WP_Post Object ( [ID] => 350017 [post_author] => 52 [post_date] => 2017-01-09 09:58:15 [post_date_gmt] => 2017-01-09 08:58:15 [post_content] => Dopo l'Atlas, presentata al Salone di Los Angeles, la Volkswagen lancia un'ulteriore offensiva per il mercato statunitense: al Salone di Detroit, la casa di Wolfsburg ha calato ufficialmente i veli alla Tiguan in versione a passo lungo, riprendendo gli elementi stilistici della seconda generazione presentata pochi mesi fa, con gruppi ottici a LED e tetto panoramico. Basata sulla piattaforma MQB, detiene un passo di 279 cm e una lunghezza di 11 cm in più rispetto al modello precedente (27 cm in più rispetto alla Tiguan presente ora sul mercato statunitense) e proprio grazie a tali dimensioni, l'abitabilità aumenta con l'opzionale terza fila di posti a sedere. Gli interni prevedono dei sedili in tessuto, di cui quelli anteriori riscaldati, con la medesima funzionalità anche per il volante, mentre a livello tecnologico, compare il nuovo display digitale, incluso quello collocato sulla plancia, con connettività Apple Car Play, Android Auto e MirrorLink. Tra i sistemi di assistenza alla guida, è compreso: telecamera posteriore per controllare l'area durante la fase di parcheggio, Adaptive Cruise Control, Forward Collision Warning, Front Assist, Blind Spot Monitor con Traffic Alert posteriore e Lane Departure Warning. L'unità nevralgica della Tiguan a passo lungo sarà il 2.0 TSI quattro cilindri da 184 CV e 221 Nm di coppia, abbinato a un cambio automatico a otto velocità di serie. La trazione sarà anteriore, ma a richiesta è possibile optare per quella integrale 4Motion, che include anche quattro modalità di guida per affrontare i vari terreni. Il CEO di Volkswagen Nord America, Hinrich J Woebcken ha dichiarato: "La nuova Tiguan dimostra che abbiamo intenzione di dare ai clienti americani la versatilità delle richieste senza sacrificare lo stile e la dinamica di guida del marchio Volkswagen. Ogni dettaglio della Tiguan è stato progettato attentamente per i nostri clienti degli Stati Uniti per massimizzare lo spazio e la comodità, pur mantenendo le sue prestazioni, l'agilità e il suo valore. Abbiamo in programma un listino prezzi molto competitivo per la Tiguan e per gli altri SUV compatti. Con la nuova Tiguan e la nuovissima Atlas è l'anno dei SUV." [post_title] => Volkswagen Tiguan 2018: a Detroit la versione a passo lungo per gli USA [FOTO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => volkswagen-tiguan-2018-a-detroit-la-versione-a-passo-lungo-per-gli-usa-foto [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2017-01-09 09:58:15 [post_modified_gmt] => 2017-01-09 08:58:15 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=350017 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Volkswagen Tiguan 2018: a Detroit la versione a passo lungo per gli USA [FOTO]

Costruita sulla piattaforma MQB, detiene elementi stilistici della seconda generazione

Volkswagen Tiguan 2018 - Al Salone di Detroit, la casa tedesca presenta la versione a passo lungo destinata al mercato americano, riprendendo gli elementi stilistici della seconda generazione. A spingerla ci sarà il 2.0 TSI quattro cilindri da 184 CV, con cambio automatico a otto velocità di serie e trazione anteriore. La trazione integrale 4Motion sarà disponibile su richiesta, con incluse quattro modalità di guida.

Dopo l’Atlas, presentata al Salone di Los Angeles, la Volkswagen lancia un’ulteriore offensiva per il mercato statunitense: al Salone di Detroit, la casa di Wolfsburg ha calato ufficialmente i veli alla Tiguan in versione a passo lungo, riprendendo gli elementi stilistici della seconda generazione presentata pochi mesi fa, con gruppi ottici a LED e tetto panoramico. Basata sulla piattaforma MQB, detiene un passo di 279 cm e una lunghezza di 11 cm in più rispetto al modello precedente (27 cm in più rispetto alla Tiguan presente ora sul mercato statunitense) e proprio grazie a tali dimensioni, l’abitabilità aumenta con l’opzionale terza fila di posti a sedere.

Gli interni prevedono dei sedili in tessuto, di cui quelli anteriori riscaldati, con la medesima funzionalità anche per il volante, mentre a livello tecnologico, compare il nuovo display digitale, incluso quello collocato sulla plancia, con connettività Apple Car Play, Android Auto e MirrorLink. Tra i sistemi di assistenza alla guida, è compreso: telecamera posteriore per controllare l’area durante la fase di parcheggio, Adaptive Cruise Control, Forward Collision Warning, Front Assist, Blind Spot Monitor con Traffic Alert posteriore e Lane Departure Warning.

L’unità nevralgica della Tiguan a passo lungo sarà il 2.0 TSI quattro cilindri da 184 CV e 221 Nm di coppia, abbinato a un cambio automatico a otto velocità di serie. La trazione sarà anteriore, ma a richiesta è possibile optare per quella integrale 4Motion, che include anche quattro modalità di guida per affrontare i vari terreni.

Il CEO di Volkswagen Nord America, Hinrich J Woebcken ha dichiarato: “La nuova Tiguan dimostra che abbiamo intenzione di dare ai clienti americani la versatilità delle richieste senza sacrificare lo stile e la dinamica di guida del marchio Volkswagen. Ogni dettaglio della Tiguan è stato progettato attentamente per i nostri clienti degli Stati Uniti per massimizzare lo spazio e la comodità, pur mantenendo le sue prestazioni, l’agilità e il suo valore. Abbiamo in programma un listino prezzi molto competitivo per la Tiguan e per gli altri SUV compatti. Con la nuova Tiguan e la nuovissima Atlas è l’anno dei SUV.”

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati