Bridgestone DriveGuard Winter, approvate anche da Giorgia! [VIDEO RECENSIONE]

Una scena alla Sliding Doors per scoprire i vantaggi delle "Runflat 2.0"

Arriva la versione invernale delle innovative coperture antiforatura, che abbiamo voluto mettere alla prova con un test un po' particolare, per metterne in luce alcuni grossi vantaggi

Bridgestone DriveGuard Winter – La scorsa primavera siamo stati alla presentazione in anteprima della versione estiva del DriveGuard (qui il nostro articolo), per alcuni versi una delle novità più importanti degli ultimi anni nel settore degli pneumatici. Eccoci ora di fronte alla già anticipata gomma invernale con le medesime peculiarità e novità che avevamo toccato con mano. Ma di cosa si tratta? Noi le abbiamo definite una sorta di Runflat 2.0, una evoluzione dei primi pneumatici a prova di foratura, con differenze e alcuni grossi vantaggi. I due più evidenti sono la possibilità di poter utilizzare un qualsiasi cerchione, senza doverne adottare di specifici, invece necessari per montare i classici runflat. Basta avere un sistema TPMS, cioè i sensori di pressione, per essere informati prontamente in caso di foratura, visto che con il DriveGuard l’auto mantiene guidabilità anche con una gomma a pressione azzerata. La seconda novità è che la foratura può essere anche sulla spalla dello pneumatico ed addirittura sulla intersezione tra questa ed il battistrada, zona dove, fino ad ora, nessuna gomma avrebbe potuto consentire di continuare la marcia con la propria vettura. Una attenzione quindi alla sicurezza e ad uno degli aspetti ritenuti più importanti proprio dai consumatori.

bridgestone_driveguard_winter_r2016_2

Un recente studio ha infatti messo in luce che il 60 % dei guidatori ha avuto una foratura negli ultimi 4 anni, disagio che tra l’altro comporta una perdita di 3 ore di tempo nel 93% dei casi. Siamo pronti a scommettere che chi sia incorso di recente in una foratura sceglierebbe una gomma come questa, ma chi magari non ha mai avuto a che fare con una gomma bucata?

Con questo video vi abbiamo mostrato quali potrebbero essere i vantaggi tangibili di uno pneumatico come il DriveGuard, in questo caso in versione invernale Winter. Oltretutto Giorgia è stata davvero brava, scoprendosi in grado di sostituire una gomma da sola e senza grossi problemi, anche se riporre quella forata nel baule non è cosa tanto semplice, dato il peso ingente. Meno complesso per lei è stato gestire il più leggero ruotino, che ricordiamo va controllato periodicamente, onde evitare di trovarlo sgonfio quando serve. Il disagio è però evidente, in termini di perdita di tempo in primo luogo, ma anche per le mani sporche (spesso lo possono essere anche gli abiti) a fine sostituzione e, nel suo caso, le unghie rovinate nel maneggiare attrezzi e spostare ruote.

bridgestone_driveguard_winter_r2016_5

Ragionevolmente una donna (ma anche molti uomini) non sostituirebbe da sola una gomma forata, ma chiamerebbe assistenza, accumulando una perdita di tempo totale ancora superiore, oltre ad un probabile costo aggiuntivo. Ricordiamo infine che lei avrebbe anche dovuto indossare il giubbino giallo, obbligatorio quando si scende dall’auto per un problema, ma nel nostro video ci siamo presi una piccola licenza, visto che eravamo su una piazzola di sosta sul lato opposto a quello della carreggiata, in un contesto sicuro.

bridgestone_driveguard_winter_r2016_6

Ovviamente, e per fortuna, le forature non sono all’ordine del giorno e potrebbero influire in modo diverso e soggettivo sulla scelta delle gomme per la propria auto. Di certo, quando capita, il fastidio è consistente. Come detto, una perdita di tempo di 3 ore, in media, che è di per se un argomento già importante. Non esiste però “la scelta migliore”, perché ognuno ha esigenze ed un approccio che possono portarlo a scegliere prodotti diversi. Ricordiamo, ad esempio, che stiamo parlando di una copertura invernale, al momento le DriveGuard sono proposte anche in versione estiva, mentre non è ancora prevista la quattro stagioni, che potrebbe essere una soluzione interessante per chi usa poco l’auto ed ha esigenze meno impegnative. Il battistrada del nuovo DriveGuard Winter è simile a quello del Blizzak LM001, offre una classica lamellatura, tipica degli pneumatici che debbano incrementare il grip sulla neve, in questo caso di tipo 3D ad alta densità. Sfrutta poi la tecnologia Nano Pro-Tech per la sua mescola ed una struttura del battistrada che consente una espulsione dell’acqua ottimale.

bridgestone_driveguard_winter_r2016_4

Come per l’estivo, anche il DriveGuard Winter è infatti molto votato alla guida sul bagnato, con una classe europea “B” in quest’ambito (addirittura la A per l’estivo), mentre restano invariate le caratteristiche specifiche che lo rendono “immune” dalle forature. Ci riferiamo ai fianchi rinforzati, con un surplus di peso solo del 5%, rispetto al 20 delle Runflat tradizionali, che non incide quindi in modo importante sulla dinamica di guida, ma nemmeno sul comfort di marcia. Anche qui ritroviamo poi l’innovativa carcassa in tela di poliestere, che insieme al Cooling Fin, garantisce la gestione del calore in caso di marcia a gomma forata, preservando l’integrità dello pneumatico, ma soprattutto la sicurezza e consentendo di arrivare alla soglia degli 80 Km, percorsi ad una velocità massima di 80 Km/h, in assenza di pressione interna. Siamo di fronte quindi ad una novità molto interessante, che coniuga la caratteristica del porre al sicuro rispetto all’evenienza forature, alle prestazioni, che sono simili ad una gomma “normale”, mentre i RunFlat, così come li conoscevamo fino ad ora, sono più rigidi e leggermente differenti, tanto da richiedere solitamente una configurazione dedicata, con un assetto dell’auto studiato appositamente, mentre con le DriveGuard questo non serve. Un aspetto che poi va sottolineato, perché non è così scontato arrivarci, è che questa soluzione ha un occhio di riguardo anche all’ambiente. In primo luogo perché DriveGuard è un prodotto riciclabile, mentre altri prodotti a prova di foratura non lo sono, poi perché dotarsi di pneumatici di questo tipo consente di alleggerire l’auto del peso della ruota di scorta, incrementandone l’efficienza e, magari, facendo posto a qualche bagaglio in più. Dopo questo test particolare abbiamo montato le DriveGuard Winter su una delle nostre vetture e, nei prossimi mesi, vi daremo riscontro del Long Test, quindi continuate a seguirci.

bridgestone_driveguard_winter_r2016_1

Ricordiamo infine che DriveGuard Winter è al momento disponibile in 10 misure, con serie da 45 a 65, per cerchi che vanno da 15″ a 17″ pollici, mentre sono di prossimo arrivo altre misure, anche da 18″.

Si ringrazia il punto vendita di via Boscovich in Milano di Frigerio Gomme per la gentile collaborazione

La versione più breve del nostro video

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati