Nuova SEAT Leon CUPRA: quando la sportività tocca quota 300 [TEST DRIVE]

Potenza aumentata di 10 cavalli e coppia salita di 30 Nm

Nuova SEAT Leon CUPRA – A bordo della nuova hot hatch della casa spagnola durante una particolare prova divisa tra strada e pista, in località Castellolí, non troppo distanti da Barcellona

Dagli scarichi alita un respiro infernale, che si somma a quello dell’asfalto. L’atmosfera è calda o meglio, come direbbero dalle parti di Barcellona, è “caliente”. L’inverno sembra quasi un ricordo, per ora. Il bagliore dei fari LED a distanza non fa che intensificare l’ondeggiare dell’aria arroventata, la traspirazione di questo lungo tappeto grigio scuro di Castellolí, che accoglie il passo incidente delle diverse SEAT Leon CUPRA a seguito di un esemplare TCR da competizione, proiettate con forza tra lo stridore delle gomme e l’acuto dei 300 cavalli spronati dall’istinto.

SEAT-Leon-CUPRA-2017-primo-contatto_25_01

L’arrivo della nuova CUPRA, completa il rinnovamento della gamma Leon. Assieme a un aggiornamento estetico, comprende anche sistemi tecnologici e una potenza più marcata.
Iniziando dal look esaltato dagli spigolosi fari Full LED e sviluppato secondo tre diverse configurazioni di carrozzeria, le cui dimensioni variano dai 4.236 millimetri di lunghezza del modello SC a tre porte, sino ai 4.540 mm della più ampia wagon ST; l’ultima Leon CUPRA presenta calotte degli specchi laterali scuri, elementi cromati, spoiler retrostante e terminali di scarico ovali, che offrono una visione più grintosa della vettura, assieme alle muscolose pinze Brembo e ai cerchi Cupra Machined da 19 pollici. Le vernici argento Ghiaccio, bianco Nevada, grigio Pirenei e nero Midnight, oltre alle inedite varianti di blu Mistero o Mediterraneo e al rosso Intenso, esaltano ulteriormente l’aspetto esterno. Amplificazione sportiva rafforzato, poi, anche dall’opzionale Performance Pack.

SEAT-Leon-CUPRA-2017-primo-contatto_33_02

L’interno, dalla spiccata connotazione sportiva, comprende sedili rivestiti in Alcantara nella zona centrali e firmati CUPRA nella zona anteriore, mentre quelle posteriori sono facilmente abbattibili tramite un meccanismo Easy back seat release, un volante sportivo multifunzione completo della scritta identificativa CUPRA 300, uno schermo da otto pollici tramite cui gestire il sistema infotainment e un navigatore, comprese porte USB e SD card, Bluetooth, AUX, quindi un sistema Seat FullLink e Seat Sound System associato a otto altoparlanti. L’abitabilità risulta di buon livello, compresa quello del vano bagagli. Più funzionale ovviamente quello della ST, che vanta un volume da 587 litri, rispetto ai soli 380 delle altre due configurazioni a tre e cinque porte.
Tra gli optional disponibili, sono segnalati anche un sistema di avviamento senza chiave Kessy, un pacchetto Driving Pack Plus che include diversi sistemi di assitenza High Beam Assist, Lane Assist, Traffic Sign recognition, Cruise Control Adattivo, Traffic Jam Assist ed Emergency Assist; tetto panoramico a controllo elettrico, un altro pacchetto Navi Plus Pack con differenti soluzioni, ovvero Connectivity Box con una postazione di ricarica wireless per smarthphone, navigatore, DVD, SMS/Email, navigazione 3D, connettività Wlan, Hard Disk da 10 GB e Seat FullLink e un Parking Pack racchiudente sensori di parcheggio anteriori e retrocamera per la facilitazione delle manovre.

SEAT-Leon-CUPRA-2017-primo-contatto_22_03

La nuova SEAT Leon CUPRA è animata da un propulsore TSI a benzina di 2.0 litri, simile a quello della CUPRA 290, però la spinta trasmessa alle ruote anteriori (in Italia non è previsto l’arrivo della versione a quattro ruote motrici legata alla sola ST) in questo caso sale di dieci cavalli toccando il valore 300 e la coppia, a sua volta, è più elevata di 30 Nm a quota 380. Grazie alla trasmissione DSG sei rapporti con sistema Start-Stop, già presente per tutti i modelli introdotti sul mercato italiano, si traduce di conseguenza in prestazioni più altisonanti secondo quanto segnalato dal costruttore: uno scatto completato i meno di 6 secondi qualsiasi modello di preferisca (5,6; 5,7; 5,9 rispettivamente per SC, 5 porte e ST) a vantaggio della più leggera e compatta tre porte nel passaggio da 0 a 100 km/h e, quindi, un picco massimo di velocità di 250 km/h, limitata elettronicamente. Il dinamismo è espressione anche delle cinque modalità di guida proposte, varianti tra Comfort, Sport, Eco, Individual e la più spumeggiante CUPRA, senza dimenticare un differenziale autobloccante di tipo elettronico, uno Chassis Control adattivo (DCC) di serie, uno sterzo progressivo e vari sistemi di assistenza compresi Traffic Jam Assist e un dispositivo di protezione per i pedoni.

SEAT-Leon-CUPRA-2017-primo-contatto_15_04

Su strada, la visibilità risulta buona, lo sterzo tarato e preciso quanto basta, l’assetto ottimizzato per una guida convincente su un percorso misto. Una vettura dotata di una progressione comunque fluida sui tratti regolari e non troppo rigida in caso di asperità. L’insonorizzazione appare adeguata, lasciando percepire all’occorrenza gli scoppiettii provenienti dagli scarichi e l’accelerazione del motore. I sistemi di assistenza risultano anche preziosi, ma non troppo invasivi. In manovra, valutando lo spessore dei montanti posteriori, supportano la manovra. Meno convincente alcune scelte interne e la visualizzazione delle mappe sul display del sistema infotainment. L’ergonomia interna non appare impeccabile all’altezza del tunnel centrale, dove gli alloggiamenti destinati alle bottiglie, ad esempio, possono infastidire in prossimità del bracciolo. Ancora più evidente nel manovrare la leva del cambio manuale, che comunque non vedremo sul mercato italiano, da quanto segnalato. Lo schermo centrale, invece, risente un po’ della luminosità. La scansione del percorso sulle mappe, inoltre, non appare sempre lampante, risultando in determinate situazioni persino criptico nel segnalare della direzione. La simbologia a nostro avviso può essere migliorata.

SEAT-Leon-CUPRA-2017-primo-contatto_29_05

È su pista, però, che la nuova SEAT Leon CUPRA mostra i suoi reali punti di forza. Non tanto nell’esternare la propria forza, quanto nel consentire di assaporarne l’energia trasmessa, anche se non si è piloti navigati.
Si avverte in ogni momento che si è alla guida di una vettura a trazione anteriore, un leggero sottosterzo è avvertibile, seppure controllabile. Disattivando i controlli, inoltre, si evita l’intervento delle elettronica in particolari situazioni, ad esempio nelle frenate più intense, che smorza di netto la progressione spezzettando una marcia che, altrimenti, sarebbe fluida. L’accelerazione detonante e la proiezione dei 380 Nm di coppia è efficace ogni volta che si schiaccia con intensità il pedale, ma se si prende il controllo totale del mezzo, disinserendo gli aiuti elettronici, si deve essere sempre attentissimi in ogni manovra e comunque rapidi sia negli inserimenti che nella gestione delle reazioni trasmesse dall’auto. Tutto sommato, la nuova SEAT Leon CUPRA non appare impegnativa nonostante la potenza, e palesa un certo equilibrio tra prestazioni e vivacità stradale, impiegabile quotidianamente grazie anche a una base telaistica solida e sospensioni anteriori McPherson e posteriori Multilink. Durante la nostra prova, effettuando percorsi stradali di varia tipologia all’esterno del circuito di Castellolí, considerando anche i limiti di velocità, la tipologia di strade extraurbane anche piuttosto tortuose, oltre alla presenza di un traffico intenso man mano che ci si avvicinava alle luci cittadine di Barcellona, abbiamo constato dal quadro strumenti un valore di consumo medio pari a 10.4 litri/100 km. Un dato interessante, tenendo in considerazione l’elevata potenza dell’auto e un peso medio che si avvicina alla tonnellata e mezza (sempre valutando le debite differenze tra le tre versioni SC, 5 porte e ST), quindi, a fronte di quanto indicato dal costruttore: un consumo sul ciclo combinato tra i 6,7 e 6,8 litri/100 km ed emissioni di CO2 da 153 g/km sulla più compatta SC o 156 sulle altre versioni.

SEAT-Leon-CUPRA-2017-primo-contatto_41_06

Attesa nelle concessionarie in primavera, la nuova Leon CUPRA nelle tre diverse configurazioni SC tre porte, 5 porte e la più voluminosa wagon ST, è proposta a un prezzo chiavi in mano che parte da 36.600,00 Euro, qualsiasi modello venga preso in considerazione.
In sintesi: la rinnovata hot hatch della casa spagnola propone una dotazione di base già ricca e una meccanica votata a trasmettere sensazioni di velocità, ma senza compromettere una fluidità di marcia non troppo distante da una tradizionale berlina compatta, con il vantaggio di avere sotto il cofano una potenza generosa. Se non si considera il Superbollo, appare un’alternativa concreta per far assaporare in modo brioso qualsiasi spostamento, anche alla famiglia.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati