Lamborghini Miura: la festa del 50° anno chiusa all’allevamento delle origini [FOTO E VIDEO]

Il luogo che ne ha ispirato il nome

Lamborghini Miura, 50° anniversario – L'anno di celebrazioni, della famosa e indimenticata supercar del Toro, è terminato compiendo un viaggio di 600 km verso il Sud della Spagna, documentato da un video. Diretti a una delle più importanti “ganaderie” iberiche appartenente alla famiglia Miura

Una storia lunga 50 anni. Un racconto costituito da potenza, ricerca tecnologica, velocità e stile. Per concludere un’annata di celebrazioni dedicata alla Lamborghini Miura, si è tornati alle origini proprio in uno dei più famosi allevamenti di tori in Spagna, quello appartenente alla famiglia Miura. Lo stesso nome indissolubilmente legato a quella che è poi diventata una delle più famose e suggestive sportive in circolazione, realizzate dalla casa emiliana.

Per concludere questo anno di celebrazioni dedicato alla storica supercar di Sant’Agata Bolognese, la casa del Toro ha dato vita a un viaggio particolare: “Back to the Name”. Un percorso che ne segue tanti, dall’emozionale tour italiano compiuto lo scorso giugno sulle strade del Bel paese e che è stato arricchito dalla presenza di ben 20 esemplari di Miura giunti da tutto il mondo, alla partecipazione di modelli della stessa supercar realizzata nei lontani Anni Sessanta, all’interno dei più rinomati Concorsi d’Eleganza internazionali, tra i quali in particolare Villa d’Este a Cernobbio, Amelia Island in Florida, negli Stati Uniti, e della sportiva cornice di Goodwood, in Gran Bretagna.

Una conclusione suggestiva per questo anno di festeggiamenti e ricordi legato alla Miura, caratterizzato da sei potenti e variopinti esemplari dell’attuale produzione del marchio emiliano fondato da Ferruccio Lamborghini, di cui recentemente è stato ricordato anche l’anniversario, che hanno affrontato assieme a uno della ricordata supercar un percorso di 600 km nel cuore della Spagna, procedendo da Nord a Sud. Sei modelli, tra Lamborghini Huracán e Aventador hanno, quindi, scortato un pregiato esemplare di Miura SV proveniente dal Museo della casa, procedendo da Madrid alla “granaderia” della famiglia Miura, ovvero uno dei più storici allevamenti della penisola che ha ispirato il nome abbinato alla vettura, presente a Lora del Rio, in Andalusia.

In questo allevamento di tori, Don Eduardo Miura che gestiva l’attività ora in mano ai figli Eduardo e Antonio, nel 1966 fece la conoscenza proprio di Ferruccio Lamborghini, lo stesso anno in cui fu introdotta la vettura. Un cammino soprannominato: “Ritorno al nome”. La chiusura di un cerchio.

Foto e Video: Lamborghini

Nuova Volkswagen Golf 8 ibrida Da 179 € al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati