Alfa Romeo Giulia vince l’EuroCarBody 2016

Alfa Romeo Giulia vince l’EuroCarBody 2016

Premiata la progettazione della scocca della berlina del Biscione

La scocca dell'Alfa Romeo Giulia si è particolarmente distinta per leggerezza, resistenza e sicurezza raggiungendo un punteggio di 39,46 punti su 50 disponibili e sopravanzando vetture concorrenti di alto spessore tecnologico.
Alfa Romeo Giulia vince l’EuroCarBody 2016

Alfa Romeo – Ennesimo riconoscimento per la Giulia che ha vinto l’EuroCarBody 2016, il più prestigioso premio a livello mondiale per la progettazione della scocca, organizzato da “Automotive Circle International” ed aperto a tutti i costruttori automobilistici che possono presentare le soluzioni più innovative del settore. Giunto alla sua 18esima edizione ed ospitato, dal 18 al 20 ottobre, presso la cittadina di Bad Nauheim (Francoforte), il convegno ha visto partecipare esperti nei campi della progettazione, dei materiali, dei processi e della produzione della carrozzeria che hanno per l’appunto premiato la progettazione della scocca dell’Alfa Romeo Giulia.

Durante i tre giorni di validità del concorso, sono esposte le scocche delle vetture partecipanti che vengono accuratamente analizzate da una giuria di tecnici ed esperti e valutate in base ad oltre 20 criteri raccolti in 5 macro aree: sviluppo e applicazione di materiali innovativi, soluzioni innovative per lo sviluppo e la progettazione, concetti innovativi applicati al processo di produzione industriale, valori rilevanti per il cliente come sicurezza, ergonomia, comfort acustico e qualità, ed infine completezza e qualità della presentazione dei contenuti tecnici e tecnologici.

L’Alfa Romeo Giulia ha trionfato nella classifica raccogliendo ben 39,46 punti su un totale di 50 disponibili e sopravanzando vetture concorrenti di alto spessore tecnologico come Honda NSX, Volvo V90, Bentley Bentayga, Aston Martin DB 11, Land Rover Discovery, Skoda Kodiaq e Peugeot 3008. Un risultato straordinario raggiunto grazie all’efficienza di una scocca leggera e resistente per via dell’uso esteso di materiali ultra leggeri quali fibra di carbonio ed alluminio. Nondimeno proprio la particolare struttura della scocca ha permesso alla Giulia di raggiungere la massima valutazione (cinque stelle) da parte dell’ente EuroNCAP, ottenendo il risultato del 98% nella protezione degli occupanti adulti, il punteggio più alto mai conseguito da una vettura.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati