Opel Mokka X 1.6 CDTI Innovation, personalità e sicurezza da top class [PROVA SU STRADA]

Vanta sistemi di sicurezza avanzati e bassi consumi

Opel Mokka X 1.6 CDTI Innovation - Il restyling giunto ufficialmente nella seconda metà del 2016 ha portato nuova linfa al crossover della casa tedesca. Il risultato si nota sin da subito nella linea esterna, dove spiccano fari led, sia negli interni dove il cruscotto è stato completamente ridisegnato ed è ora moderno. Dal punto di vista meccanico spunta il nuovo 1.6 diesel da 136 CV che ben si abbina al carattere della Mokka X, contribuendo così a consumi da citycar.

Ormai il fatto che i crossover stiano conquistando sempre più i gusti europei è un po’ come il segreto di Pulcinella, un po’ meno sapere quali sono i modelli che piacciono maggiormente. Nel caso della Opel Mokka X è stato recentemente tagliato un traguardo di tutto rispetto. Grazie anche alla possibilità di pre-ordine cominciata lo scorso Maggio in soli 7 mesi sono già state vendute 100.000 crossover con la “X”. Contando anche la versione precedente, la soglia si avvicina alle 700mila unità. Cifre eccellenti che sottolineano come questo sia il terzo modello più importante della casa. Un altro dato di interesse è che la maggior parte dei clienti la scelga nell’allestimento top (chiamato ‘Innovation’), ossia quello della nostra prova. In tal modo dopo il primo contatto abbiamo avuto modo di approfondire sotto ogni aspetto le caratteristiche della nuova Mokka.

Design e Interni:

Rating: ★★★★½ 

Linee ultra levigate e fari a led la rendono davvero personale

La Mokka X guadagna un centimetro rispetto al modello precedente, arrivando così a 428. Risulta così molto compatta ma nell’insieme non perde i caratteri che la contraddistinguono maggiormente, anzi. Se la versione senza la X aveva un aspetto che potevamo anche giudicare datata se confrontato con la concorrenza – condividendo molta della sostanza con la Chevrolet Trax – ora si rimane stupiti. Balza subito all’occhio il nuovo frontale: la maschera centrale è composta da tanti tasselli e nella parte superiore ritroviamo il logo con un baffo cromato. Sotto i fari fendinebbia hanno forme muscolose e risultano incastonati nella parte iniziale dei parafanghi, terminando con una linea nera che si congiunge sempre verso il centro dove si trova un’altra griglia, questa volta più piccola. Alla base un fascione paracolpi in simil metallo è l’elemento da SUV che aggiunge carattere. Ovviamente non ci siamo dimenticati di quelli che per noi sono come la portata principale, ovvero i fari bi-led. Ci hanno colpiti per la loro forma affilata ed a boomerang, capaci di donare alla Mokka X un aspetto grintoso, ma anche per la funzione adattiva di cui dispongono. Se lasciati in modalità automatica infatti sapranno leggere la situazione ed il percorso, variando il fascio luminoso (che abbiamo trovato sempre eccellente) in un attimo. Un’ottima soluzione fornita da Opel che “salva” anche il guidatore più sbadato. I disegnatori sono riusciti ad avvicinarsi molto alle linee di un prototipo, donando alla Mokka X un aspetto tanto equilibrato quanto futuristico. Dietro troviamo un nuovo corpo fari, anch’esso completamente a led e dalle forme morbide ed allungate. Ottime le protezioni in plastica nera nelle parti a rischio lungo tutto il perimetro, non stonano affatto e creano contrasto con gli elementi cromati e soprattutto con il colore Amber Orange della carrozzeria. Completano il set le barre sul tetto, utili per ogni stagione. Nel complesso quindi un bel passo avanti in questo restyling, che si completa con i grandi cerchi da 18” a 10 razze bi-colore. Ora c’è personalità da vendere (in tutti i sensi) sulla Mokka X.

Nuova plancia e spazio per cinque in abbondanza
Se esternamente la Mokka X ci ha piacevolmente sorpresi, i tecnici di Rüsselsheim hanno lavorato tanto (se non di più) dentro, dimostrando che c’è molta sostanza sotto la pelle metallica. La salita a bordo è agevolata dall’ampia apertura di tutte e quattro le portiere e non deve spaventare di certo l’altezza da terra. Inoltre grazie alla chiave intelligente basta averla con sé per consentire l’apertura della vettura. La plancia di comando è tutta nuova ed è ripresa dalla Astra. Possiamo di fatto distinguere tra 3 livelli diversi. Il primo è quello superiore, ricoperto da una plastica morbida al tatto, che risulta piatto eccetto la palpebra che incornicia il quadro strumenti, da cui comincia il secondo livello. Qui la scelta è ricaduta su materiali in simil-pelle con cuciture bianche. Troviamo il grande schermo da 8” del Navi Pack, optional che consigliamo vivamente, abbinato al sistema radio IntelliLink R4.0. La velocità di reazione e lo scorrimento tra i vari menù risulta semplice, veloce ed intuitivo come uno smartphone. L’unica pecca è il sistema di navigazione, che ogni tanto fatica a caricare le mappe e mostra segni di “smarrimento” lungo certe strade. Infine il terzo livello racchiude il climatizzatore automatico ed un pratico vano per riporre gli oggetti che si apre a pressione. La plastica lucida che lo ricopre offre un ottimo effetto mentre dentro troviamo del morbido velluto oltre alle prese AUX e USB. L’ideale per ricaricare i dispositivi tecnologici lontano da occhi indiscreti. Ambigua però la scelta di porre il tasto delle quattro frecce (‘hazard’) anche sotto ai comandi del clima, in quanto non è molto semplice da trovare nell’immediato. Gli interni in tessuto Morrocana Scuro risultano una scelta di colore azzeccata se considerata la vernice esterna. I sedili sono ben imbottiti e se davanti si gode di ottimo spazio, lo stesso si può dire dietro. Sopratutto c’è molto spazio per le gambe ed anche i più alti non avranno difficoltà ad adattarsi. Grazie alla larghezza ed al buon passo di 2,55 metri, la Mokka X offre spazio anche per cinque adulti ed i vani portaoggetti sono vari. È stato quindi sacrificato il bagagliaio? In casa Opel non hanno lasciato nulla al caso. Soglia di carico a parte (73 centimetri) che rispecchia la categoria, la bocca d’ingresso è piuttosto ampia e non presenta scomodi gradini. Il divano è abbattibile secondo le proprie esigenze grazie alla configurazione 60/40 e si ottiene un fondo pressoché piatto. Si parte da un minimo di 356 litri fino ad un massimo di 1372 litri, oltre 300 in più rispetto alla Fiat 500X. In quanto a modularità e praticità, la Mokka X conta davvero poche rivali.

Comportamento su Strada:

Rating: ★★★★½ 

Una piacevole sorpresa nella guida di tutti i giorni, ancor di più nel misto

La Mokka X della nostra prova in città potrebbe non essere la versione con il motore più adatto, ciononostante abbiamo rilevato ottimi valori. Parliamo anzitutto di rumorosità: appena acceso il motore i decibel rilevati sono 41, il tipico borbottio che ci si aspetterebbe da un diesel. Alle soste invece il 1.6 CDTI si ammutolisce grazie al sistema Start&Stop (a vantaggio di emissioni e consumi, soprattutto). In movimento si viaggia ben insonorizzati: sono 51 i db a 50 km/h, rilevati su fondi stradali non proprio nuovi. Per questo è un dato davvero eccellente secondo noi. Ci vuole un po’ a memorizzare i comandi posti sulle razze del volante, che è leggero e preciso. A tratti sembra davvero di stare su una vettura dalle dimensioni minori dato il raggio di sterzata minimo. Lo notiamo anche nei parcheggi, dove la Mokka X è agevolata dai sensori di parcheggio (sia anteriori che posteriori) e dalla telecamera. Le sospensioni potrebbero risultare leggermente dure in fase di assorbimento di buche e dossi, ma nel complesso il comfort è davvero buono. Le stesse però si rifanno nella guida sul misto, dove rendono questo crossover davvero divertente. Anche qui lo sterzo non perde affatto il colpo e viene ben accompagnato da una leva del cambio lunga ma non per questo sorniona. Il pedale della frizione è ben tarato così come quello del freno, permettendo una buona modularità anche quando i quattro freni a disco vengono sottoposti a stress. Ci saremmo aspettati un rollio accentuato tra le curve di montagna dove abbiamo portato questa Opel, ma anche grazie agli aiuti elettronici ciò non avviene. Il merito va anche agli pneumatici da 215/55 Pirelli Sottozero 3, che hanno saputo domare la neve sopra cui abbiamo eseguito alcuni passaggi ed in generale l’asfalto freddo ed umido. Per quanto concerne poi i tratti autostradali, la Mokka X si sente a proprio agio. Grazie anche alla sesta marcia a 110 km/h si percepiscono solo 58 decibel, che diventano 62 nel caso in cui si tenga la radio accesa (a volume basso) o si faccia una telefonata con lo smartphone connesso all’impianto Bluetooth (limpido in fase di ricezione). Inoltre è possibile usufruire del cruise control e del segnalatore di cambio corsia per viaggiare serenamente verso le proprie mete desiderate.

Motore e Prestazioni:

Rating: ★★★★½ 

La versione più performante di questo 1.6 è perfetta per ogni situazione

Il nuovo 1.6 CDTI Euro 6 è andato a sostituire il rumoroso 1.7 portando in dote diversi vantaggi. Il primo – come potrete immaginare – è il comfort in termini di silenziosità, come scritto proprio qui sopra. Per sentire questo nuovo propulsore fare la “voce grossa” bisogna superare abbondantemente i 3000 giri, per cui anche in autostrada non bisogna ritrovarsi a cercare dei compromessi tra marce inserite e velocità. I 136 CV di cui dispone sono il perfetto equilibrio per la Mokka X, che pesa 1387 kg, in linea con le principali concorrenti andando a considerare il rapporto peso/potenza. Soltanto la Peugeot 2008 fa segnare un dato leggermente migliore in quanto pesa circa 200 kg in meno, ma ha anche 20 CV di deficit. In questo caso abbiamo saggiato tale motorizzazione con la sola trazione anteriore, ma volendo è disponibile anche con il 4X4 – se si è amanti dell’avventura o si passa molto tempo in alta quota. Il cambio a sei marce ha una salda impugnatura con il pulsante in stile grilletto, per inserire la retromarcia, per nulla invasivo. Sarebbe ancora meglio puntare sull’automatico se si opta per questo modello, a nostro parere, in quanto sulle lunghe percorrenze i 1.600 euro di optional sapranno farsi ben ripagare. Fino ai 2000 giri/min il motore conserva un tiro tutto sommato buono (la coppia massima è di 320 Nm), mentre se si scende sotto diventa pigro e conviene scalare di marcia il prima possibile. La velocità massima di 190 km/h e lo 0-100 coperto in 9,9 secondi sottolineano come nonostante gli svantaggi da crossover la Mokka X riesca ad ottenere risultati brillanti.

Consumi e Costi:

Rating: ★★★★½ 

Parca nel “bere”, offre una dotazione ricca con sistemi di sicurezza come l’OnStar

Opel è la prima casa al mondo che si sta impegnando davvero per mostrare a tutti, vecchi e nuovi clienti, i reali consumi delle proprie vetture. Per farlo abbandona il vecchio ciclo NEDC (che fa ottenere risultati eccellenti solo sulla carta) a favore di uno realistico (chiamato WLTP), portando effettivamente i modelli sulle nostre strade. Con la Mokka X abbiamo registrato 5,8 km/100 litri, ossia 17,2 km con un litro di diesel. Il nostro percorso ha previsto tratti urbani, autostrade, percorsi extraurbani e leggeri offroad per un totale di 465 km, ad un velocità media di 37,4 km/h. Un risultato eccellente che ancora una volta ci porta a consigliare la Mokka X con motorizzazione diesel da 136 CV a chi viaggia sempre e ovunque. Non è solo una questione di pit-stop dal benzinaio, intendiamoci. L’allestimento Innovation prevede di serie una ricca dotazione che già poche concorrenti possono vantare, tra cui l’Opel OnStar per una sicurezza da top class. Il tutto ad un prezzo di 26.700 euro. Che diventano 30.430 se si parla del modello da noi guidato che include i fari led, l’Opel Eye ed il Navi Pack. Difficile chiedere qualcosa in più se non il cambio automatico – come già segnalato – per viaggiare ancora più tranquilli. In conclusione la Mokka X del nostro test drive ha una bella personalità, sia parlando di linea esterna che interna, con una modularità degli spazi egregia. L’ideale per una famiglia che ama viaggiare su tutte le strade asfaltate (e non) e che vuole sempre il meglio in termini di sicurezza e consumi.

Pro e Contro

Ci PiaceNon Ci Piace
Linea personale, bassi consumi, alto livello di sicurezza.Comandi del clima posizionati in basso, sospensioni rigide in città, ripresa lenta in quinta e sesta marcia.

Opel Mokka X 1.6 CDTI: la Pagella di Motorionline

Motore:★★★★★ 
Accelerazione:★★★★½ 
Ripresa:★★★½☆ 
Cambio:★★★★½ 
Frenata:★★★★★ 
Sterzo:★★★★★ 
Tenuta di Strada:★★★★★ 
Comfort:★★★★☆ 
Infotainment:★★★★½ 
Abitabilità:★★★★★ 
Bagagliaio:★★★★½ 
Posizione di guida:★★★★½ 
Dotazione:★★★★½ 
Prezzo:★★★★☆ 
Design:★★★★½ 
Finitura★★★★½ 
Piacere di guida:★★★★½ 
Consumi:★★★★★ 

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati