Google lancia Waymo, una nuova azienda di tecnologia per la guida autonoma

Google lancia Waymo, una nuova azienda di tecnologia per la guida autonoma

Ma non produrrà automobili

Google Car Waymo - Il progetto della Google Car passa nelle mani di Waymo, una nuova azienda appena fondata da Google che si occuperà dello sviluppo della tecnologia e dei software relativi alla guida autonoma, proponendosi dunque come partner hi-tech delle Case automobilistiche.
Google lancia Waymo, una nuova azienda di tecnologia per la guida autonoma

Si chiama Waymo, acronimo di “Way forward in mobility“, la nuova azienda fondata da Google e specializzata in “tecnologia autonoma“. Pronta a prendere in consegna e portare avanti gli sviluppi della Google Car, Waymo, presentata dal CEO John Krafcik, è una nuova realtà aziendale che opera sotto il controllo della holding Alphabet e che sarà impegnata in prima linea nello sviluppo delle tecnologie di guida autonoma, ma che non produrrà automobili.

Il lancio di Waymo, così come ha spiegato anche il suo CEO Krafcik, conferma che il colosso di Mountain View non abbandonerà il progetto della Google Car ma si indirizzerà prevalentemente sullo sviluppo dei software e dei vari sistemi che consentiranno alle auto di guida da sole. Tali tecnologie saranno poi proposte alla Case automobilistiche con accordi di partnership, con la prima a beneficiarne che potrebbe essere il Gruppo FCA, visto l’accordo siglato diversi mesi fa tra il costruttore italo-americano e Google.

Big G dunque segue più o meno la stessa direzione intrapresa da Apple con il progetto Titan, ovvero concentrarsi esclusivamente sulla tecnologia e non sulla costruzione di una propria vettura. In particolare Waymo sarà inizialmente impegnata sul fronte delle flotte a guida autonoma e del trasporto pubblico. Stando ad alcuni rumors proveniente dagli Stati Uniti, l’intenzione del nuovo soggetto di Google sarebbe quello di coinvolgere, da fine 2017, i cento prototipi di Chrysler Pacifica ibride plug-in fornite dal Gruppo FCA in un progetto di ride sharing in stile Uber.

Leggi altri articoli in Mercato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati