WP_Post Object ( [ID] => 341809 [post_author] => 56 [post_date] => 2016-12-04 17:20:48 [post_date_gmt] => 2016-12-04 16:20:48 [post_content] => Il Monza Rally Show 2016 ha regalato ai numerosissimi spettatori accorsi sul tracciato brianzolo un finale col "botto". Dani Sordo, infatti, ha bruciato il motore della sua Hyundai i20 WRC 2016 dopo due dei tre giri previsti per il tradizionale Master Show, ovvero il testa a testa conclusivo della kermesse monzese. Il pilota spagnolo è stato quindi costretto a cedere la vittoria a Valentino Rossi dopo due passaggi spettacolari in cui avevo fatto la differenza sul centauro. Con questo successo Rossi ha coronando un weekend praticamente perfetto e ora può andare in vacanza con il sorriso sulle labbra. Il guasto di Sordo fa passare in secondo piano quelli che sono stati i due grandi sconfitti delle semifinali: Marco Bonanomi e Tony Cairoli. Il pistaiolo lombardo è stato costretto alla resa in semifinale per un guasto meccanico, consegnando automaticamente a Dani Sordo il passaggio di turno; mentre il pilota siciliano ha concluso un weekend da incubo contro il muro mentre si stava giocando la qualificazione contro Rossi. In classe R5 Paolo Andreucci ha ottenuto un successo straordinario. Dopo aver ottenuto il miglior tempo nel turno di qualifica si è imposto su Luca Rossetti in finale per soli 42 centesimi. Paolo ha così coronato un weekend perfetto in cui ha annichilito la concorrenza con la sua Peugeot 208 T16 R5. Tra le RGT l'ex pilota di Formula 1 Alex Caffi ha avuto la meglio di Orlando Redolfi, mentre Andrea Nori e Bettina Biasion (figlia del grande Miki) hanno piegato al concorrenza di Musti-Sala imponendosi tra le auto storiche. [post_title] => Monza Rally Show 2016, Dani Sordo brucia il motore in finale e consegna il Master Show a Valentino Rossi [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => monza-rally-show-2016-dani-sordo-brucia-il-motore-in-finale-e-consegna-il-master-show-a-valentino-rossi [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2016-12-04 17:22:54 [post_modified_gmt] => 2016-12-04 16:22:54 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=341809 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Monza Rally Show 2016, Dani Sordo brucia il motore in finale e consegna il Master Show a Valentino Rossi

Finale col "botto" nel Monza Rally Show 2016: i sogni di rivincita dello spagnolo si sono infranti in una nuvola di fumo

Monza Rally Show 2016, Dani Sordo brucia il motore in finale e consegna il Master Show a Valentino Rossi

Il Monza Rally Show 2016 ha regalato ai numerosissimi spettatori accorsi sul tracciato brianzolo un finale col “botto”. Dani Sordo, infatti, ha bruciato il motore della sua Hyundai i20 WRC 2016 dopo due dei tre giri previsti per il tradizionale Master Show, ovvero il testa a testa conclusivo della kermesse monzese. Il pilota spagnolo è stato quindi costretto a cedere la vittoria a Valentino Rossi dopo due passaggi spettacolari in cui avevo fatto la differenza sul centauro. Con questo successo Rossi ha coronando un weekend praticamente perfetto e ora può andare in vacanza con il sorriso sulle labbra.

Il guasto di Sordo fa passare in secondo piano quelli che sono stati i due grandi sconfitti delle semifinali: Marco Bonanomi e Tony Cairoli. Il pistaiolo lombardo è stato costretto alla resa in semifinale per un guasto meccanico, consegnando automaticamente a Dani Sordo il passaggio di turno; mentre il pilota siciliano ha concluso un weekend da incubo contro il muro mentre si stava giocando la qualificazione contro Rossi.

In classe R5 Paolo Andreucci ha ottenuto un successo straordinario. Dopo aver ottenuto il miglior tempo nel turno di qualifica si è imposto su Luca Rossetti in finale per soli 42 centesimi. Paolo ha così coronato un weekend perfetto in cui ha annichilito la concorrenza con la sua Peugeot 208 T16 R5. Tra le RGT l’ex pilota di Formula 1 Alex Caffi ha avuto la meglio di Orlando Redolfi, mentre Andrea Nori e Bettina Biasion (figlia del grande Miki) hanno piegato al concorrenza di Musti-Sala imponendosi tra le auto storiche.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati