La prossima Audi A6 assomiglierà alla Prologue Concept

La prossima Audi A6 assomiglierà alla Prologue Concept

Le immagini rivelano il design che verrà ereditato dalla concept mostrata al salone di Ginevra 2015

Audi A6 MY 2018 - Molti indizi ci fanno pensare che la futura A6 condividerà numerose soluzioni stilistiche già introdotte con la Prologue Concept, soprattutto per aver ereditato lo stesso capo progetto responsabile del design di questa concept.
La prossima Audi A6 assomiglierà alla Prologue Concept

Ormai praticamente giunta a fine carriera, l’attuale Audi A6 verrà quasi sicuramente sostituita con l’inizio del prossimo anno, introducendo il rivoluzionario design già visto con la Prologue presentata due anni fa presso il salone di Ginevra.

A gestire il progetto relativo alla lussuosa berlina è stato posto un nuovo capo designer, Marc Lichte, che potete sicuramente ricordare per aver modellato le futuristiche linee proprio della Prologue Concept. Sembra quindi lecito aspettarsi molte delle soluzioni stilistiche già viste su questo prototipo, partendo dalle linee ancora più spigolose rispetto alle Audi attuali passando poi per la grande quantità di superfici cromate, tra cui soprattutto la nuova calandra anteriore che risulta essere più appariscente e voluminosa. Speriamo inoltre che non vengano effettuate sostanziali modifiche ai gruppi ottici anteriori e posteriori, poichè apprezziamo la serietà che conferiscono alla berlina di Ingolstadt.

Dando uno sguardo agli interni, risulta immediato l’obiettivo al quale tende il prestigioso costruttore tedesco: implementare il già estremo minimalismo dell’abitacolo, eliminando quasi totalmente la presenza dei tasti fisici a beneficio di una semplicità delle superfici. Tutte le funzioni potranno essere gestite dal pannello situato nella parte bassa del cruscotto, con ulteriori rimandi e informazioni presenti sullo schermo collocato orizzontalmente in mezzo alla plancia. Sembra erediterà inoltre diversi tra i sistemi di guida autonoma che verranno introdotti sulla futura ammiraglia A8 della casa.

Per quanto riguarda i propulsori saranno sicuramente riconfermati i 4 e 6 cilindri a benzina e diesel, tra cui il 2.0 TDI che con molta probabilità sarà il più gettonato per il nostro mercato. Verranno presentate anche delle versioni ibride Plug-in che amplieranno la gamma E-tron di Audi, in attesa della prossima supersportiva RS6. La vettura beneficerà di un handling migliore e maggiore rigidità torsionale grazie ad un pianale MLB riprogettato e alleggerito, a fronte di una complessiva riduzione dei pesi.

Alla versione berlina seguiranno l’A6 Avant e la prossima A7, sempre sviluppata sulla stessa piattaforma.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati