WP_Post Object ( [ID] => 330246 [post_author] => 51 [post_date] => 2016-11-03 14:06:55 [post_date_gmt] => 2016-11-03 13:06:55 [post_content] => Fiat Chrysler Automobiles (FCA) ha preso parte al Fuel Choices Summit 2016, un evento internazionale che si svolge dal 2 al 3 novembre a Tel Aviv in Israele. La manifestazione si svolge nel Paese di Israele in quanto il Governo del luogo si è posto l'obiettivo di rendere il Paese il "fulcro" di competenze per i carburanti alternativi, sostenendo lo sviluppo e l'applicazione di tecnologie di prossima generazione e riducendo il consumo nazionale di petrolio del 60 per cento entro il 2025. In tal contesto FCA ha presentato i risultati e gli aggiornamenti relativi alle attività legate al memorandum d'intesa firmato a febbraio 2015 tra FCA ed Israel Fuel Choices Initiative (IFCI) riguardo una collaborazione per lo sviluppo di tecnologie basate sui carburanti alternativi e in particolare sul gas naturale. Nel corso della quarta edizione del Fuel Choices Summit sono state presentate ed illustrate soluzioni innovative nel campo dei carburanti alternativi: FCA ha aperto da tempo la strada allo sviluppo di energie alternative finalizzate a ridurre le emissioni offrendo alla propria clientela prodotti affidabili, economicamente accessibili, sostenibili e altamente innovativi ed è per questo che tutto il gruppo è riconosciuto leader nello sviluppo, nella produzione e nella commercializzazione di vetture alimentate a gas naturale compresso (GNC), biometano e combustibili a base di alcol. In particolare, le innovazioni del Gruppo nelle tecnologie del gas naturale e delle alimentazioni flex-fuel hanno rivoluzionato il mix energetico nel settore dei trasporti in diversi Paesi: un esempio è l'Italia stessa, che si è trasformata nel migliore Stato europeo in termini di parco veicoli ad alimentazioni alternative. Nel corso del Fuel Choices Summit 2016, il gruppo FCA ha presentato in Israele i risultati del Progetto M15, realizzato insieme con Israel Fuel Choices Initiative e DOR Chemicals (una delle più importanti aziende israeliane di prodotti per carburanti) per sviluppare il metanolo in termini di produzione, miscelazione, infrastruttura, regolamentazione e relativa tecnologia. Il risultato del progetto è la Fiat 500 M15, il primo veicolo, pronto per la commercializzazione, conforme allo standard europeo Euro 6 in grado di funzionare con una miscela di benzina e metanolo, quest'ultimo in quantità compresa tra lo 0 e il 15 per cento. Si tratta di una tappa importante nel campo dei carburanti alternativi in quanto l’inedita vettura in oggetto è in grado di offrire una riduzione delle emissioni di CO2 pari al 2% rispetto alla versione a benzina, pur mantenendo le stesse prestazioni. Il metanolo può essere distribuito utilizzando le infrastrutture già esistenti per il trasporto del petrolio (navi, ferrovie, camion, tubature...), anche se alcuni materiali devono essere adattati per renderli compatibili con questo combustibile. Per esempio, una stazione di rifornimento può essere convertita in una stazione di erogazione del metanolo in modo molto semplice. Nel 2006, il premio Nobel per la Chimica, George A. Olah e due co-autori, G. K. Surya Prakash e Alain Goeppert, hanno pubblicato "Oltre il petrolio e il gas: l'economia del metanolo" individuando questo carburante come una soluzione molto efficace per un trasporto sostenibile. [post_title] => FCA presenta la Fiat 500 M15: è la prima vettura Euro 6 alimentata a metanolo [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => fca-presenta-la-fiat-500-m15-e-la-prima-vettura-euro-6-alimentata-a-metanolo [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-11-03 14:07:58 [post_modified_gmt] => 2016-11-03 13:07:58 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=330246 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

FCA presenta la Fiat 500 M15: è la prima vettura Euro 6 alimentata a metanolo

Riduce le emissioni e mantiene le stesse prestazioni del benzina

Il Gruppo FCA ha partecipato al Fuel Choices Summit 2016 per presentare il progetto della Fiat 500 M15, la prima vettura Euro 6 alimentata a metanolo in grado di ridurre le emissioni di anidride carbonica senza diminuire le prestazioni.
FCA presenta la Fiat 500 M15: è la prima vettura Euro 6 alimentata a metanolo

Fiat Chrysler Automobiles (FCA) ha preso parte al Fuel Choices Summit 2016, un evento internazionale che si svolge dal 2 al 3 novembre a Tel Aviv in Israele. La manifestazione si svolge nel Paese di Israele in quanto il Governo del luogo si è posto l’obiettivo di rendere il Paese il “fulcro” di competenze per i carburanti alternativi, sostenendo lo sviluppo e l’applicazione di tecnologie di prossima generazione e riducendo il consumo nazionale di petrolio del 60 per cento entro il 2025. In tal contesto FCA ha presentato i risultati e gli aggiornamenti relativi alle attività legate al memorandum d’intesa firmato a febbraio 2015 tra FCA ed Israel Fuel Choices Initiative (IFCI) riguardo una collaborazione per lo sviluppo di tecnologie basate sui carburanti alternativi e in particolare sul gas naturale.

Nel corso della quarta edizione del Fuel Choices Summit sono state presentate ed illustrate soluzioni innovative nel campo dei carburanti alternativi: FCA ha aperto da tempo la strada allo sviluppo di energie alternative finalizzate a ridurre le emissioni offrendo alla propria clientela prodotti affidabili, economicamente accessibili, sostenibili e altamente innovativi ed è per questo che tutto il gruppo è riconosciuto leader nello sviluppo, nella produzione e nella commercializzazione di vetture alimentate a gas naturale compresso (GNC), biometano e combustibili a base di alcol. In particolare, le innovazioni del Gruppo nelle tecnologie del gas naturale e delle alimentazioni flex-fuel hanno rivoluzionato il mix energetico nel settore dei trasporti in diversi Paesi: un esempio è l’Italia stessa, che si è trasformata nel migliore Stato europeo in termini di parco veicoli ad alimentazioni alternative.

Nel corso del Fuel Choices Summit 2016, il gruppo FCA ha presentato in Israele i risultati del Progetto M15, realizzato insieme con Israel Fuel Choices Initiative e DOR Chemicals (una delle più importanti aziende israeliane di prodotti per carburanti) per sviluppare il metanolo in termini di produzione, miscelazione, infrastruttura, regolamentazione e relativa tecnologia. Il risultato del progetto è la Fiat 500 M15, il primo veicolo, pronto per la commercializzazione, conforme allo standard europeo Euro 6 in grado di funzionare con una miscela di benzina e metanolo, quest’ultimo in quantità compresa tra lo 0 e il 15 per cento. Si tratta di una tappa importante nel campo dei carburanti alternativi in quanto l’inedita vettura in oggetto è in grado di offrire una riduzione delle emissioni di CO2 pari al 2% rispetto alla versione a benzina, pur mantenendo le stesse prestazioni.

Il metanolo può essere distribuito utilizzando le infrastrutture già esistenti per il trasporto del petrolio (navi, ferrovie, camion, tubature…), anche se alcuni materiali devono essere adattati per renderli compatibili con questo combustibile. Per esempio, una stazione di rifornimento può essere convertita in una stazione di erogazione del metanolo in modo molto semplice. Nel 2006, il premio Nobel per la Chimica, George A. Olah e due co-autori, G. K. Surya Prakash e Alain Goeppert, hanno pubblicato “Oltre il petrolio e il gas: l’economia del metanolo” individuando questo carburante come una soluzione molto efficace per un trasporto sostenibile.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati