SEAT Ibiza MY 2017: la nuova spagnola immaginata in tutte le salse [RENDERING]

Dalla berlina alla station wagon, passando per la cabriolet

Nuova SEAT Ibiza - Un set di render realizzati da X-Tomi Design propone sei diverse varianti di carrozzeria della nuova SEAT Ibiza. La nuova generazione della compatta spagnola è stata immaginata tra le altre anche in versione cabriolet, berlina e station wagon.

Il debutto della quinta generazione della SEAT Ibiza, con la compatta spagnola rinnovata nel design, nella tecnologia e nella meccanica, ha dato il via al “gioco dei render” sulle diverse versioni della gamma che arriveranno nei prossimi mesi sulla base del modello standard. 

A questo gioco d’anticipazione partecipa X-Tomi Design che ci propone un set di sei render con i quali prova ad immaginare altrettante versioni, alcune più probabili di altre che invece rischiano di restare solo un esercizio stilistico di grafica digitale.

Partendo dalla nuova SEAT Ibiza X-Tomi Design, che già ci aveva presentato la sua interpretazione della nuova versione Cupra della Ibiza, si è dato da fare realizzando complessivamente altre sei nuove varianti della vettura, che potete vedere nella foto-gallery in calce all’articolo.

Nella rosa di proposte grafiche la nuova SEAT Ibiza è stata declinata nelle versioni Cupra 250 hatchback, off-road X-Perience, station wagon ST, SC Coupé, cabriolet e berlina. Gran parte di queste varianti di carrozzeria però non diventeranno mai progetti concreti, con SEAT che ha già bocciato l’idea di una tre porte coupé e di una station wagon, così come è altamente improbabile la realizzazione della Ibiza Cabriolet.

Offerta Volkswagen ID.3 100% Elettrica da 299€ al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati