Volkswagen I.D. Buzz: a Detroit un nuovo minivan elettrico [FOTO e VIDEO]

Ha 600 chilometri d'autonomia

Volkswagen I.D. Buzz - Al Salone di Detroit 2017 Volkswagen svela I.D. Buzz, un nuovo microbus futuristico dotato di guida autonoma I.D. Pilot e di alimentazione elettrica con powertrain da 369 CV. Al momento è solo un concept, ma potrebbe essere uno dei nuovi modelli elettrici che Volkswagen lancerà nel prossimo decennio.

La rivoluzione elettrica di Volkswagen vive una nuova tappa al Salone di Detroit dove il marchio tedesco presenta in anteprima l’I.D. Buzz, il concept a emissioni zero che prefigura il microbus del futuro proiettando in una nuova era l’iconico pulmino Bulli. Dopo il prototipo I.D. mostrato qualche mese fa al Salone di Parigi, Volkswagen continua nello sviluppo di veicoli elettrici che nei prossimi anni la porteranno a commercializzare un milione di auto elettriche entro il 2025.

Realizzato sul pianale Meb in una apposita versione allungata, chiamato Meb-XL, il Volkswagen I.D. Buzz mescola l’innovazione dei suoi contenuti tecnici e meccanici con un look dal sapore vintage che rimanda al passato della Casa di Wolfsburg, anche se esteticamente è caratterizzato da moderne luci dinamiche a LED presenti sia sull’anteriore che sul posteriore. In grado di ospitare fino a 8 passeggeri e dotato di due vani per i bagagli, il microbus di Volkswagen misura 4,94 metri in lunghezza, 1,98 metri in larghezza e 1,96 metri in altezza, mentre il passo è di 3,3 metri.

Dotato della tecnologia di guida autonoma I.D. Pilot, la stessa che abbiamo visto a Parigi sulla I.D. Concept e che permette di far scomparire il volante che viene “inghiottito” nella plancia quando non è utilizzato, l’I.D. Buzz dispone di sensori a ultrasuoni, telecamere e quattro laser Lidar a scomparsa collocati sul tetto, sistemi che interagiscono con una piattaforma cloud che aggiorna le informazioni in tempo reale. Quando ci si affida alla guida autonoma, l’abitacolo può trasformarsi in un salotto mobile grazie ai sedili rotanti.

L’infotinament è affidato all’I.D. Box nella consolle centrale con un generoso tablet estraibile. A disposizione del conducente, oltre all’Head-Up Display in realtà aumentata, c’è il sistema User-ID che consente al veicolo di memorizzare tutte le impostazioni personali del guidatore e che tramite smartphone permette ai passeggeri di gestire diverse funzionalità di bordo, tra le quali la navigazione.

L’alimentazione del Volkswagen I.D. Buzz fa leva su due motori elettrici, uno per asse, ognuno dei quali eroga 201 CV, per una potenza complessiva del powertrain di 369 CV. Dotato di trazione integrale, il microbus ha un pacco batterie da 111 kWh che si ricarica dell’80% in mezz’ora con una presa Ccs da 150 kW. L’autonomia del pulmino elettrico è di 600 chilometri nel ciclo Nedc e 434 chilometri nell’uso reale. Sprinta da 0 a 100 km/h in circa 5 secondi e tocca una velocità di punta autolimitata di 159 km/h.

Al momento la Casa tedesca non ha svelato dettagli sulla realizzazione di serie di I.D. Buzz, limitando a paventare la possibilità che più avanti possa essere realizzata anche una versione a trazione posteriore con 268 CV di potenza e una batteria da 83 kWh.

Leggi altri articoli in Concept Car

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati