Ford KUGA MY 2017: l’avventura nel DNA [PRIMO CONTATTO]

KUGAdventure tour, viaggiando tra Austria e Polonia

Ford KUGA MY 2017 e KUGADventure tour – Sesta tappa di una serie di itinerari che, dal Sud all'estremo Nord dell'Europa, consente di conoscere le diverse realtà che caratterizzano il Vecchio Continente, spingendosi lontano tra i paesi a bordo del rinnovato SUV statunitense di media taglia

All’esterno, tutto segue a momenti una direzione opposta, in altri istanti la stessa. Sempre a ritmi diversi.
Differenti e vari sono anche i colori. Sfumature disparate, libranti e frenetiche, leggermente ingrigite dal clima autunnale, ma vivaci nel riempire le superfici vetrate con incessante e contrastante delicatezza; gratificando pedissequamente la vista vorace di uno scopritore in esplorazione. Il calore nell’abitacolo e, ancora di più, il focoso gorgoglio dei motori della rinnovata Ford KUGA, stridono con la fredda stretta dell’aria esterna. Tutto quasi tace dentro. Tutto rumoreggia fuori. Questa differenza rimarca ancora di più l’unicità di un cammino vissuto tra Vienna, Ostrava e Cracovia.

ford-kuga-2017-primo-contatto_42_01

Si diventa predatori di attimi. Visitatori terrestri di realtà lontane, seguendo una direzione precisa, eppure restando liberi. Animando con costanza la spinta del motore Diesel 2.0 litri TDCi da 150 cavalli nella prima parte di questo viaggio, e poi di un altro generoso 1.5 EcoBoost a benzina da ben 182 cavalli di un’esclusiva versione Vignale. Si va sempre più lontano, invogliati dal richiamo delle novità. Accattivati dalle distese erbose dipinte a macchie da vegetazione ingiallita, dai vigneti spogliati del loro frutto e da certi alberi che sfidano in altezza le guglie dei campanili in lontananza. Si calcano strade e autostrade saggiando la meccanica robusta del rinnovato SUV, che smorza le asperità con grazia, ma allo stesso tempo trasmette una consistenza di ritmo apprezzabile e disinvolta. Un risultato legato a raffinati sistemi tecnologici, pensati dagli esperti dell’ovale Blu per amplificare l’esperienza di guida e sostenere durante la marcia, a fronte delle dimensioni del mezzo. La nuova KUGA è lunga 4.531 mm, leggermente di più 4.541 se si considera la più sportiva caratterizzazione ST-Line e nella più ricercata Vignale (entrambe inedite), di cui 2.690 mm di passo a favore di una generosa abitabilità interna. La larghezza, compresi gli specchietti, ammonta a 2.086 mm, mentre l’altezza, comprendendo anche i binari sul tetto, tocca i 1.703 mm. Passando alla massa, invece, da un peso a vuoto che in base alle versioni supera comunque la tonnellata e mezza, sopravanza a livello complessivo le due tonnellate. Un dato rilevante che non grava, anzi l’auto appare agile. Inoltre, è ben tradotto dal movimento del volante e da una dinamica composta, resa efficiente proprio dall’accennata tecnologia. Si percepisce un leggero rollio in fase di appoggio, ma addomesticato dal sistema di trazione integrale intelligente Ford, ovvero l’Intelligent AWD presente su entrambe le vetture provate, caratterizzato da 25 differenti sensori che intervengono anche sulla ripartizione della coppia, rapportandola anche al livello 50/50 tra gli assi, in appena 20 millisecondi, ogni volta che le condizioni di asfalto o terreno diventano più insidiose. Tipo con il sopraggiungere di un’intensa pioggia.

ford-kuga-2017-primo-contatto_48_02

Sofisticate e funzionali sono anche le altre soluzioni tecnologiche adottate, per amplificare l’esperienza di guida e il comfort di bordo. Una visione del movimento costantemente solida, rafforzata da uno stile distintivo, sia fuori che dentro. Il rosso rubino, che riveste la Titanium in prova, spicca tra i campi appena baciati da un timido tepore solare, mentre si viaggia dall’Austria e si approda in Repubblica Ceca. Offre un mirabile contrasto anche vicino alle tetre strutture metalliche delle vecchie miniere di carbone nei pressi della suggestiva Ostrava, rese ancora più scheletriche dalle fredde luci presenti di sera. Una suggestione ancora più caratterizzante, se vissuta proprio nella serata di Halloween.
I brillanti occhi felini della nuova Ford KUGA si annidano tra gli spiragli della vegetazione o i viottoli appena bagnati dalla foschia della sera, proiettando gli adattivi fasci luminosi bi-xeno (Adaptive Front Lighting) anteriori con curiosa e vivace intensità, in attesa di un nuovo punto di approdo, un nuovo scorcio di visione che regali stupore e appagamento. Assieme ad essi spiccano i distintivi fari posteriori, la rimodellata griglia trapezoidale, i muscolosi fianchi accarezzati dalla leggera brezza e dai fasci luminosi della città, e a poco a poco ci si immerge nel mite traffico cittadino mentre la notte diventa più intensa.

ford-kuga-2017-primo-contatto_47_03

L’aria non è troppo rigida, ma può pungere all’improvviso. Non la si teme all’interno dell’abitacolo spazioso e ben insonorizzato, la cui versatilità è accentuata anche da un generoso bagagliaio che può arrivare ad accogliere sino a 1.603 litri. Plastiche morbide al tatto, contrapposte ad altre maggiormente consistenti nella versione Titanium Rosso Rubino, oppure arricchito da rivestimenti in pelle ricamata e sedute esaltate da motivi curati e dalla fine ricercatezza stilistica, presenti sulla più elegante Vignale, abbracciano e contengono bene. Si riassapora la stessa sensazione intima e avvolgente provata in un caratteristico locale appena passati da Brno. Un luogo ricco di oggetti d’arredo in legno e un singolare aspetto da baita di montagna, dentro il quale apprezzare una pietanza locale fumosa e prelibata.
Oltre ai citati rivestimenti, peculiari sono anche: la riduzione dei tasti fisici; la strumentazione principale in tonalità blu suddivisa in quadranti ben delimitati, tra i quali un funzionale schermo digitale collocato in alto tra i due principali indicatori, che offre un prospetto complessivo sui consumi, sulla segnaletica captata all’esterno e un invito costante a rispettare la distanza rilevata dagli altri veicoli; i vigili dispositivi di sicurezza e assistenza alla guida disponibili nella proposta, che annovera gli innovativi sistemi di parcheggio semiautomatico con funzione di parcheggio perpendicolare, ovvero un Active Park Assist, un Cross Traffic Alert che segnala all’automobilista il sopraggiungere di veicoli in retromarcia (fino a 40 metri di distanza), un dispositivo di uscita semiautomatica dal parcheggio (Park-Out Assist), ma anche l’evoluta frenata automatica d’emergenza in città Active City Stop, che agisce ora sino a 50 km/h e poi, più accentrato sulla plancia, lo schermo capacitivo da 8 pollici dell’evoluto SYNC 3, introdotto dalla casa su questa vettura, che ospita anche delle mappe di navigazione chiare, pur palesando qualche limite in alcuni particolari tratti, e la visione della retrocamera una volta attivata la retromarcia. L’evoluto SYNC 3 risulta più reattivo rispetto al precedente generazione e comprende una funzione vocale (ben 14 lingue), pinch & swipe e una connettività amplificata tramite Apple CarPlay™ e AndroidAuto™, collegando il proprio dispositivo mobile. Una procedura che però consigliamo di compiere a veicolo fermo.

ford-kuga-2017-primo-contatto_46_04

Tra Vienna e Ostrava, scandendo il passare di un giorno, e poi dalla città ceca alla vicina Polonia fino all’aeroporto di Cracovia nella successiva mattinata; due sensazioni di energia e dinamismo consentono di capire che ogni versione ha un carattere unico. Il vulcanico 2.0 litri TDCi da 150 cavalli della versione Titanium, legato a una trasmissione manuale sei marce, spinge esuberante con scioltezza anche se risente appena ai bassi regimi. Offre una progressione funambolica che stimola la voglia di andare oltre, nonostante la trasmissione non appaia sempre fluida negli innesti e la frizione non proprio morbida nell’azionamento. Ma tutto è comprensibile, considerando il valore di potenza già citato e quello di coppia da 370 Nm, a 2000-2.500 giri, che garantiscono un’accelerazione da 0 a 100 in 9.9 secondi nel caso della versione AWC in prova (10.1 secondi se di parla della sola trazione anteriore) e una velocità massima di 192 km/h. In rilievo anche una media consumi di 6.4 l/100 km mostrata dal computer di bordo, in costante diminuzione durante il tragitto. Un dato di spessore, valutando il peso e le dimensioni, comunque migliorabile a fronte del 5.2 litri/100 km segnalato dalla casa.
Diverso il temperamento del motore a benzina testato sulla versione Vignale da 182 cavalli. In Italia non disponibile da quanto segnalato, dato che le versioni del propulsore 1.5 EcoBoost proposte risultano da 120 e 150 cavalli. Confermando una compostezza di comportamento che gratifica l’esperienza di guida su lunghi percorsi, superfici vetrate generose che donano un’ampia visibilità, non troppo infastidita dai corposi montanti, rafforzata di vari sistemi di sicurezza, dai segnali sulla presenza di veicoli negli angoli cechi, ai rilevatori della distanza tra veicoli, e soprattutto una posizione rialzata che controbilancia lo spessore della plancia, offrendo una visione su strada rassicurante e un sistema Start&Stop silenzioso e reattivo; l’unità a benzina spinge con brio all’impennarsi dei giri, orchestrata con scioltezza dalla trasmissione automatica Powershift sempre sei rapporti e arricchita da leve al volante piuttosto funzionali e pronte nella risposta, ma palesa a nostro avviso anche un po’ in affanno in fase di ripresa, pur denotando grande tempra e vigore una volta varcata la soglia dei 2.500 giri.

ford-kuga-2017-primo-contatto_40_05

Secondo il listino segnalato in vigore dal 12 ottobre, la gamma della nuova Ford Kuga parte dai 23.250,00 Euro chiavi in mano per la versione base Plus, dotata del motore a benzina 1.5 EcoBoost da 120 cavalli, salendo sempre più su in presenza delle più accessoriate Titanium e ST-Line, queste ultime dagli accenti più grintosi. Cifre che nel caso dei modelli con trazione integrale intelligente, in questo caso disponibili negli allestimenti Titanium e ST-Line e con il solo 2.0 litri TDCi nelle varianti da 150 e 180 cavalli, scattano da 32.250,00 Euro chiavi in mano. Stesse unità ma allestimento ancora più esclusivo, se si considera la KUGA Vignale, proposta da 37.000,00 Euro con trazione anteriore o da 39.500,00 Euro se si sceglie un modello integrale.
In sintesi: la rinnovata versione del SUV statunitense unisce a un forme affinate e caratterizzanti, praticità, versatilità, spazio e vitalità di ritmo che assecondano un tipo di personalità che ama spostarsi su strada con curiosità e interesse. Una vettura valida per animi avventurieri o affamati di esplorazione, come in questa breve avventura nell’Est dell’Europa.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati