. I suoi 83 cv permettono all’aerodinamica DS19 di sfiorare i 150 km/h. Le sospensioni sono idropneumatiche sulle quattro ruote e lo stesso impianto permette di assistere idraulicamente freni, sterzo, cambio e frizione automatica. L’altra DS classica che sarà esposta al Salone di Padova è una DS 21 Prestige Pallas allestita nel 1966. La Prestige era un’edizione speciale della DS, caratterizzata dalla presenza di una separazione interna tra il posto di guida e la parte posteriore dell’abitacolo con un vetro scorrevole e dotata anche di comandi a distanza per radio e climatizzazione. I rivestimenti interni erano integralmente in pelle ed impreziositi da raffinati tavolini estraibili a disposizione dei passaeggeri posteriori, mentre la dotazione prevedeva un tetto apribile elettrico ed il radiotelefono. Grazie al suo equipaggiamento estremamente ricco, la DS 21 Prestige si impose subito come l’auto di grandi dirigenti, politici, industriali e di moltissimi personaggi di primissimo piano del XX secolo. La DS 21 Prestige  era un'automobile oltre che molto elegante e ricca di accessori, anche estremamente veloce e comoda: grazie al motore quattro cilindri di 2.175 cc che erogava 109 cv riusciva a viaggiare sul filo dei 180 km/h in tutta comodità per via anche delle sospensioni idropneumatiche sulle quattro ruote. [post_title] => DS Automobiles sarà presente ad Auto e Moto d'Epoca 2016 [FOTO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => ds-automobiles-sara-presente-ad-auto-e-moto-depoca-2016-foto [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-10-12 13:52:07 [post_modified_gmt] => 2016-10-12 11:52:07 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=322694 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

DS Automobiles sarà presente ad Auto e Moto d’Epoca 2016 [FOTO]

Il marchio premium di PSA metterà in mostra l'eleganza alla francese

All'edizione 2016 di Auto e Moto d'Epoca DS Automobiles presenterà tre modelli: l'attuale ammiraglia DS, una DS 19 del 1959 ed una DS Prestige Pallas del 1966. Eleganza, raffinatezza, storia e tecnologia in tre vetture esclusive.

DS Automobiles – Il marchio premium del gruppo PSA prenderà parte all’edizione 2016 di “Auto e Moto d’Epoca” che si terrà dal 20 al 23 ottobre prossimi a Padova. DS Automobiles porterà all’importante rassegna padovana tutta la sua eleganza, la raffinatezza, l’attenzione ai dettagli, la tecnologia e l’innovazione che lo contraddistingue fin dalla nascita della DS 19 del 1955, un’icona mondiale del lusso alla francese. Non a caso lo stile unico del suo design esterno, opera dello scultore varesino Flaminio Bertoni, unito alla funzionalità ed al confort degli interni e all’avanguardia nella tecnologia, sono ancora oggi un esempio per i creatori di auto di lusso. DS Automobiles sarà presente ad Auto e Moto d’Epoca 2016 con l’attuale ammiraglia DS 5 e con ben due DS classiche, una DS 19 del 1959 ed una DS Prestige Pallas del 1966.

La DS 5 che verrà portata a Padova incarna alla perfezione tutte le caratteristiche delle DS di oggi e di domani: stile innovativo, silhouette unica, design interno ed esterno fuori dal comune, raffinatezza anche nel più piccolo dettaglio come ad esempio i sedili lavorati “a cinturino d’orologio”, posto di guida in stile cockpit studiato attorno al conducente e scelte tecnologiche “high tech”come il Touch Pad 7” a colori per gestire tutto il sistema di infotainment della vettura. La DS 5 si presenterà a Padova con un colore della carrozzeria Blu Zaffiro ed interni in pelle Club semi-anilina Cuoio. A livello tecnico, la DS 5 portata a Padova sarà dotata di una motorizzazione Hybrid abbinata alla trazione integrale 4×4: questa combinazione permette sensazioni di guida energizzanti grazie ai 200 cv a disposizione, guida elettrica nei percorsi urbani, consumi ed emissioni molto bassi.

La DS 19 del 1959 che DS Automobiles porterà ad Auto e Moto d’Epoca è un esemplare caratterizzato da un’ardita combinazione cromatica: la carrozzeria di colore Rouge Esterel è abbinata ad un tetto Aubergine e cerchi di colore azzurro, mentre gli interni sono di color verde acqua. Nello specifico si tratta di una dimostrazione concreta delle molteplici possibilità di personalizzazione offerte dalla DS19 fin dall’inizio della sua commercializzazione. Il particolare punto di rosso della vettura deve il suo nome allo stilista Jacques Esterel, l’eclettico protagonista della moda francese degli anni ‘50 e ‘60 che vestì, tra le altre, anche Brigitte Bardot. La DS 19 del 1959 mette in evidenza la DS nella sua forma classica: quella uscita dalla matita dello scultore varesino Flaminio Bertoni. Aerodinamica, elegante e funzionale, la DS19 fu incoronata “opera d’arte industriale” dalla Triennale di Milano del 1957. Nello specifico il motore è un quattro cilindri 1.911 cc a corsa lunga con camere di scoppio emisferiche e valvole a V. I suoi 83 cv permettono all’aerodinamica DS19 di sfiorare i 150 km/h. Le sospensioni sono idropneumatiche sulle quattro ruote e lo stesso impianto permette di assistere idraulicamente freni, sterzo, cambio e frizione automatica.

L’altra DS classica che sarà esposta al Salone di Padova è una DS 21 Prestige Pallas allestita nel 1966. La Prestige era un’edizione speciale della DS, caratterizzata dalla presenza di una separazione interna tra il posto di guida e la parte posteriore dell’abitacolo con un vetro scorrevole e dotata anche di comandi a distanza per radio e climatizzazione. I rivestimenti interni erano integralmente in pelle ed impreziositi da raffinati tavolini estraibili a disposizione dei passaeggeri posteriori, mentre la dotazione prevedeva un tetto apribile elettrico ed il radiotelefono. Grazie al suo equipaggiamento estremamente ricco, la DS 21 Prestige si impose subito come l’auto di grandi dirigenti, politici, industriali e di moltissimi personaggi di primissimo piano del XX secolo. La DS 21 Prestige  era un’automobile oltre che molto elegante e ricca di accessori, anche estremamente veloce e comoda: grazie al motore quattro cilindri di 2.175 cc che erogava 109 cv riusciva a viaggiare sul filo dei 180 km/h in tutta comodità per via anche delle sospensioni idropneumatiche sulle quattro ruote.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati