Opel Ampera-e vince il ‘Paul Pietsch Award’ per le tecnologie innovative

Ennesimo titolo conquistato grazie alla sorprendente autonomia di questa vettura

Opel Ampera-e - Ecco che sopraggiunge il titolo ‘Paul Pietsch Award’ conquistato dalla crossover elettrica di casa Opel grazie soprattutto alla grande autonomia di cui è dotata. Si arricchisce la bacheca dei titoli conquistati dalla Ampera-e, allontanando sempre di più la concorrenza.
Opel Ampera-e vince il ‘Paul Pietsch Award’ per le tecnologie innovative

La giuria di Best Cars composta dai 27 redattori capo della rivista auto motor und sport e pubblicazioni a essa collegate in 21 paesi, ha conferito alla vettura elettrica Opel, specialista di autonomia, il premio ‘International Paul Pietsch Award 2017’ per le tecnologie innovative. Veramente sorprendente il dato relativo ai voti conseguiti, superando la seconda classificata del 10% e aggiudicandosi ben il 41% dei voti totali.

“Ampera-e è l’auto elettrica per l’uso quotidiano. Nessuno dovrà più temere di non poter continuare un viaggio perché la batteria si scarica, grazie a un’autonomia di oltre 500 chilometri. Come dimostra il ‘Paul Pietsch Award’, Ampera-e non è un veicolo esclusivamente visionario, è reale e sarà disponibile presso le concessionarie già quest’anno,” ha dichiarato Karl-Thomas Neumann, CEO di Opel, durante la cerimonia di premiazione che si è svolta presso l’International Congress-Center di Stoccarda.

Il prestigioso premio in onore delle migliori innovazioni tecnologiche è stato istituito nel 1989, dedicato a Paul Pietsch, ex pilota di Formula Uno e co-fondatore della Motor Presse di Stoccarda. Non tutte le auto possono candidarsi, ma si necessita che l’innovazione sia resa disponibile per la produzione in serie e offra un valore aggiunto per i clienti in merito ad ambiente, comfort, sicurezza e economia.

Gli ingegneri Opel hanno infatti tenuto conto proprio di queste varianti in fase di sviluppo, potendo ad oggi affermare che l’Ampera-e riesce a garantire un’autonomia di oltre 500 km. Test più rigidi hanno rilevato una percorrenza totale di circa 380 km con condizioni più gravose e stressanti per le batterie della vettura, tuttavia si registra in media un vantaggio di oltre 100 km rispetto alle concorrenti, riconfermando quindi il primato della crossover di Rüsselsheim.

Una ricarica di 30 minuti presso un caricatore rapido a corrente continua da 50 kW permette ad Opel Ampera-e di aggiungere altri 150 chilometri di autonomia alla batteria agli ioni di litio di nuova generazione. La particolarità della propulsione elettrica permette a questa vettura di scattare da 0 a 50 km/h in 3,2 secondi e di riprendere da 80 a 120 km/h in appena 4,5 secondi, offrendo quindi un temperamento elettrizzante anche durante l’utilizzo quotidiano.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati