WP_Post Object ( [ID] => 339754 [post_author] => 52 [post_date] => 2016-11-28 20:44:19 [post_date_gmt] => 2016-11-28 19:44:19 [post_content] => Il Monza Rally Show sta arrivando: da venerdì 2 a domenica 4 dicembre l'Autodromo brianzolo sarà teatro dell'omonimo evento, giunto alla sua 37^ edizione (prima edizione nel 1978) per un altro spettacolo dove prenderanno parte i piloti dei rispettivi campionati, automobilistici e motociclistici, per celebrare assieme la fine della attività sportive con le vetture di classi differenti che calcheranno l'asfalto della pista di Monza per affrontare le varie prove speciali nonchè il Masters' Show, che si disputa dal 1994. Prima del via, nella giornata di giovedì 1 dicembre la Hyundai presenterà in anteprima, in un evento riservato alla stampa, la New Generation i20 WRC Plus 2017 figlia dei nuovi regolamenti che entreranno in vigore dalla prossima stagione dove, tra le novità, è previsto un incremento dell'aerodinamica e della potenza del 1.6 turbo fino a 380 CV, oltre alla riduzione del peso minimo da 1.200 a 1.175 kg. La vettura sarà poi esposta al pubblico per tutta la durata della manifestazione nel Rally Village. Restando in casa Hyundai, la squadra Hyundai Motorsport presenzierà al Monza Rally Show con la New Generation i20 WRC e il pilota Dani Sordo, fresco di rinnovo fino al 2018. Lo spagnolo è già un volto noto dell'evento con le vittorie colte nel Rally e nel Masters' Show nell'edizioni 2010 a bordo della Citroen C4 WRC e 2013 a bordo della Citroen DS3 WRC. Valentino Rossi e Carlo Cassina (quattro voltre vincitori assieme al Rally) torneranno a bordo della solita Fiesta RS WRC così come il crossista mondiale Tony Cairoli (vincitore del Masters' Show 2015) a bordo della Citroen DS3 WRC dotata di una livrea "full black". La squadra di Valentino sarà capitanata dai soliti compagni di team: Alessio Salucci e Roberto Brivio. In classe RGT da segnalare la presenza di Alex Caffi con una Porsche 997 GT3, mentre tra le tante WRC ci saranno grandi rallysti nazionali, tra cui: Piero Longhi, Alessandro Perico e Alessandro Bosca, tutti a bordo della Ford Fiesta. Corrado e Luigi Fontana rispolvereranno le due Hyundai i20 WRC in versione 2015. Il pilota GT Endurance, Marco Bonanomi, sarà navigato da Giri Pirollo a bordo della Citroen DS3 WRC, quattro volte vincitore del Rally con Dindo Capello, ex pilota e asso di Audi nonchè tre volte vincitore della 24 Ore di Le Mans con l'Audi. Oltre trenta presenze per la classe R5. Attese le tre Peugeot 208 T16 capeggiate dal nove campione italiano rally Paolo Andreucci navigato dall’inseparabile Anna Andreussi. A competere con loro, l'indimenticato rivale Luca Rossetti, presente a Monza con la Skoda Fabia R5, oltre a Fabio Andolfi, uno dei pochi a portare al debutto la nuova Hyundai New Generation i20 R5 al Tour de Corse nel WRC2. Presente anche Kalle Rovanpera, vincitore del campionato nazionale in Lettonia a soli 16 anni a bordo della Skoda Fabia R5, vettura che guiderà anche al Monster Energy Monza Rally Show. Tobia Cavallini sarà navigato da Andrea Rossetto, sulla Ford Fiesta R5. Inclusa la partecipazione di Felice Re, freschissimo vincitore dello Special Monza Rally Circuit, soprannominato il Monzino. Infine, ci saranno quasi tutti i principali protagonisti del panorama nazionale, a partire da Lucky che sarà navigato da Fabrizia Pons e Pedro, entrambi con le splendide Lancia Rally 037, quindi Lucio Da Zanche con la sua Porsche a lottare con quella di Matteo Musti. Ultime, ma non meno importanti, saranno la presenze di due Gruppo A: Subaru Legacy e Lancia Delta Integrale, guidate rispettivamente da Totò Riolo e da Piero Lorenzo Zanchi. [post_title] => Monza Rally Show: cresce l'attesa per l'edizione 2016 [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => monza-rally-show-cresce-lattesa-per-ledizione-2016 [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-11-28 20:44:19 [post_modified_gmt] => 2016-11-28 19:44:19 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=339754 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Monza Rally Show: cresce l’attesa per l’edizione 2016

Un'occhiata ai nomi dei piloti e co-piloti dell'evento

Monza Rally Show - La 37^ edizione si disputerà da venerdì 2 a domenica 4 dicembre e anche quest'anno ci sarà una carrellata di piloti delle due e quattro ruote che si sfideranno sul tracciato brianzolo. L'evento si concluderà con il classico Masters' Show, che si disputa dal 1994.
Monza Rally Show: cresce l’attesa per l’edizione 2016

Il Monza Rally Show sta arrivando: da venerdì 2 a domenica 4 dicembre l’Autodromo brianzolo sarà teatro dell’omonimo evento, giunto alla sua 37^ edizione (prima edizione nel 1978) per un altro spettacolo dove prenderanno parte i piloti dei rispettivi campionati, automobilistici e motociclistici, per celebrare assieme la fine della attività sportive con le vetture di classi differenti che calcheranno l’asfalto della pista di Monza per affrontare le varie prove speciali nonchè il Masters’ Show, che si disputa dal 1994.

Prima del via, nella giornata di giovedì 1 dicembre la Hyundai presenterà in anteprima, in un evento riservato alla stampa, la New Generation i20 WRC Plus 2017 figlia dei nuovi regolamenti che entreranno in vigore dalla prossima stagione dove, tra le novità, è previsto un incremento dell’aerodinamica e della potenza del 1.6 turbo fino a 380 CV, oltre alla riduzione del peso minimo da 1.200 a 1.175 kg. La vettura sarà poi esposta al pubblico per tutta la durata della manifestazione nel Rally Village.

Restando in casa Hyundai, la squadra Hyundai Motorsport presenzierà al Monza Rally Show con la New Generation i20 WRC e il pilota Dani Sordo, fresco di rinnovo fino al 2018. Lo spagnolo è già un volto noto dell’evento con le vittorie colte nel Rally e nel Masters’ Show nell’edizioni 2010 a bordo della Citroen C4 WRC e 2013 a bordo della Citroen DS3 WRC.

Valentino Rossi e Carlo Cassina (quattro voltre vincitori assieme al Rally) torneranno a bordo della solita Fiesta RS WRC così come il crossista mondiale Tony Cairoli (vincitore del Masters’ Show 2015) a bordo della Citroen DS3 WRC dotata di una livrea “full black”. La squadra di Valentino sarà capitanata dai soliti compagni di team: Alessio Salucci e Roberto Brivio.

In classe RGT da segnalare la presenza di Alex Caffi con una Porsche 997 GT3, mentre tra le tante WRC ci saranno grandi rallysti nazionali, tra cui: Piero Longhi, Alessandro Perico e Alessandro Bosca, tutti a bordo della Ford Fiesta. Corrado e Luigi Fontana rispolvereranno le due Hyundai i20 WRC in versione 2015. Il pilota GT Endurance, Marco Bonanomi, sarà navigato da Giri Pirollo a bordo della Citroen DS3 WRC, quattro volte vincitore del Rally con Dindo Capello, ex pilota e asso di Audi nonchè tre volte vincitore della 24 Ore di Le Mans con l’Audi.

Oltre trenta presenze per la classe R5. Attese le tre Peugeot 208 T16 capeggiate dal nove campione italiano rally Paolo Andreucci navigato dall’inseparabile Anna Andreussi. A competere con loro, l’indimenticato rivale Luca Rossetti, presente a Monza con la Skoda Fabia R5, oltre a Fabio Andolfi, uno dei pochi a portare al debutto la nuova Hyundai New Generation i20 R5 al Tour de Corse nel WRC2. Presente anche Kalle Rovanpera, vincitore del campionato nazionale in Lettonia a soli 16 anni a bordo della Skoda Fabia R5, vettura che guiderà anche al Monster Energy Monza Rally Show.

Tobia Cavallini sarà navigato da Andrea Rossetto, sulla Ford Fiesta R5. Inclusa la partecipazione di Felice Re, freschissimo vincitore dello Special Monza Rally Circuit, soprannominato il Monzino. Infine, ci saranno quasi tutti i principali protagonisti del panorama nazionale, a partire da Lucky che sarà navigato da Fabrizia Pons e Pedro, entrambi con le splendide Lancia Rally 037, quindi Lucio Da Zanche con la sua Porsche a lottare con quella di Matteo Musti. Ultime, ma non meno importanti, saranno la presenze di due Gruppo A: Subaru Legacy e Lancia Delta Integrale, guidate rispettivamente da Totò Riolo e da Piero Lorenzo Zanchi.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati