SPECIALE PEUGEOT 308: “E” come Emozione, “E” come Efficienza [VIDEO PUNTATA 3 di 3]

Test del 1.200 PureTech da 130 CV

Concludiamo il nostro Speciale Peugeot 308 parlando di motori e concentrandoci su quello in dotazione alla nostra redazione, ovvero il 1.200 e-THP PureTech da 130 CV di potenza e da 230 Nm di coppia. È un motore efficiente e capace di divertire? Scopritelo con noi

Siamo giunti così alla terza e ultima puntata di questo nostro speciale dedicato alla Peugeot 308. Fino ad ora abbiamo parlato del design e della tecnologia equipaggiata a bordo di questa vettura. Se però ci vogliamo spendere i nostri soldi, sarà fondamentale che questa hatchback francese possa restituire qualcosa anche in termini di feeling di guida e motore. La domanda quindi è: la 308 è una bella macchina da guidare? Ecco la nostra risposta.

Ci concentreremo naturalmente sulla vettura che ci è stata data in mano, della quale abbiamo per forza di cose un’esperienza molto più diretta. Quindi, benvenuti ufficialmente a bordo del tre cilindri e-THP da 1.2 litri, capace di sviluppare una potenza da 130 CV e omologato naturalmente secondo le leggi Euro 6. Il tutto completato da un cambio automatico a sei rapporti, come potete vedere anche dalla nostra prova video. Il tre cilindri del Leone hanno debuttato ufficialmente proprio sulla 308 nel corso del 2014 e rappresentavano una delle novità più interessanti del marchio per il periodo. Si tratta di unità pensate per alleggerire in maniera ancora più sensibile la vettura, ma soprattutto per garantire una guida più dinamica, come testimonia del resto la coppia da 230 Nm disponibile a partire da un regime di 1.750 giri al minuto.
Le sue prestazioni sono una diretta conseguenza della sua compattezza, ottenuta non solo “eliminando” un pistone, ma anche adottando diverse tecniche di costruzione e combustione piuttosto interessanti. L’e-THP è infatti stato dotato di un sistema di iniezione ad alta pressione a 200 bar. Questo consente di “polverizzare” quasi letteralmente la benzina una volta che viene immessa nel sistema, ovvero ridurla in minuscole goccioline, le cui dimensioni sono quasi inimmaginabili per l’occhio umano, in quanto frutto di sei fori realizzati con la tecnica di foratura Laser Drilling. Questi fori sono stati posizionati particolarmente vicini alle candele di accensione al centro della camera di combustione, uno degli elementi che hanno aiutato a ridurre le dimensioni della meccanica.
Anche la gestione termica del motore ha potuto (e dovuto) ricorrere ad alcune soluzioni interessanti. Il motore usa un termostato pilotato che consente di ottenere alte temperature in pochissimo tempo, ma nello stesso momento permette anche di gestire le stesse nell’istante in cui queste raggiungono il livello desiderato. Le camicie dei cilindri sono rivestite in alluminio quasi fuso con il monoblocco del motore, permettendo in questo modo un trasferimento termico al raffreddamento ottimale.
Tutto questo ha permesso di ottenere un’unità di ben 12 kg più leggera rispetto ad un quattro cilindri aspirato con la medesima potenza, aggiungendovi anche il turbocompressore e alzando la coppia del 45%.

speciale-peugeot-308-gt-line-test-drive-design-icockpit-40

Ora, però, basta tecnicismi. Il nostro compito è quello di dirvi come si guida una vettura con un motore simile. Quindi è arrivato il momento di premere il pulsante (avvio keyless) e accendere l’e-THP.
La prima cosa che si nota una volta messo in moto il tre cilindri è la buona silenziosità del sistema. L’accensione è piuttosto tranquilla, esattamente come ci si aspetterebbe da un’auto concepita per il quotidiano. Già alle prime accelerazioni però inizia ad emergere un po’ di sound nel senso giusto del termine. Attenzione, però, perché comunque non dovrete aspettarvi ruggiti particolarmente feroci. Il suono, unito alla dinamica della vettura, è comunque in grado di garantire una guida agevole e divertente allo stesso tempo. Lo scatto in prima e seconda marcia è decisamente buono già ai bassi regimi, mentre con i rapporti superiori è necessario arrivare almeno ai già citati 1.750 giri. È dopo i 2.000, però, che l’unità dà il meglio di sé, confermando i dati ufficiali forniti dalla casa che parlano di uno scatto da 0 a 100 in 9,8 secondi e una velocità di punta di 200 km/h. Naturalmente per ovvie ragioni di sicurezza non ci siamo spinti a tanto, ma vi possiamo garantire che se volete dare una bella spinta contro il sedile ai vostri passeggeri, la 308 si comporta davvero bene per la sua categoria. I 130 km/h sono già raggiungibili senza fuori giri in terza marcia, ma comunque il cambio EAT6 si preoccuperà di gestire al meglio i rapporti senza interventi da parte nostra.
Le prestazioni sono anche aiutate dall’ottima aerodinamica della vettura, che ha fatto registrare un cx di 0.28, con una superficie di impatto di 0,63 metri quadri. Un ulteriore aiuto sono i pneumatici messi a disposizione dalla casa e nati da una stretta collaborazione con la Michelin. La casa di Bibendum ha creato una serie di gomme con resistenza al rotolamento ultrabassa, che promette non solo un comfort di guida più alto, ma anche emissioni più basse di almeno 3 grammi al chilometro.

speciale-peugeot-308-gt-line-test-drive-design-icockpit-44

Naturalmente non possiamo resistere e inseriamo subito la modalità Sport con l’apposito pulsante posto sul tunnel centrale. La differenza si sente subito: volante più pesante, un sound decisamente più aggressivo e coppia spinta. A determinate velocità si apprezza soprattutto la stabilità dell’intera scocca e la capacità di frenata, davvero potente. L’elettronica fa sempre il suo dovere e garantisce una stabilità degna di lode.
In conclusione abbiamo a che fare con un motore piccolo ed efficiente, ma capace anche di far sentire la sua voce. Dal punto di vista dei consumi, senza pretendere di guidare sempre in maniera sportiva si può scendere agevolmente sotto gli 8 litri ogni 100 km e non stiamo parlando di guide tranquille e senza scosse. Per cui è ragionevole presumere che si possa fare anche meglio. I dati ufficiali della casa parlano di un potenziale “record” nel ciclo combinato europeo di 4,9 litri/100 km. Ovviamente si tratta di risultati top, ma facendo una media e presumendo di guidare in maniera per così dire “normale” possiamo aspirare di rimanere tra i 6 e i 7 litri/100 km, un risultato reale decisamente buono per la categoria e tenendo conto dei 130 CV di potenza. Da ricordare, tra l’altro, che questa è la motorizzazione con cui la 308 stabilì il record di 1.800 km percorsi con un pieno da 51,4 litri e un consumo di 2,85 litri/100 km ad una media di 56 km/h, stabilito nel marzo del 2014. Si trattava, però, di un record stabilito in condizioni particolari e uno stile di guida non rapportabile alla vita quotidiana reale, per cui non deve essere preso come pietra di paragone. Ciononostante rappresenta un bel biglietto da visita.

speciale-peugeot-308-gt-line-test-drive-design-icockpit-43

A questo punto siamo arrivati alla fine della nostra analisi. L’ultimo ragionamento lo facciamo sul prezzo: la Peugeot 308 equipaggiata con il 1.200 PureTech da 110 CV e allestimento Access è disponibile a partire da 18.800 €, chiavi in mano. Il prezzo di entrata per i diesel, invece, è di 20.550 €, per i quali avrete il 1.600 BlueHDi da 100 CV sempre con l’allestimento Allure.
Parlando invece della vettura in prova alla nostra redazione, stiamo parlando di uno dei pezzi pregiati della gamma. Con l’allestimento GT-Line e il 1.200 PureTech da 130 CV in dotazione, la 308 parte da una base di 25.850 €, ai quali dovete aggiungere anche un migliaio di euro di optional. Un prezzo tutto sommato interessante tenendo conto delle prestazioni e del valore generale della vettura, per quanto comunque relativamente impegnativo. Si inserisce bene nel segmento di riferimento, promettendo di regalare emozioni ed efficienza al medesimo tempo. Le due “E” con le quali abbiamo voluto concludere il nostro Speciale Peugeot 308.

RIGUARDATE LA PRIMA PUNTATA: Creare lo Stile

RISCOPRITE LA SECONDA PUNTATA: i-Cockpit, la Tecnologia Resa Semplice

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati