Toyota Yaris WRC 2017: la vettura aiuterà nello sviluppo dei sistemi autonomi di guida

A confermarlo Koei Saga, Direttore Tecnico e Vice Team Principal

Toyota Yaris WRC - Grazie al programma WRC, con il debutto che avverrà il prossimo anno dopo anni di assenza, la casa giapponese utilizzerà la vettura per proseguire nello sviluppo dei sistemi autonomi come confermato dal Direttore Tecnico e Vice Team Principal di Toyota Gazoo Racing WRC, Koei Saga, pensando successivamente al trasferimento della tecnologia sulle auto di serie.
Toyota Yaris WRC 2017: la vettura aiuterà nello sviluppo dei sistemi autonomi di guida

La stagione 2017 del WRC riabbraccerà la Toyota che tornerà operativa dopo l’ultima apparizione ufficiale nel 1999, anno in cui vinse il titolo costruttori. Dopo aver percorso circa 10 mila km di test, tutto è pronto per l’omologazione FIA della Yaris WRC che recentemente ha sfoggiato la nuova configurazione aerodinamica rispecchiando le caratteristiche dei nuovi regolamenti che entreranno in vigore dalla prossima stagione. Ma oltre al tanto atteso ritorno, la casa giapponese è proiettata sullo sviluppo di diverse tecnologie per poi trasferirle sui modelli di serie, tra cui i sistemi autonomi di guida.

Il Direttore Tecnico e Vice Team Principal di Toyota Gazoo Racing WRC, Koei Saga, ad Autocar ha confermato che la vettura aiuterà a sviluppare tale tecnologia: “In questo momento la più grande difficoltà tecnica è che sulla strada ci si può aspettare di tutto e la maggior parte dei sensori che abbiamo in questo momento non possiedono un tempo di reazione abbastanza rapido da poter evitare un’eventuale incidente. Questa è una grande sfida sulla quale ci sarà da lavorare. Abbiamo anche trasferito i sensori sulle nostre auto da rally e, ad esempio, sono in grado di captare i possibili ostacoli all’orizzonte. Quando i sensori saranno in grado di affrontare gli ostacoli alla velocità di una vettura da rally, saremo in grado di migliorare il livello di tecnologia nel loro complesso.”

Grazie alla partership siglata con la Microsoft, la squadra diretta dal Team Principal Tommi Makinen potrà incrementare lo sviluppo confrontandosi con l’azienda statunitense anche per ciò che riguarda l’analisi dei dati durante ogni singolo appuntamento del Mondiale Rally. In totale tre aree di maggior cooperazione: sviluppo della piattaforma di analisi dei dati durante la guida; condivisione delle informazioni con tutti gli uomini del team per la condivisione dei vari materiali e il rafforzamento della comunicazione social.

Offerta Volkswagen ID.3 100% Elettrica da 299€ al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati