WP_Post Object ( [ID] => 325358 [post_author] => 51 [post_date] => 2016-10-19 20:52:27 [post_date_gmt] => 2016-10-19 18:52:27 [post_content] => Domani 20 ottobre si apre a Padova la 33a edizione di "Auto e Moto d’Epoca", un Salone che abbraccia ormai completamente il mondo dei motori. Nei prossimi quattro giorni avranno infatti ampia vetrina sia il mondo dell’Heritage, con la consueta esposizione di pezzi storici di assoluto valore, sia quello moderno con la presentazione in prima assoluta di nuovi   modelli sia nel settore auto che in quello moto. Il tutto accompagnato da tanti eventi e convegni. Naturalmente non poteva mancare la presenza dell’Automobile Club d’Italia e di ACI Storico, con il proprio stand nel padiglione 3 che ospiterà una serie di importanti incontri sul passato, il presente ed il futuro del mondo dell’auto. Qui di seguito c'è una breve guida su alcuni degli appuntamenti previsti. Nella giornata di domani per l'appunto avrà luogo la presentazione di diversi volumi: "90 anni di Touring Superleggera", il più importante e completo libro (tratto dall’archivio della famiglia Bianchi Anderloni) mai dedicato ai capolavori della Carrozzeria Touring Superleggera nel corso dei suoi 90 anni di attività, "101 storie Citroen 2cv", un libro pieno di aneddoti e storie che raccontano l'iconica vettura del Double Chevron come non l'avete mai conosciuta, e "Classic Car Auction Yearbook 2015-2016", la pubblicazione di riferimento nel mondo delle aste internazionali con statistiche e grafici delle aste tenute fino al 31 Agosto 2016. La giornata di venerdì 21 vedrà invece la presentazione di Easycar, il sistema ACI dei servizi digitali per l'automobilista in quanto anche le auto storiche sono interessate dal certificato di proprietà digitale. Spazio anche per la presentazione de "L'Automobile", storica rivista dell'ACI che prosegue la sua presenza nel panorama editoriale automobilistico italiano con una veste rinnovata, e del volume di Nino Balestra "Cisitalia, una storia di coraggio e passione". Sabato 22 ottobre invece sarà dato ampio risalto ai grandi eventi classici di ACI STORICO quali la 1000 Miglia, la Coppa d'Oro delle Dolomiti e la Targa Florio che proprio ques'anno ha compiuto 100 anni. Da non perdere neanche il documentario "La Fabbrica Blu" sulla Bugatti, un brand testimone di innovazione, prestazioni, design ed eleganza che rinacque negli anni '90 grazie all’intraprendenza dell’imprenditore Romano Artioli. Nella giornata conclusiva di domenica invece sarà presentato il progetto "Scuola di restauro del museo nazionale dell'automobile". Il progetto si pone l'obiettivo di realizzare un percorso formativo certificato e specializzato nel restauro delle auto d’epoca e di ogni singola componente costitutiva nel rispetto dei materiali e delle procedure applicate. Nell'area espositiva ACI ed ACI Storico sarà possibile ammirare da vicino anche le vetture: Alfa Romeo RL Targa Florio del 1924, Alfa Romeo Tipo 33 SC12 del 1977, Fiat 500 C Trasformabile “Topolino” del 1952 e perfino la Ferrari F399 del 1999. [post_title] => ACI ed ACI Storico saranno presenti ad Auto e Moto d'Epoca 2016 [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => aci-ed-aci-storico-saranno-presenti-ad-auto-e-moto-depoca-2016 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-10-19 20:52:27 [post_modified_gmt] => 2016-10-19 18:52:27 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=325358 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

ACI ed ACI Storico saranno presenti ad Auto e Moto d’Epoca 2016

Passato, presente e futuro dei motori alla kermesse padovana

ACI ed ACI Storico parteciperanno al Salone Auto e Moto d'Epoca 2016 con una serie di iniziative mirate alla conoscenza del passato, presente e futuro del mondo dei motori.
ACI ed ACI Storico saranno presenti ad Auto e Moto d’Epoca 2016

Domani 20 ottobre si apre a Padova la 33a edizione di “Auto e Moto d’Epoca”, un Salone che abbraccia ormai completamente il mondo dei motori. Nei prossimi quattro giorni avranno infatti ampia vetrina sia il mondo dell’Heritage, con la consueta esposizione di pezzi storici di assoluto valore, sia quello moderno con la presentazione in prima assoluta di nuovi   modelli sia nel settore auto che in quello moto. Il tutto accompagnato da tanti eventi e convegni. Naturalmente non poteva mancare la presenza dell’Automobile Club d’Italia e di ACI Storico, con il proprio stand nel padiglione 3 che ospiterà una serie di importanti incontri sul passato, il presente ed il futuro del mondo dell’auto. Qui di seguito c’è una breve guida su alcuni degli appuntamenti previsti.

Nella giornata di domani per l’appunto avrà luogo la presentazione di diversi volumi: “90 anni di Touring Superleggera”, il più importante e completo libro (tratto dall’archivio della famiglia Bianchi Anderloni) mai dedicato ai capolavori della Carrozzeria Touring Superleggera nel corso dei suoi 90 anni di attività, “101 storie Citroen 2cv”, un libro pieno di aneddoti e storie che raccontano l’iconica vettura del Double Chevron come non l’avete mai conosciuta, e “Classic Car Auction Yearbook 2015-2016”, la pubblicazione di riferimento nel mondo delle aste internazionali con statistiche e grafici delle aste tenute fino al 31 Agosto 2016.

La giornata di venerdì 21 vedrà invece la presentazione di Easycar, il sistema ACI dei servizi digitali per l’automobilista in quanto anche le auto storiche sono interessate dal certificato di proprietà digitale. Spazio anche per la presentazione de “L’Automobile”, storica rivista dell’ACI che prosegue la sua presenza nel panorama editoriale automobilistico italiano con una veste rinnovata, e del volume di Nino Balestra “Cisitalia, una storia di coraggio e passione”.

Sabato 22 ottobre invece sarà dato ampio risalto ai grandi eventi classici di ACI STORICO quali la 1000 Miglia, la Coppa d’Oro delle Dolomiti e la Targa Florio che proprio ques’anno ha compiuto 100 anni. Da non perdere neanche il documentario “La Fabbrica Blu” sulla Bugatti, un brand testimone di innovazione, prestazioni, design ed eleganza che rinacque negli anni ’90 grazie all’intraprendenza dell’imprenditore Romano Artioli.

Nella giornata conclusiva di domenica invece sarà presentato il progetto “Scuola di restauro del museo nazionale dell’automobile”. Il progetto si pone l’obiettivo di realizzare un percorso formativo certificato e specializzato nel restauro delle auto d’epoca e di ogni singola componente costitutiva nel rispetto dei materiali e delle procedure applicate. Nell’area espositiva ACI ed ACI Storico sarà possibile ammirare da vicino anche le vetture: Alfa Romeo RL Targa Florio del 1924, Alfa Romeo Tipo 33 SC12 del 1977, Fiat 500 C Trasformabile “Topolino” del 1952 e perfino la Ferrari F399 del 1999.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati