BMW: entro il 2025 elettriche e plug-in saranno il 25% delle vetture vendute dal gruppo

BMW: entro il 2025 elettriche e plug-in saranno il 25% delle vetture vendute dal gruppo

Entro il 2020 saranno lanciate 7 nuove vetture

In tre anni di vita il marchio BMW i ha venduto 100.000 vetture elettriche e plug-in. Grazie ad una gamma più completa e alla maggiore richiesta di vetture di questo tipo, entro il 2025 ben il 25% delle vetture vendute dal BMW Group sarà ibrido o elettrico.
BMW: entro il 2025 elettriche e plug-in saranno il 25% delle vetture vendute dal gruppo

Solo qualche giorno fa avevamo celebrato i primi tre anni di vita del marchio BMW i, brand dedicato dal costruttore tedesco alla produzione di vetture elettriche e plug-in. Contestualmente avevamo snocciolato anche gli importanti numeri di vendita delle vetture firmate BMW i: i ben 100.000 esemplari immatricolati nell’arco di tre anni hanno rappresentato decisamente un bel bigliettino da visita per il nuovo marchio automobilistico “a tutta carica” di BMW. Ma i primi tre anni di vita non sono stati certamente un punto di arrivo, bensì un ottimo punto di partenza.

Al momento attuale le 100.000 unità vendute sono state raggiunte soltanto per mezzo dei pochi modelli attualmente disponibili: principalmente la i3 e la i8, che rispettivamente sono state vendute in 60.000 e 10.000 unità, mentre le restanti 30.000 unità sono state vendute raggruppando le varianti plug-in di Serie 2 Active Tourer, Serie 3 berlina, Serie 7 e X5. Come dicevamo, questa però è solo la base di partenza, difatti il gruppo BMW prevede nel futuro prossimo di spingere ancora di più sull’acceleratore e proporre altre vetture sotto la spinta elettrica.

Stando alle ultime conferme, BMW infatti avrebbe già in cantiere nuove vetture elettriche e plug-in da lanciare nei prossimi anni: sul fronte delle plug-in nei mesi a venire ci sarà subito spazio per la nuova generazione di Mini Countryman e l’inedita versione della nuovissima BMW 530e. Sul finire dell’anno prossimo invece sarà lanciata la i8 Spider, basata sull’attuale versione ma a cielo aperto della sportiva di casa. Tra poco più di due anni invece sarà il turno di una Mini completamente elettrica che sarà seguita dopo circa sei mesi anche da una variante elettrica della X3 e della nuova Serie 3 berlina. In ultimo ci sarà spazio dopo il 2020 anche per la seconda generazione della i3. 

Harald Krueger, CEO di BMW, riguardo l’offensiva delle future BMW i ha affermato: “la mobilità elettrica è già arrivata, ma la richiesta attuale di vetture di questo tipo non è ancora ai massimi livelli”. C’è motivo di credere però che la richiesta di vetture elettriche e plug-in subirà una forte impennata nei prossimi anni, tant’è vero che la stessa BMW è al lavoro per incrementare, come detto, la gamma di vetture di questo tipo. Secondo il costruttore bavarese, infatti, nel 2025 le vetture elettriche e plug-in con l’elica bianco/blu sul cofano arriveranno a contare il 25% del totale delle vendite del gruppo.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati

    Auto

    TOP 5 city car elettriche: le migliori del 2020 [VIDEO]

    Migliori auto elettriche di segmento A e B 2020: focus su motore, batteria, autonomia, ricarica e prezzo
    Il mercato dell’auto italiano è sempre più orientato verso l’elettrificazione: grazie ad ecobonus e incentivi regionali il risparmio sull’acquisto di