Peugeot e Stefano Accorsi, un fidanzamento che diventa matrimonio

Presentata ieri la web serie #sensationdriver

Dalla voce della pubblicità della 208 ad una partnership sempre più forte, con un legame tra l’attore e la casa francese che produce frutti decisamente accattivanti

Un rapporto, quello tra Peugeot e l’attore Stefano Accorsi, partito dalla scelta di utilizzare la sua voce nelle pubblicità della 208. Il suo ruolo è poi diventato quello di potente Brand ambassador. Ruolo che è sfociato in tre cortometraggi i “Tre viaggi” nel 2014, realizzati come attore e regista dallo stesso Accorsi, fino al film “Veloce come il vento”, che potremmo definire come il passaggio da un lungo fidanzamento ad un matrimonio vero e proprio. La collaborazione non era certo nata con l’idea di arrivare a questo punto, con una interazione molto forte e che potrebbe portare, anche se la notizia è ancora da confermare, l’attore a guidare una vettura Peugeot in qualche evento sportivo nel corso del 2017.

In questo caso, i meriti dell’amore per la guida in pista vanno anche a Massimo Arduini, che durante le riprese di “Veloce come il vento”, ha supportato la produzione, grazie alla sua esperienza di pilota, trasmettendo agli attori alcuni insegnamenti per poter utilizzare le corrette tecniche di guida.

L’oggetto della presentazione è però una web serie, #Sensationdriver il suo nome, che con i contenuti ed una qualità cinematografica, punta a diventare virale. Si tratta di sei puntate, legate ognuna ad una sensazione o emozione. Sei viaggi, sei storie, sei sensazioni diverse che partono da un prologo comune.

Si parte con lo stupore. Francesca De Luca ha partecipato allo sviluppo del progetto, sviluppato come una sorta di Sliding Doors, con un inizio comune che si sviluppa in sei storie parallele. Elemento centrale sono ovviamente anche le vetture Peugeot, con la prima puntata che inizia con una sportivissima 308 GTi by Peugeot Sport, di colore blu.

Il secondo episodio è sull’invidia, con una storia che, con altrettanta ironia, si svolge in gran parte a bordo della nuova 3008, qui in rosso.

Terzo ed ultimo episodio disponibile da oggi è legato alla gioia. I 3 successivi arriveranno infatti più avanti, mentre l’ultima delle tre auto di questi episodi è una 2008.

La web serie prodotta da Peugeot, ideata e realizzata in collaborazione con Havas Milan, che vede Stefano Accorsi come regista e protagonista, propone sei intense sensazioni sperimentabili a bordo di una Peugeot.
Lo spettatore può scegliere interattivamente quale sensazione vivere: il sito www.peugeotsensationdriver.it , infatti, consente di interagire con la parte iniziale dell’avventura di Accorsi, attraverso un freeze frame in stile “sliding doors” che deve essere sbloccato per avere accesso a tutte le storie vissute da Stefano.

Come detto, i primi tre episodi sono on line da ieri, 15 febbraio, gli altri tre saranno pubblicati nelle prossime settimane.

Ogni storia ha una chiave di lettura inedita, divertente, positiva.
#gioia, #invidia, #esaltazione, #paura, #orgoglio, #stupore: qualunque sia la scelta, Accorsi si mette in gioco in modo autoironico, leggero e disincantato.

Il nuovo SUV Peugeot 3008, il SUV 2008 o le Peugeot 208 GTi e 308 GTi sono il palcoscenico d’eccellenza di storie straordinarie e quotidiane al tempo stesso, con un linguaggio e un tono di voce più affine al mezzo web.
Semplici, divertenti, veloci, leggermente provocatorie, le storie raccontano uno Stefano Accorsi che si diverte con gli stereotipi dell’essere attore. E, più universalmente, dell’essere uomini e donne di questo nostro tempo dominato dai social, dalla voglia di apparire, dalla competizione, dal desiderio di successo e molto altro.
Tutto è trattato con divertimento, con l’obiettivo di coinvolgere e connettersi con chi guarderà gli episodi.

#sensationdriver segna una nuova tappa nella collaborazione tra Accorsi e Peugeot, oltre alla presenza in voce e video negli spot pubblicitari.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati