Smart si appresta a lanciare “ready to share”

Si tratta di un servizio di car sharing privato

Smart ancora una volta si propone di migliorare la mobilità urbana ideando il car sharing privato con cui i proprietari di Smart potranno noleggiare la propria autovettura ad amici, parenti e colleghi di lavoro.
Smart si appresta a lanciare “ready to share”

Smart, pioniere della mobilità urbana per antonomasia, si appresta a lanciare dalla prossima primavera “Smart ready to share”, un inedito servizio di car sharing privato in cui il proprietario di una Smart potrà noleggiare la propria vettura ad amici, parenti e colleghi di lavoro. Nelle intenzioni di Smart si tratta di un innovativo progetto da rivolgere ai giovani, ma anche ai liberi professionisti e a piccoli imprenditori che in questo modo potranno gestire il proprio parco veicoli in modo efficiente. Non è difatti una novità che ormai da qualche anno il car sharing sta trasformando il modo in cui vengono gestiti i veicoli.

Annette Winkler, CEO di Smart, ha dichiarato al riguardo: “Molte persone hanno iniziato a cambiare la propria mentalità, passando da una visione della società incentrata sull’Io a una incentrata sul Noi. La nuova cultura della condivisione salvaguarda le risorse, è ecologica e sostenibile e da lungo tempo si è affermata anche nel mondo automotive. Il servizio di car sharing privato ‘smart ready to share’ è stato concepito per contribuire a migliorare la qualità della vita nei centri urbani. Il debutto in anteprima di questo servizio può essere equiparato all’AirBnB del settore automobilistico.”

Ma come funziona l’inedito servizio di car sharing promosso da Smart? In pratica coloro che vorranno aderire al servizio dovranno per prima cosa scaricare l’apposita app “Smart ready to share” sul proprio smartphone: una volta scaricata l’applicazione, il proprietario della Smart può inserire il periodo di tempo in cui la sua vettura sarà disponibile e può invitare amici, parenti e colleghi ad utilizzarla. Questi ultimi ricevono una e-mail al fine di potersi registrare e creare un proprio account. Successivamente, le persone abilitate dal guidatore della Smart hanno la possibilità di prenotare la vettura utilizzando l’app e di sbloccare le porte tramite il proprio smartphone che si avvale della funzione ‘Keyless Entry’ della vettura.

Il proprietario deve infine lasciare una chiave della vettura all’interno della Smart, affinché gli utilizzatori autorizzati possano mettersi alla guida. Il proprietario della smart può attivare anche la cosiddetta funzione ‘Homezone’, che gli consente di indicare dove desidera che la vettura venga restituita. Al termine del viaggio la vettura viene nuovamente chiusa mediante l’app e la prenotazione conclusa. Successivamente la vettura è di nuovo disponibile per essere noleggiata da tutti gli altri utilizzatori. L’app funge anche da registro di bordo digitale della vettura, rendendo così il servizio di car sharing privato estremamente facile, chiaro e sicuro per tutti gli utilizzatori.

Nuova Volkswagen Golf 8 ibrida Da 179 € al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati