WP_Post Object ( [ID] => 358554 [post_author] => 40 [post_date] => 2017-01-26 12:38:35 [post_date_gmt] => 2017-01-26 11:38:35 [post_content] => L'acronimo MC12 agli appassionati di corse suggerisce subito Maserati. Risale al 2004 la nuova avventura sportiva del Tridente in ambito FIA GT. Una storia vincente con numerose affermazioni e titoli firmati dalla Squadra Corse e da piloti di alto profilo come Andrea Bertolini, Thomas Biagi o Michael Bartels, tra i diversi che si sono immersi nell'abitacolo della GT1 italiana. Ora, una nuova immagine diffusa sul web riporta in evidenza questo nome, associandolo a linee estreme e filanti, affini a una visionaria hypercar da pista, realizzata dal marchio emiliano. L'ipotesi di LP Design, elaborata e tagliente, associa i caratteri stilistici dell'attuale produzione con concetti molto funzionali a una sportiva ad alte prestazioni. La originaria MC12, legata concettualmente alla Ferrari Enzo, dimostrò spiccate qualità prestazionali, studiate per un impiego ai massimi livelli in gara. Un'aerodinamica affinata, per sfruttare al massimo le doti del 12 cilindri di 6.0 litri, capace di sfoderare 630 cavalli sulla versione prodotta inizialmente e ben 755 cavalli, come la versione da competizione, sugli esemplari Corsa non omologati per l'uso stradale e realizzati successivamente in un numero ancora più ristretto, rispetto alla già limitata produzione della MC12. A differenza della prima targa, la configurazione scelta per l'originaria supercar del Tridente, la MC12 Concept pensata da LP Design, recupera proprio il concetto ben più estremo e funzionale della variante Corsa. Il profilo è caratterizzato da un tetto elaborato, costituito nella parte iniziale da una calotta vetrata. Una generosa superficie che compone il parabrezza esteso in posizione piuttosto obliqua, come certe sportive degli Anni Settanta. Quindi si nota un guscio metallico che termina con una propaggine appuntita, presente sulla zona posteriore. Un aspetto che ricorda le LMP1 di Le Mans. In questa area sarebbe annidata l'unità motrice, considerando i diversi gli sfoghi ricavati attraverso la combinazione di nervature e montanti. La propulsione, ipotizzando una parentela con la Ferrari FXX K, potrebbe essere di tipo ibrido. Sulla velocissima vettura da corsa modenese, la potenza prodotta ammonta a 1.050 cavalli complessivi, frutto della combinazione di un motore V12 di 6.3 litri da 860 cavalli (641 kW) e un altro elettrico, collegato al primo, da 190 cavalli (142 kW). La presenza di un V12 sarebbe l'opzione più opportuna, anche considerando la denominazione della vettura. Il design esterno è arricchito dai classici stilemi di Maserati, rimodellati per essere funzionali alla linea schiacciata e scolpita della vettura. Il Tridente frontale è sostenuto da listelli verticali cromati. In questo caso la griglia è molto schiacciata e affiancata da fari che ricordano quelli della concept Alfieri e altri elementi aerodinamici alla base. Anche questi profilati e schiacciati, in sintonia con la visione del modello. Si notano i tre sfoghi laterali sui fianchi, ricavati sulle rocciose portiere, in prossimità dei passaruota. Le porte, osservando la forma dei fianchi, potrebbero aprirsi verso l'alto, come sulla FXX K. Si nota anche la storica “Saetta” sul ricercato montante posteriore. Tutti gli altri dettagli, dalle calotte degli specchi aerodinamici, alle pance scavate, al pronunciato estrattore intuibile osservando la zona posteriore, contribuiscono insieme a offrire un'idea di maggior grinta. Rendering by LP Design [post_title] => Maserati MC12 Concept: un'immaginaria erede della vittoriosa supercar del Tridente [RENDERING] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => maserati-mc12-concept-unimmaginaria-erede-della-vittoriosa-supercar-del-tridente-rendering [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2017-01-26 12:38:35 [post_modified_gmt] => 2017-01-26 11:38:35 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=358554 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Maserati MC12 Concept: un’immaginaria erede della vittoriosa supercar del Tridente [RENDERING]

Design acuminato e molto elaborato

Maserati MC12 Concept – L'idea stilistica di una possibile hypercar ad alte prestazioni marchiata con l'effige della casa emiliana, proposta da un giovane designer italiano
Maserati MC12 Concept: un’immaginaria erede della vittoriosa supercar del Tridente [RENDERING]

L’acronimo MC12 agli appassionati di corse suggerisce subito Maserati. Risale al 2004 la nuova avventura sportiva del Tridente in ambito FIA GT. Una storia vincente con numerose affermazioni e titoli firmati dalla Squadra Corse e da piloti di alto profilo come Andrea Bertolini, Thomas Biagi o Michael Bartels, tra i diversi che si sono immersi nell’abitacolo della GT1 italiana. Ora, una nuova immagine diffusa sul web riporta in evidenza questo nome, associandolo a linee estreme e filanti, affini a una visionaria hypercar da pista, realizzata dal marchio emiliano.

L’ipotesi di LP Design, elaborata e tagliente, associa i caratteri stilistici dell’attuale produzione con concetti molto funzionali a una sportiva ad alte prestazioni. La originaria MC12, legata concettualmente alla Ferrari Enzo, dimostrò spiccate qualità prestazionali, studiate per un impiego ai massimi livelli in gara. Un’aerodinamica affinata, per sfruttare al massimo le doti del 12 cilindri di 6.0 litri, capace di sfoderare 630 cavalli sulla versione prodotta inizialmente e ben 755 cavalli, come la versione da competizione, sugli esemplari Corsa non omologati per l’uso stradale e realizzati successivamente in un numero ancora più ristretto, rispetto alla già limitata produzione della MC12.

A differenza della prima targa, la configurazione scelta per l’originaria supercar del Tridente, la MC12 Concept pensata da LP Design, recupera proprio il concetto ben più estremo e funzionale della variante Corsa. Il profilo è caratterizzato da un tetto elaborato, costituito nella parte iniziale da una calotta vetrata. Una generosa superficie che compone il parabrezza esteso in posizione piuttosto obliqua, come certe sportive degli Anni Settanta. Quindi si nota un guscio metallico che termina con una propaggine appuntita, presente sulla zona posteriore. Un aspetto che ricorda le LMP1 di Le Mans. In questa area sarebbe annidata l’unità motrice, considerando i diversi gli sfoghi ricavati attraverso la combinazione di nervature e montanti.
La propulsione, ipotizzando una parentela con la Ferrari FXX K, potrebbe essere di tipo ibrido. Sulla velocissima vettura da corsa modenese, la potenza prodotta ammonta a 1.050 cavalli complessivi, frutto della combinazione di un motore V12 di 6.3 litri da 860 cavalli (641 kW) e un altro elettrico, collegato al primo, da 190 cavalli (142 kW). La presenza di un V12 sarebbe l’opzione più opportuna, anche considerando la denominazione della vettura.

Il design esterno è arricchito dai classici stilemi di Maserati, rimodellati per essere funzionali alla linea schiacciata e scolpita della vettura. Il Tridente frontale è sostenuto da listelli verticali cromati. In questo caso la griglia è molto schiacciata e affiancata da fari che ricordano quelli della concept Alfieri e altri elementi aerodinamici alla base. Anche questi profilati e schiacciati, in sintonia con la visione del modello. Si notano i tre sfoghi laterali sui fianchi, ricavati sulle rocciose portiere, in prossimità dei passaruota. Le porte, osservando la forma dei fianchi, potrebbero aprirsi verso l’alto, come sulla FXX K. Si nota anche la storica “Saetta” sul ricercato montante posteriore. Tutti gli altri dettagli, dalle calotte degli specchi aerodinamici, alle pance scavate, al pronunciato estrattore intuibile osservando la zona posteriore, contribuiscono insieme a offrire un’idea di maggior grinta.

Rendering by LP Design

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati