La polizia inglese potrebbe adottare delle Tesla già entro il 2018

Stop all'utilizzo di auto diesel a favore di veicoli non inquinanti

Il Brand fondato da Elon Musk sembrerebbe il più vicino alle esigenze della polizia londinese, ma non è escluso che si potrebbero generare accordi anche con altri produttori, magari non per solo per veicoli totalmente elettrici ma anche ibridi Plug-In.
La polizia inglese potrebbe adottare delle Tesla già entro il 2018

Scotland Yard ha recentemente annunciato che verranno introdotte nelle flotte della polizia londinese circa 250 auto ad energia alternativa, per far fronte agli incessanti valori riguardo all’inquinamento della metropoli. Tesla sembra quindi essere una delle soluzioni più papabili per far fronte al problema.

In realtà sappiamo che il capo della Polizia Metropolitana di Londra ha già rivelato di aver parlato con Elon Musk circa la possibilità di adottare delle sue vetture all’interno della flotta. L’Evening Standard riporta inoltre che il dipartimento di polizia avrebbe già interrotto da tempo gli acquisti relativi ad auto alimentate a gasolio, per far fronte proprio al problema dell’inquinamento che da tempo è ben oltre i livelli massimi consentiti per la città.

L’introduzione di sole 250 auto “verdi” non riequilibrerà in modo definitivo la problematica della smog, però potrebbe essere il primo di una lunga serie di capovolgimenti a livello globale. E’ inoltre saggio che a dare il buon esempio a tutta la comunità londinese sia proprio il dipartimento di polizia, che ha affermato di voler adottare veicoli non inquinanti o ibridi entro i prossimi 12 mesi.

Questo dovrebbe essere il primo passo, nonchè esperimento, prima di una massiva introduzione di veicoli elettrici che punta ad una quantità complessiva di oltre 700 unità sulle circa 4.000 auto attualmente in dotazione alla polizia sul suolo londinese. Alcuni funzionari del dipartimento hanno riferito che le trattative sarebbero in corso anche con gli altri principali marchi automobilistici come Renault, BMW, Nissan, Mercedes, Ford e VW riguardo a motociclette, auto e furgoni.

Da ricordare inoltre che Tesla ha già fornito un esemplare di P85D al dipartimento di Los Angeles per effettuare dei test e simulazioni, e pensiamo che la capitale inglese, con oltre 1.400 torrette di ricarica potrebbe essere un’ottima alternativa per futuri esperimenti.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    1 commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • Me stesso ha detto:

      Hahahahahahahahahahahahahahahaha macchine che faranno al massimo 350 km e poi gli servono ore e ore per le ricariche. Hahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahaha

    Articoli correlati